LOGIN

Iscriviti per inserire eventi, foto, video



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Maggio blues e altre storie
Scritto da Blues Club 356   
Mercoledì 20 Maggio 2015 11:24

Ormai è stata archiviata anche la jam blues del 10 maggio: una festa privata di universitari nella idilliaca Frasca degli Olmi persa in mezzo ai campi di Dolegnano, e animata nelloccasione dai vari Riz, MMB e Kosmic BB (o quello che era), abbellita dalle coloratissime opere pop-art del magnetico Lunazzi, e ospitame variofra cui merita una nota il progettoIn Doi Rive No Tocjeincarnato nella persona di Fabrizio Citossi e inciso -col contributo di Polente, volutamentefuori sincronoai cori- in un CD (Svuaze) che meriterebbe un premio solo per una confezione così scarna che perfino il Re degli Spartani lavrebbe ritenuta un tantino troppo modesta: il giusto contrappeso al blues graffiante e livido ivi contenuto, dove la chitarra si barcamena fra tentazioni cockburniane, assoli strappati con evidenti influenze fabianrizoidi e sfrenate cavalcate di accordi country-rockun CD deliziosamente indigesto, con testi urlati o declamati in un friulano cinico e sarcastico che lascia il segno: Tutto quello che hai è provvisorio, in un attimo perdi il gatto, poi la moglie, poi la casa, poi il lavorotutto è costruito sulla sabbia (in lingua friulana il concetto suona ancora più cupo!).

***

Si aprono altre danze già stasera 20 maggio a Cas*Aupa a Udine, dovecome il buon Piotre ci informa- arrivano nientepopodimeno che da Santu Lussurgiu-Oristano (!) i King Howl, che “… suonano Heavy Blues: i suoni della prima metà del Novecento di Son House, Howlin' Wolf e Robert Johnson, vengono filtrati assumendo forme diverse, incorporando gli stili dello stoner rock, del funk, dell'hardcore punk, della psichedelia, in un crossover elaborato in maniera spontanea...Niente male davvero come presentazione! Non tutti sanno che anche i sardi vantano festival blues storici come Narcao e Rocce Rosse, e perfino una Radio Sardegna Web che ospita da 15 anni la trasmissione Note Blues (dove sono stati intervistati anche musicisti del FVG, v. radiosardegnaweb.csmwebmedia.com).

Lappuntamento clou per i bluesmen di confine è invece fissato per sabato 23 In Taberna a Cormons, per la precisione sotto il grande glicine di questa storica enoteca del centro cittadino. Un ritrovo promosso con il consueto entusiasmo dalla mitica Stefania (già colonna dello staff dello Yesterdays Pub, lantico covo blues collinare: la Stefy è uno degli attuali gestori della Taberna, un locale non nuovo a questi esperimenti), dove si darà appuntamento la crema dei bluesmen collinari, in una lunga maratonina rock-blues che partirà già alle 15.00 con Fabian Riz e Manu Casarott coi suoi Diablues & Fantas, freschi di un mordace CDlive in studioovvero When The Harmonica Add Cracks. É anche il CD uscito per letichetta-fantasmaBlues Club 356, ed è stato presentato nellestate 2014 durante un lungo tour a volte punteggiato da jam con MMB e Kosmic BB: sette pezzi originali freschi e aggressivi, poco inclini a lisciare il pelo allascoltatore ma tesi piuttosto ad afferrarlo subito per la gola con un tipico approccio punk, scevro da inutili fronzolivorremmo sentire più spesso nei dischi doggi un sound di batteriaautenticocome quello di Mattia Romanut, affiancato dallintelaiatura essenziale di basso di Carletto Seffino, che contrastano e completano lo sgocciolìo hard-blues di una chitarra implacabilmente spezzata e furiosa, e lurlo ferruginoso di Manu: limpatto dinsieme richiama alla memoria celebri opere prime come gli LP Are You Experienced? e Led Zeppelin I, e pazienza se esageriamo un po!

Verso le 18.00 sarà invece il collettivo femminile Lis Tarlupulis a cimentarsi nella lettura di brani scelti e tratti dal libro Blues dei Colli, che uno dei più stimati guru e pionieri del blues italico come Luciano Federighiche vi ha collaborato- ha definito nel suo blogun imprevedibile quanto godibile volumone nel quale vengono intervistati i tanti e spesso eccentrici protagonisti di una Storia Leggendaria del Blues Friulano come Roberto Pettarini, collezionista e bluesman noto come Pit Ryan, armonicista e cantante dalla acre e veemente voceabissaleoinfernale(a seconda di come si vuol tradurre il suo nom de plume) che ha avuto lintuizione di inventare ai suoi feroci blues una singolare veste lirica friulana. La lettura verrà condita a dovere dalla chitarra di Max Felcaro, darbarmantrico distillatore di sognanti pozioni blues & jazz.

A proposito: il fatto che nessuno abbia pensato di invitare in un festival (anche regionale e/o locale) i P.O.F., ovvero il supergruppo magmatico formato da Max, Marco Padiâr e Stiv MMB Odorico, magari abbinati alla rivelazione Orko Trio + Riz che ha furoreggiato in giro per lItalia, è qualcosa che lascia a dir poco sconcertati! A occhio, parrebbe che molti (per non dire tutti) festival blues e/o underground italici non siano granchè informati su quanto fanno i nostri migliori artisti e gruppi: una cosa che abbiamo detto già troppe volte, e che promettiamo solennemente di non ripetere mai più, parola di boy-scout (di mare).

E accanto a questi due grupponi, in un ideale concerto ci vedremmo come gran finale le GWG, ovvero le Girls With Guitars, trio rock-blues tutto al femminile coltivato con amore nella serra delletichetta tedesca Ruf Records: fresche dellomonimo CD ben recensito anche sul Buscadero, e ancora impegnate nel 2015 in un chilometrico tour europeo (le altre due bluesgirls sono le americane Sadie Johnson e Heather Crosse; lunica tappa italiana è fissata per il 26 maggio al club Il Giardino di Lugugnano di Sona-VR, ma sono comprese anche tre date negli USA, di cui lultima in Florida. Notevole larticolo Young Guns pubblicato sullUK magazine The Blues). Punto di forza delle GWG è la nostra rockeuse preferita Eliana, che già molti anni addietro calcava giovanissima i palchi blues di Spessa e Plessiva (Electric Woman è il suo più recente CD targato RUF). Eliana è tuttora attiva in diversi gruppi, fra cui lEliana Cargnelutti Band (formazione stellare che comprende anche Simone Serafini, Carmine Bloisi e Loris De Checchi) che ha lasciato i fans a bocca aperta per il loro groove da bulldozer in caduta libera, e per la capacità di calarsi ed esplorare molteplici dimensioni musicali punteggiate dagli assoli strabilianti di tutti i membri del gruppo: cose che possono permettersi solo musicisti allaltezza di Alvin Hart Muscle Theory o Govt Mule.

Tornando a sabato, la serata In Taberna proseguirà con lo show degli intramontabili Mad Men Blues di Pit Ryan e soci (alle prese con un repertorio in continua evoluzione), il travolgente funk dei Remengo Brothers (remengobrothers.com) del bassista cormonese Flavio Urbanizzache in passato ha prestato il suo leggendario groove a gruppi come Arbe Garbe e Pantan- e altri gruppi e ospiti ancora, più o meno a sorpresa. E in Palazzo Locatelli sempre a Cormons alle 20.30, nellambito della tradizionale Fieste da Viarte (fiestedaviarte.org) risuonerà anche la chitarra di Stefano Fedele, un altro nome che non ha bisogno di presentazioniuna specie di ritorno a casa per Stefano, che nel lontano 1986 suonò allex Cinema Italia con i mitici One Way Out, super gruppo blues dellepoca in cui è passata gente come Pit Ryan, Lucky Gherghetta e Claudio Cappelli (nota per i fans di Lucky: gira anche un recente CD-demo autoprodotto di Mr.Lucky & The Hot Stuff Band: Live At Bratovich Lounge).

Insomma, si preannunciatempo friulano permettendo- un 23 maggio alquanto particolare: fra laltro sarà lanniversario del primo colpo di fucile della Grande Guerra, sparato a Visinale dello Judrio dove sorgeva il confine fra Corno e Cormons, ovvero fra il Regno dItalia e lAustria-Ungheria del Kaiserfatti come questi spiegano in parte il misto di attrazione e conflittualità da sempre esistenti fra la gente di questi due piccoli borghi collinari, allora come oggi, e che rendono sempre viva e dinamica la musica dei Colli Orientali.

***

Due date udinesi anche per Barbara Errico, maestra di jazz & RnB (23 maggio-La Girada e 29 maggio-Caffè Caucigh assieme a Serafini): va assolutamente sentita anche in veste di vocalist dei Short Sleepers BB, ed è recente la sua esibizione a Milano con Strukelj, maestro pianista e arrangiatore. E nellambito di Udin&Jazz, si comincia il 29 giugno proprio con il Renato Strukelj Trio feat. M. Giammarco al sax (la sezione ritmica siamese del RST, ovvero Serafini-Colussi, è ormai fin troppo nota agli addetti ai lavori, che non finiscono di stupirsene) in Corte di Palazzo Morpurgo, in apertura a un mostro sacro del jazz mondiale come il contrabbassista Ron Carter, mentre martedì 30 giugno al Castello di Udine ci sarà una vera Blues Night con il trittico Jimi Barbiani Band - Bettina Schelker - Carl Verheyen Band: per la JBB sarà una specie di prologo per la prima parte del tour estivo, sette date che si dipaneranno fra Francia, Inghilterra e Austria (v. jimibarbianiband.com) e che rappresentano una conferma della caratura internazionale raggiunta dalla band dellex solista dei W.I.N.D.

Quanto alle news di casa-W.I.N.D., i numerosissimi fans e amici della band sono rimasti a dir poco basiti dallannuncio su web con cui il front-man Fabio Drusin ha lasciato la band, sancendone in pratica la fine. Già, sarebbe come vedere Pit che lascia i Mad Men Blues o Iggy Pop che lascia gli Stooges... detto con il rispetto dovuto a due fenomeni come il possente drummer triestino Silver e lesplosivo axeman Anthony Basso (che comunque prosegue la sua attività coi gruppi Mountain Shack e Crossfire; si deve anche segnalare la sua partecipazione come ospite al concerto benefico Light Of Day di Ashbury Park-New York, a cui ha partecipato il Boss in persona).

I gruppi, come le rose e le storie d'amore, durano finchè durano, ma la probabile scomparsa di un monumento vivente al rock-blues come i W.I.N.D. (seppure addolcita dalla prospettiva di future collaborazioni fra i suoi membri, data per certa) lascia un vuoto nel panorama regionale che sarà difficile, se non impossibile colmareè superfluo ricordare gli ottimi dischi della band -chi scrive è affezionato in particolare ai primi W.I.N.D. e GroovinTrip, immancabili in ogni discografia che si rispetti- e le centinaia di concerti tonanti tenuti in Italia e allestero, spesso a fianco di leggende viventi (B.B. King su tutti, R.I.P.). Non fa male ricordare che anni fa un critico musicale scrisse di non conoscere lesistenza di un power-trio migliore di questo, a livello mondiale sintendema i fans della band potrannoconsolarsialmeno per una sera, ovvero sabato 4 luglio in cui i W.I.N.D. saliranno ancora una volta sul palco dellhippy-festival di Brudstock (18° edizione, Vigonovo di Fontanafredda-PN), dove si presume che oltre ai loro noti cavalli di battaglia, verranno eseguiti anche pezzi nuovi tratti dal loro ottavo CD, già registrato ma al momento non ancora uscito.

News di chiusura: è uscito anche il CD Soul Man, latteso esordio discografico del cantante e autore friulano Luca Ronka (Ed. Hydra Music) che “…rappresenta il coronamento della carriera di un artista definito dalla stampa specializzataun Soul Man di lunga esperienza, un talento vero: il classico esempio divoce blackdallapelle white, con una capacità interpretativa intensa, fulminante e naturale”” (Ronka ha prestato la sua voce in passato a svariate band, come la Rhythm & Blues Band di Cividale e i seminali Red House di Barbiani e Serafini); il 26 luglio, gran finale a Spilimbergo-Folkest dove un altro pezzo da novanta del blues collinare come Loris Vescovo presenterà assieme al suo gruppo in formazione-tipo il CD-capolavoro Penisolâti che lanno scorso ha sbancato Sanremo (v. lorisvescovo.bandcamp.com)ci aspettiamo da Folkest anche qualche altra primizia blues allaltezza di quelle proposte in passato, come i grandiosi Hot Tuna di Kaukonen e Casady.

Quanto al Bluesclub, al momento facciamo nostre queste parole di Anthony Burgess:Penso che un dio sbagliato stia temporaneamente governando il mondo, e che il vero dio sia fuori dal gioco. Quindi sono un pessimista, ma ritengo che il mondo abbia molte consolazioni da offrire: amore, cibo, musica, limmensa varietà di razza e lingue, e poi la letteratura e il piacere della creazione artistica.

 

Commenti  

 
0 #7 DelorasJuicy 2018-11-15 05:57
Hi. I see that you don't update your website too often. I know that writing posts is time consuming and boring.
But did you know that there is a tool that allows you to
create new articles using existing content (from article directories or other blogs from your niche)?
And it does it very well. The new posts are high quality and pass the copyscape test.

Search in google and try: miftolo's tools
Citazione
 
 
0 #6 BrianJuicy 2018-09-07 09:43
Hello. I see that you don't update your blog too often. I know
that writing posts is boring and time consuming. But did
you know that there is a tool that allows you to create new posts
using existing content (from article directories or other blogs
from your niche)? And it does it very well. The new
posts are high quality and pass the copyscape test.
Search in google and try: miftolo's tools
Citazione
 
 
0 #5 79Roderick 2018-07-31 18:01
I can see that your site probably doesn't have much visits.
Your posts are interesting, you only need more
new visitors. I know a method that can cause
a viral effect on your site. Search in google: dracko's
tricks make your content go viral
Citazione
 
 
0 #4 MadelaineSmall 2018-01-29 04:12
I have checked your blog and i have found some duplicate
content, that's why you don't rank high in google, but there is
a tool that can help you to create 100% unique content, search for: Boorfe's tips unlimited content
Citazione
 
 
0 #3 sex-related 2015-11-04 10:21
Whats up, users must view this link https://www.adultescapes.com/RomanianGirls

My web page ... sex-related: http://bucuresti.backpage.com/FemaleEscorts/alma-hot-escort-romania/3100869
Citazione
 
 
0 #2 female boobs 2015-10-25 14:20
Hi there, you should cheeck out tthis url www.adultescapes.com/RomanianGirls

Feel fee to visit my website; female boobs: http://bucuresti.backpage.com/FemaleEscorts/karina-luxury-escort/3101054
Citazione
 
 
0 #1 lolatoys.com 2015-09-30 03:49
Hi! I'm at work browsing your blog from my new iphone 4!
Just wanted to say I love reading through your blog and look forward
to all your posts! Keep up the great work!

My web blog :: lolatoys.com: http://lolatoys.com/es/vibradores/l/lelo.html
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti alla newsletter


Direttore responsabile: Piero Cargnelutti - Caporedattore: Piero Cargnelutti - Registrazione del Tribunale di Tolmezzo n. 141 dell'8/4/2003
Webmaster Lorenzo Tempesti | Grafica Francesca Luzzi
La redazione declina ogni responsabilità riguardo a errori o imprecisioni nelle informazioni riportate.
(C) 2000-2012 Associazione Musicologi c.f. e p.iva 02177400302 - Inviate le vostre segnalazioni a info@musicologi.com