LOGIN

Iscriviti per inserire eventi, foto, video



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Pfm@Palmanova
Recensione Concerto
Written by Alessandro Tammelleo   
Thursday, 10 September 2020 11:32
There are no translations available.




Chi l'avrebbe mai immaginato che musicisti in auge dal 1971 avessero oggi ancor più grinta di allora? Sabato scorso, rispetto a tal epoca, nulla è cambiato! Certamente la grande fortuna è stata quella di accompagnare un mito come Fabrizio de Andrè, ma il successo era assicurato ugualmente.

Ore 21.30 gli otto componenti della band entrano sul palco (rigorosamente con mascherina) e subito scatta l'applauso, “Bocca di rosa” apre la serata, forse leggermente timida all'inizio. Indubbiamente un ritmo ternario che richiede sempre attenzione. Franz di Cioccio (unico membro della formazione originale ancora in sella) è scatenato più del solito e trascina la “band”, come lui più volte osa chiamarla, nella rete del suo entusiasmo. Da ricordare che parliamo di uno dei più talentuosi batteristi italiani ed infatti lo ha dimostrato in alcune performance della serata. Tutti musicisti di spessore, indubbiamente quello che ci ha colpito di più, oltre al leader, è il bassista, Patrick Dijvas, che non ha sbagliato una nota, sia in accompagnamento e sia nei soli. “La guerra di Piero” smuove il numeroso pubblico presente nella bella cornice di Palmanova.


Una serata divisa in tre quadri, dove la seconda è un omaggio spassionato al grande De Andrè reinterpretando il progetto che ha decretato nel 1978 il loro successo, ed è “La buona novella”, un racconto di stampo religioso tutto attaccato, che tocca il culmine nel brano incentrato sui dieci comandamenti. Qui Marco Sfogli, chitattrista del gruppo, sfoggia il meglio di se, padroneggiando la chitarra come non mai. Soli perfetti, soli in coppia con il violino di Lucio Fabbri, soli che fanno vibrare il palco!

Terzo atto è un crescendo in omaggio all'indimenticato Faber fino ad arrivare a “Il Pescatore”, brano che la PFM ha rifatto in chiave rock progressive nel famoso tour del 1978. Pubblico entusiasta di vedere i PFM in forma smagliante, come lo ha dimostrato la canzone “Voltalacarta”. Una band di cui ricordiamo anche il suo impegno nel sociale con rinomate raccolte fondi e che, se continua così, la ritroveremo ancora per molti anni sul palco!

 

 

 

Iscriviti alla newsletter


Direttore responsabile: Piero Cargnelutti - Caporedattore: Piero Cargnelutti - Registrazione del Tribunale di Tolmezzo n. 141 dell'8/4/2003
Webmaster Lorenzo Tempesti | Grafica Francesca Luzzi
La redazione declina ogni responsabilità riguardo a errori o imprecisioni nelle informazioni riportate.
(C) 2000-2012 Associazione Musicologi c.f. e p.iva 02177400302 - Inviate le vostre segnalazioni a info@musicologi.com