LOGIN

Iscriviti per inserire eventi, foto, video



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Edizione da record per Carniarmonie con 8 mila presenze
Scritto da Musicologi   
Martedì 01 Ottobre 2013 09:37

Si è conclusa, domenica scorsa, nella bellissima Pieve di S. Stefano a Cesclans di Cavazzo, la ventiduesima edizione di CARNIARMONIE, la stagione di maggior successo degli ultimi anni, che nonostante i tagli subiti ha saputo attirare un pubblico numerosissimo ed entusiasta.

Un’edizione da record, che ha fatto registrare un’affluenza totale di oltre 8 mila spettatori che hanno riempito Pievi, Chiese, Sale grandi e piccole della nostra Comunità Montana, con la necessità, spesso, di aggiungere sedie anche fuori dai siti luogo dell’evento. Trentatré gli spettacoli organizzati, venticinque le amministrazioni comunali aderenti a significare come CARNIARMONIE riesca ad unire tutta la Carnia. Un piccolo miracolo reso possibile grazie al lavoro di tutti gli organizzatori e al sostegno dei partner storici, dall’Assessorato alla Cultura della Regione Friuli Venezia Giulia alla Provincia di Udine, dalla Comunità Montana della Carnia e del Gemonese alla Fondazione CRUP, senza dimenticare la Banca di Cividale, la Camera di Commercio di Udine ed EUROTECH.

L’assessore alla cultura del Comune capofila di Tolmezzo, Aurelia Bubisutti, che ha seguito con attenzione il Festival, afferma «anche se il taglio di contributi è stato particolarmente pesante quest’anno, e se sarà confermato ne decreterà la fine, la manifestazione è andata controtendenza registrando un entusiasmo grandissimo sia nel pubblico che negli amministratori. Il pubblico ha “sentito e fatto proprio” questo scatto di orgoglio delle amministrazioni che hanno voluto partecipare a tutti i costi e anche degli organizzatori che si sono calati sul territorio confezionando un prodotto artistico di alta qualità. Il risultato è stato un tutto esaurito ad ogni concerto. Una piattaforma di lavoro così collaudata meriterebbe un sostegno specifico per poter diventare veicolo di promozione turistica per l’intera area montana (come ad esempio accaduto per il festival delle Dolomiti) e moltiplicare senza grossi sforzi, una utenza che potrebbe apprezzare maggiormente le nostre belle montagne ma anche la meravigliosa offerta enogastronomica».

È stato un finale di altissimo livello per questa intensa estate musicale, sotto la direzione artistica di Claudio Mansutti e organizzativa della Fondazione Bon, grazie alla FVG Mitteleuropa Orchestra, compagine che ha ormai raggiunto un livello artistico nazionale, che ha eseguito un programma interamente dedicato a Beethoven. La serata ha visto al pianoforte Antonio Di Cristofano, artista affermato che si è esibito nelle più importanti sale da concerto del mondo, e sul podio il maestro Paolo Paroni.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti alla newsletter


Direttore responsabile: Piero Cargnelutti - Caporedattore: Piero Cargnelutti - Registrazione del Tribunale di Tolmezzo n. 141 dell'8/4/2003
Webmaster Lorenzo Tempesti | Grafica Francesca Luzzi
La redazione declina ogni responsabilità riguardo a errori o imprecisioni nelle informazioni riportate.
(C) 2000-2012 Associazione Musicologi c.f. e p.iva 02177400302 - Inviate le vostre segnalazioni a info@musicologi.com