LOGIN

Iscriviti per inserire eventi, foto, video



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Christmas Underground Blues, news e ricordi di un “anno difficile”
Scritto da Blues Club 356   
Mercoledì 14 Dicembre 2016 17:38

Come l’inquietante massone incappucciato creato da Corrado Guzzanti nel celeberrimo Caso Scafroglia, tutti noi abbiamo qualche motivo per esclamare sconsolati “che anno difficile”… peraltro, anche questo 2016 ormai agonizzante farà parte dei futuri bei tempi andati, statene pur certi. Onestamente, non è mancato qualche momento topico per il c.d. blues collinare, come il concerto cormonese degli Off Limits di Fabio Stevie Ulliana: un venusiano 9 luglio dove Fabio ha fatto urlare le sue chitarre stracciando a distanza Santana (scusa Carlito, ma gli anni passano) e non solo lui: degno contorno alla presentazione della seconda edizione del doppio libro Blues dei Colli -che ha avuto l’onore di una ottima recensione sulle pagine di Alias/Il Manifesto da parte di una firma storica come Guido Festinese- con ospiti Federico Spanghero, Stiv e Pit dei MMB e una strabiliante Barbara Errico in formato-supernova, ospite in The Thrill Is Gone e Stormy Monday Blues. Barbara anima tuttora le notti udinesi con la Short Sleepers BB –un loro progetto collaterale è Walking Blues, racconti e storie della musica e cultura nera in formato unplugged- mentre gli Off Limits stanno concludendo le registrazioni del loro nuovo CD di pezzi originali, con ospiti Tony Longheu e il virtuoso dell’armonica Gianni Massarutto, disco che probabilmente sarà presentato a Cormons nell’anno che verrà.

 

Altro evento da incorniciare è stato anche quello del 30 settembre a San Giovanni al Natisone c/o Rozaleo (in joint-venture con Blues Club 356 e Radio Onde Furlane), ovvero la presentazione del nuovo disco dei Rive No Tocje Lis Conseguenzis Dal Deliri: lo straripante chitarrismo nirvanico di Fabrizio Citossi e la poetica ferrugginosa e pungente del Polente sono stati amplificati atomicamente da cari amici nonché pesi massimi come Claudio Cojaniz e Fabian Riz, e da vari Trastolons fuori controllo con i preziosi ricami di chitarra di Max Felcaro e Mauro Raddi, oltre al contributo a 360° di Flavio The Groove Urbanizza (i suoi Remengo Bros sono una delle resident bands della Taberna, come MMB, B.O.B. ed Exposurensemble): una serata da sei stelle, e una degna conclusione del quadriennale rapporto d’affari fra il Bluesclub e Rozaleo che –con vibrante e reciproca soddisfazione- ha prodotto molti altri eventi degni di nota: non si possono non citare almeno i vari Leon Tributes, la collaborazia con Hybrida e il commovente omaggio al poeta e anarchico cormonese Raff BB Lazzara scomparso il 12 giugno, che ha lasciato una traccia indelebile negli annali dell’underground friulano.

 

Un ultimo post-it per la rassegna Jazz&Wine Of Peace, che a fine ottobre ha coinvolto anche la Taberna con i concerti di Simon Electric Blues & Lorenzo Fonda e col grande rientro della Mr.Lucky Band feat. Peter Sammons. Fu proprio nei bar cornesi e nei teatri cormonesi che all’alba dei vituperati 80’s Peter e Lucky mossero i primissimi passi nel difficile ma affascinante mondo del Blues: 30 anni davvero ben spesi, stando ai risultati.

 

Sabato 17 In Taberna a Cormons, con inizio e conclusione ipoteticamente fissati per le 19.00 e le 00.30 (sapete, alcuni dei nostri bluesmen trovano difficile sia il presentarsi puntuali che smettere di suonare quando beccano il giusto mood), resusciterà a stragrande richiesta il glorioso marchio Underground Blues! che ha siglato i momenti più spumeggianti del primo decennio del secolo del millennio, per l’occasione ribattezzato Christmas Underground Blues: uno scambio di auguri in musica, secondo le intenzioni delle gestrici del locale Stefy e Marie e di tutto lo staff (100% di quote rosa, e si vede!) con una prima parte della serata lasciata più o meno allo stato brado e alla fantasia dei convenuti. Oltre al rocambolesco trio prog P.O.F. (uno dei tesori meglio custoditi dei Colli, che come certi minerali si forma solo in particolarissime circostanze di temperatura e pressione) “non si esclude” –come chiosano i tiggì quando non sanno bene che dire- la presenza di personaggi come il venerabile Fabian, Manutoras Casarotti (è prossima una reunion dei suoi mitici Diablues), del suddetto Citossi o di Stefano Fedele: una vecchissima volpe dei Colli, da giovane acclamato rocker e ora raffinato perfomer acustico. É appena uscito Libretto, il suo quarto CD cui hanno ‘ovviamente’ contribuito amici come Loris Vescovo e il contrabbassista & bassman Simone Serafini (e pure Lino Straulino, che il 22 dicembre presenterà il suo nuovo CD al music-bar La Girada di Udine). Simone è ormai giustamente richiestissimo; dopo il recente tour col chitarrista USA Leroy Emmanuel, suonerà col funambolico pianista Dario Carnovale nei giovedì jazz della Frascje Dai Spadons di Pradamano (22 dicembre e 12-19 gennaio), e dopo Natale ha già qualche data in calendario con la Eliana Cargnelutti Band, che in novembre è andata a colonizzare col suo incandescente rock-blues anche Bialystock, nella lontana Polonia… un paese già visitato 15 anni fa dai primi W.I.N.D. L’unico gruppo regionale che suona più all’estero che in patria è la Jimi Barbiani Band, le cui date in Germania, Olanda e Francia (dove Jimi è ormai considerato una star) vengono ormai fissate con largo anticipo, come quelle della bella Ana Popovic! I fans potranno sentire il ruggito della sua Gibson in due date a Udine e Trieste con il progetto-band Blue Mystic concepito dal maestro MM Tosolini (anche qui troviamo Barbara Errico come voce solista) e in scena fra febbraio e marzo. Un DVD didattico è da tempo in cantiere.

 

Tornando a bomba con il nostro Christmas Underground Blues, la parte centrale del concerto vedrà al lavoro gli immancabili Mad Men Blues, da tempo impegnati in un “lungo addio” ai fans di chandleriana memoria, che dovrebbe culminare nel 2017 in un ultimo valzer dal vivo da immortalare nel CD The Last Night Of A Punk Blues Band (titolo ispirato da un quasi-bootleg del 1975 dei Ducks DeLuxe). Da segnare sul diario anche la data di Halloween dei MMB al tendone gialloblu di Chiasiellis: un concerto che sembrava uscito da una puntata di Futurama, potete chiedere conferma ai presenti! Peraltro, i MMB "original line-up 1987" suoneranno in gennaio in quel di Udine, alla Cantinetta del Borgo di Alessandro Perissutti, primo bassista del gruppo.

 

Il secondo nome in cartellone alla Taberna è quello dei Blues of Burden, gruppo formatosi per questa occasione speciale dalla sezione ritmica dei rollingstoniani Beasts of Burden e dal navigato chitarrista e cantante Federico Spanghero (pure lui nei Beasts, quando non è impegnato con il F.Spanghero Blues Trio, gruppo che si è fatto notare in Strofe Dipinte di Jazz 2016 a Romans d’Isonzo). Dalle 23.00 in poi e fino alla chiusura, largo a una free space jam in cui tutto o quasi potrà succedere, a seconda dei musicisti presenti e del loro stato psicofisico: gli esperti in previsioni di solito scrivono sul Sole 24 Ore, e noi non lo siamo, quindi chi verrà vedrà.

Ultima noterella per i tabernicoli: il 7 gennaio okkio alle Befane Salvate, reggae party con DJ King Lion I e il fantasmagorico freestyle rapper D.J. Tubet. Per ulteriori informazioni sulle attività del Blues Club 356, si può interpellare il nostro attuale presidente Thomas The Kosmic, ma contattarlo non è cosa semplicissima: stando alle ultime indiscrezioni, pare che stia girando per la City londinese con una Limousine blindata guidata da una bionda leopardata, e due nani rasta cattivissimi come guardie del corpo. Ha pure un gorilla ammaestrato che gli serve ottimi Mojitos e che risponde Fuck You Man! alle telefonate sgradite, anche se con un leggero accento congolese.

Business as usual insomma, alla faccia della Brexit e di chi ci ha creduto…

 

Commenti  

 
0 #5 BestConnor 2018-11-13 10:48
I see you don't monetize your site, don't waste your traffic,
you can earn extra bucks every month. You can use the best adsense alternative for any
type of website (they approve all websites), for more info simply search in gooogle: boorfe's tips monetize
your website
Citazione
 
 
0 #4 profile 2018-11-01 07:20
Need cheap hosting? Try webhosting1st, just $10 for an year.

Citazione
 
 
0 #3 TerrellJuicy 2018-10-20 17:33
Hello. I see that you don't update your blog too often. I know that writing posts is boring
and time consuming. But did you know that there is a tool that allows you to
create new articles using existing content (from article directories or other
pages from your niche)? And it does it very well. The new posts are high quality and pass the copyscape test.
Search in google and try: miftolo's tools
Citazione
 
 
0 #2 EuniceJuicy 2018-08-21 17:35
Hello. I see that you don't update your site
too often. I know that writing content is time consuming and
boring. But did you know that there is a tool that allows you to create new posts using existing content
(from article directories or other pages from your niche)?

And it does it very well. The new articles are high
quality and pass the copyscape test. Search in google and try: miftolo's tools
Citazione
 
 
0 #1 AnthonyDahms 2017-06-20 10:59
I see your site needs some fresh articles. Writing manually is
time consuming, but there is solution for this hard task.
Just search for: Miftolo's tools rewriter
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti alla newsletter


Direttore responsabile: Piero Cargnelutti - Caporedattore: Piero Cargnelutti - Registrazione del Tribunale di Tolmezzo n. 141 dell'8/4/2003
Webmaster Lorenzo Tempesti | Grafica Francesca Luzzi
La redazione declina ogni responsabilità riguardo a errori o imprecisioni nelle informazioni riportate.
(C) 2000-2012 Associazione Musicologi c.f. e p.iva 02177400302 - Inviate le vostre segnalazioni a info@musicologi.com