LOGIN

Iscriviti per inserire eventi, foto, video



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Ancora Underground blues
Scritto da Blues Club 356   
Martedì 08 Maggio 2018 14:47

Correva l’anno 2000: c’era ancora la lira, si fumava tranquillamente nei bar e l’11 Settembre era solo il giorno che veniva dopo il 10… fu allora che da una mitica jam allo Yesterday’s Pub di Spessa di Cividale nacque l’idea di una mini-rassegna chiamata Underground Blues! che nel tempo avrebbe accolto il fior fiore degli artisti blues e jazz dei Colli Orientali e dintorni, molti dei quali destinati a mietere successi di tutto rispetto. Archiviata la decennale esperienza dello Yesterday’s, la musica marchiata “Underground Blues!” andò a colonizzare altri locali a Plessiva e San Mauro, ritornò a Spessa e ne fu sfrattata, su impulso di Radio Onde Furlane venne ribattezzata Blues dei Colli e ispirò un libro, vagò senza fissa dimora fra Corno e San Giovanni al Natisone, fece incursioni in Austria e Slovenia, divenne ospite regolare dell’Ameno Blues festival… il nome ufficiale cadde poi in disuso (Miles Davis avrebbe detto: call it anything), ma quella musica balenga dalla forza erculea andava sempre avanti, come ormai faceva dagli anni ’80. Concerti e dischi fioccavano. Anche la sigla Underground Blues! continuava ad affiorare periodicamente, ad esempio nei concerti natalizi dell’Osteria In Taberna di Cormons, divenuta sede ufficiale del Blues Club 356 sotto la saggia guida delle Sub-Comandanti Stefy e Marie; la Taberna è quindi il luogo naturale per continuare la Lunga Marcia verso la maggiore età di questo caleidoscopico esperimento (pur senza alcun intento celebrativo: le celebrazioni ci ricordano troppo il Re Lucertola di Jim Morrison e tutti i poeti ormai morti e sepolti).


In Underground Blues 2018 si potranno apprezzare le ramificazioni nate dal ceppo del Blues primordiale, dal classico rock-blues al funky, dal jazz-fusion al combat-folk e al pub-rock, con una inevitabile preponderanza di chitarre elettriche (anche perché gli ideali numi tutelari sono Rory Gallagher, Johnny Winter e Jimi Hendrix… insomma, ci siamo capiti!) e tutto avverrà di sabato: una Saturday Night Fever a puntate di travoltina memoria, riveduta e corretta in salsa collinare.

Il calcio d’inizio è fissato per sabato 5 Maggio con il Concerto per Massimo, dove sarà onorata la memoria di Massimo Felcaro, il grande chitarrista cormonese scomparso quattro mesi fa, da sempre protagonista del Blues dei Colli in gruppi di culto come Mad Men Blues, Darbar Mantra e P.O.F. (un’ampia retrospettiva della sua carriera è pubblicata su Musicologi.com): una data “pesante” che fa subito pensare al Cinque Maggio, la soporifera ode del Manzoni in memoria di Napoleone, che dopo il micidiale attacco “Ei Fu”(punto), avrebbe dovuto fermarsi lì!

Dalle 17.00 la musica unplugged di FABIAN RIZ, ROBY_B e GUIDO CARRARA sarà alternata da letture a cura del collettivo poetico femminile LIS TARLUPULIS e di GIONATA BRANDOLIN (Per Mino è un dialogo inedito fra Gionata e Massimo su tempo, musica e natura). Dalle 20.00 spazio ad alcune delle più affezionate houseband elettriche della Taberna: SPANGHERO B.B., PIT RYAN & DE BLOOZE TRAITORS e REMENGO BROTHERS (con gran finale riservato alla KOSMIC B.B., collettivo blues dei Colli a geometria assolutamente variabile e misterioso quasi quanto i californiani The Residents).

***

Questi gli altri appuntamenti di Underground Blues 2018:

Il 19 Maggio FLAVIO PALUDETTI TRIO, inconsueto trio di Flavio assieme a Serafini e Mosanghini (aka “i due Simone”, ex sezione ritmica di Mr.Lucky); il 26 Maggio BEASTS OF BURDEN, Rolling Stones Tribute di rara professionalità imperniata sui chitarristi Federico Spanghero e Peter Sammons, e l’affascinante drummer Albertine Greco; il 9 Giugno la JIMMY JOE BAND, che ritorna a grande richiesta da Trieste dopo il torrido show di Natale; il 23 Giugno il capitano di lungo corso TOMMY BELTRAME col suo quartetto; il 30 Giugno la lanciatissima blues-woman ELIANA CARGNELUTTI (considerata dalla critica una delle più forti chitarriste al mondo) che ha fatto furore nei bluesfestival italiani coi fidi Simone Serafini e Carmine Bloisi, una delle migliori sezioni ritmiche nazionali.

Fra una partita dei Mondiali e l’altra, il 7 Luglio gli spumeggianti REMENGO BROTHERS di Flavio The Groove Urbanizza; il 4 agosto PIT RYAN & DE BLOOZE TRAITORS, nom de plume dietro cui si celano gli inossidabili Mad Men Blues (il loro live Last Night Of A Punk Blues Band è stato lodato dai severi critici di Blow Up e Buscadero) e il 25 agosto la ANTHONY BASSO BAND, stellare power trio di recentissima formazione che vede l’ex enfant prodige degli indimenticabili W.I.N.D. con Serafini e Ian Zavan, il roccioso drummer della Jimi Barbiani Band.


La prima parte di Underground Blues 2018 si concluderà il 15 Settembre con FABIO STEVIE ULLIANA & OFF LIMITS BAND, in formazione allargata con ospiti per la presentazione del nuovo CD BLUES EXplosion.

Dopo una pausa di riflessione, la musica tornerà in Taberna dal 23 al 27 ottobre con la rassegna Blues After Midnight inserita nel programma di Jazz&Wine 2018 (con la Spanghero Blues Band sabato 27/10 e altri gruppi in via di definizione).

 

Commenti  

 
0 #3 moz 2018-09-15 03:14
Wow! Finally I got a web site from where I can truly get
useful facts concerning my study and knowledge.
Citazione
 
 
0 #2 moz 2018-09-06 14:39
Excellent, what a website it is! This weblog presents valuable facts to us, keep it up.
Citazione
 
 
0 #1 StarlaJuicy 2018-08-21 14:38
Hi. I see that you don't update your blog too often. I know that writing
content is boring and time consuming. But did you know
that there is a tool that allows you to create new posts using existing content (from article directories or other pages from your
niche)? And it does it very well. The new posts are unique and pass the copyscape test.
Search in google and try: miftolo's tools
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti alla newsletter


Direttore responsabile: Piero Cargnelutti - Caporedattore: Piero Cargnelutti - Registrazione del Tribunale di Tolmezzo n. 141 dell'8/4/2003
Webmaster Lorenzo Tempesti | Grafica Francesca Luzzi
La redazione declina ogni responsabilità riguardo a errori o imprecisioni nelle informazioni riportate.
(C) 2000-2012 Associazione Musicologi c.f. e p.iva 02177400302 - Inviate le vostre segnalazioni a info@musicologi.com