LOGIN

Iscriviti per inserire eventi, foto, video



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
1977-2007: dopo 30'anni, la verità sul punk
Scritto da Edi Kermit Toffoli   
Lunedì 05 Novembre 2007 01:00
Voi lettori di fanzines credete di sapere tutto sul punk del 77, vero? Pensate che tutto è già stato detto, vero? Invece vi sbagliate e ve lo dimostro: chi di voi conosce STEVE THANFO?La THANFO RECORDS? Nessuno! LO SAPEVO! Voi credete che il più importante manager del primo punk sia lo sfigato Malcom McLaren? Cazzate!Se non avesse incontrato i Sex Pistols non sarebbe nessuno! Le pagine fondamentali nella preistoria del punk le scrisse col sangue Steve Thanfo ed è ora che il mondo sappia. Steve Thanfo nacque nei sobborghi di Chelsea, figlio di una lavandaia e un mangiatore di spade. Le condizioni di estrema miseria in cui versava la sua famiglia gli impedirono di vivere un’infanzia normale: si nutriva di muschi e licheni raschiati dai tombini, suole di scarpa bollite e piccoli insetti; non aveva altri amici che i ratti scabbiosi del vicolo e i suoi coetanei erano i gatti randagi del quartiere. Imparò subito che per sopravvivere bisogna farsi furbi ed organizzò un piccolo spettacolo di ragni ammaestrati: somministrandogli piccole dosi di lsd per stimolarli, aveva insegnato loro a ballare e giocare a flipper ed ebbe un certo successo nelle bettole del porto finchè un giorno i ragni firmarono con David Bowie per il disco “Spiders from Mars”e lo abbandonarono senza preavviso. Si può già ravvisare, in questo primo evento importante della sua giovinezza, la traccia delle sue poliedriche intuizioni e del suo ingeneroso destino. Dopo i ragni si occupò di barboncini nani, piattole, un pitone asmatico, un suonatore con le ascelle e un trio di monaci tibetani che suonavano trombe di corno producendo orripilanti barriti, ma l’inizio della sua ascesa coincise con la nascita della Thanfo Records. Era la fine del 75 e Steve era negli Stati Uniti quando sentì in un locale di New York l’esibizione di un nuovo gruppo chiamato Ramones e ne rimase impressionato. Dopo il concerto parlò con loro e disse:”Ragazzi, la vostra musica è forte ma non potete presentarvi in pubblico con lo smoking. Date retta a me:dovreste indossare qualcosa di più sportivo, jeans e maglietta, giubbini di pelle!” Loro lo ringraziarono e quando Steve tornò a Londra decise di lavorare nel mondo del rock e fondò la sua etichetta discografica. I THIEVE$ furono il primo gruppo che mise sotto contratto ipotecando il set di spade del padre. Il nome del gruppo derivava dal fatto che durante il concerto derubavano gli spettatori e fuggivano nella notte lasciando al loro posto, sul palco, delle scimmie ammaestrate. Steve li istigava alla trasgressione, ingaggiò delle persone per tirare loro pietre in faccia mentre suonavano, una volta li fece pestare in un vicolo per fomentare la loro rabbia e li incoraggiò a trasmetterla nei testi. Nacquero così gli anthems “Vomiting pieces of turd”Stronz is the fucking life” e “Cazz Cazz Cazz”, che i Thieve$ incisero nel gennaio del 76, anticipando tutti. Steve li tenne alla catena; pane, lsd e cipolla per una settimana: quando entrarono in studio erano delle belve furibonde e stabilirono un record registrando un disco di 6 minuti in 3’45” netti, dopodichè devastarono lo studio, massacrarono il fonico e la sua famiglia mangiandone i cuori ancora pulsanti e si suicidarono. Il 7” uscì in 1000 copie ma nessuno poté sentirle perché tutti i vinile erano trafitti da chiodi arrugginiti. Il gruppo delle scimmie, invece, firmò per la CBS ed ebbe un successo strepitoso in Malesia. Tale era la grandezza del personaggio, tale lo spessore del suo progetto che tutto venne sacrificato all’estetica della ribellione agli schemi. Imparate, o meschini contemporanei! In Seguito alla risonanza di questi avvenimenti la Thanfo trattò con i DAMNED ma al momento di firmare il contratto la penna non scriveva e così non se ne fece nulla. Quando ingaggiò i CLASH andò via la luce mentre firmavano, così la firma finì erroneamente su un contratto della Columbia che era lì sulla scrivania per caso e l’occasione sfumò. Poi ci furono i STUP
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti alla newsletter


Direttore responsabile: Piero Cargnelutti - Caporedattore: Piero Cargnelutti - Registrazione del Tribunale di Tolmezzo n. 141 dell'8/4/2003
Webmaster Lorenzo Tempesti | Grafica Francesca Luzzi
La redazione declina ogni responsabilità riguardo a errori o imprecisioni nelle informazioni riportate.
(C) 2000-2012 Associazione Musicologi c.f. e p.iva 02177400302 - Inviate le vostre segnalazioni a info@musicologi.com