LOGIN

Iscriviti per inserire eventi, foto, video



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Un mare di elettronica con Thom Yorke a Villa Manin
Recensione Concerto
Written by Edoardo Bortolotti   
Tuesday, 23 July 2019 13:19
There are no translations available.




Mercoledì 17 luglio Villa Manin a Passariano viene invasa dal monumentale spettacolo di musica elettronica proposta dall’enorme Thom Yorke che, per chi se lo fosse perso, probabilmente rappresenta l’artista più influente degli ultimi 25 anni, tanto da creare timore, un senso di vana attesa per chi potrebbe mai essere il suo successore. Citando una sua azzeccatissima descrizione “Thom Yorke è un’interferenza, un’anomalia del sistema, è il picco imprevisto in un encefalogramma fin troppo piatto della scena culturale attuale”.


Il cantante occupa un palco davvero enorme, senza lasciare spazi con quelle sue ormai caratteristiche movenze da ballerino sghembo, mentre Nigel Godrich gli apparecchia un sound immaginifico, che fa ballare tutti e su cui Thom innesta la sua chitarra (o i synth) oltre ad un cantato che sembra provenire da un altro universo, un universo raffigurato dall’arte visiva di Tarik Barri, proiettati alle spalle di Yorke e assolutamente studiati alla perfezione per farci entrare nell’iperspazio delle “Tomorrow’s Modern Boxes”.


Il pubblico presente non può fare altro che soccombere inevitabilmente al doppio spettacolo, di arti musicali e visive, sapientemente e massicciamente studiato, creato, eseguito e confezionato. C’è chi sta in prima fila, ballando fuori dagli schemi, ispirandosi alla musica sincopata dell’artista inglese, o chi si sdraia sul prato, godendosi l’estasi del dualismo artistico. In ogni caso, la costante che accomuna il grande e numeroso pubblico raccolto per l’evento è l’abbandonare i canoni, gli schemi, la monotonia musicale.

 

 

Iscriviti alla newsletter


Direttore responsabile: Piero Cargnelutti - Caporedattore: Piero Cargnelutti - Registrazione del Tribunale di Tolmezzo n. 141 dell'8/4/2003
Webmaster Lorenzo Tempesti | Grafica Francesca Luzzi
La redazione declina ogni responsabilità riguardo a errori o imprecisioni nelle informazioni riportate.
(C) 2000-2012 Associazione Musicologi c.f. e p.iva 02177400302 - Inviate le vostre segnalazioni a info@musicologi.com