LOGIN

Iscriviti per inserire eventi, foto, video



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
News Recensioni Interviste
A Trieste torna la Fiera del disco
News
Scritto da Musicologi   
Giovedì 08 Novembre 2018 19:40




L'associazione culturale Musica Libera organizza la 17^ Mostra mercato del Disco, CD & DVD usato e da collezione a TRIESTE, domenica 25 novembre 2018, presso il Palasport Chiarbola in via Visinada, 7.

 

Saranno presenti più di 70 espositori provenienti da Italia, Slovenia, Croazia, Svizzera, Ungheria e Germania.

 

Si potranno acquistare, vendere e scambiare tutti i supporti audio-visivi:

LP e CD; musicassette e DVD; BOX, edizioni limitate, promo, 45 giri e rarità.

Ed inoltre gadget, memorabilia, libri e riviste musicali, poster e locandine.

 

Orario continuato dalle 10.00 alle 19.00.

Ingresso: Euro 5,00.

Punto ristoro all’interno ed ampio parcheggio.

 

Info:

www.musicalibera.it

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Mobile: +39 329 3430 481

 

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/756847428001319/

 
A dicembre arriva Angelo Branduardi a Lignano
News
Scritto da Musicologi   
Giovedì 08 Novembre 2018 19:33




Angelo Branduardi, cantautore, violinista, chitarrista e polistrumentista fra i più amati dal pubblico italiano, arriverà in concerto a Lignano Sabbiadoro il prossimo venerdì 7 dicembre al Cinecity, con inizio alle 20.45. Sul palco di Lignano il Maestro Branduardi porterà il suo nuovo progetto dal titolo “Cammindando Camminando, Concerto in due”, nel quale sarà affiancato dal pianista e polistrumentista Fabio Valdemarin. L’evento, organizzato da Cinemazero Associazione Culturale, in collaborazione con la Città di Lignano Sabbiadoro e Zenit srl, rappresenta la grande anteprima del calendario dei festeggiamenti di Natale d’A…mare 2018, che vedrà il suo avvio ufficiale sabato 8 dicembre con l’inaugurazione del grande Presepe di Sabbia. I biglietti per il concerto (prezzo unico di 20 Euro più diritti di prevendita), unico live che Branduardi terrà in Friuli Venezia Giulia, saranno in vendita a partire dalle 12.00 di oggi, giovedì 8 novembre, sul circuito Ticketone e alle biglietterie del Cinecity. Info, prezzi e punti vendita su www.azalea.it .

 

Anche in questa fine di 2018, camminando, camminando, Angelo Branduardi continua il suo viaggio in musica: un viaggio che ormai non si ferma più, ma prosegue “ad libitum” cercando nuove soluzioni, tappa dopo tappa. Al posto dell’amico e collaboratore di lunga data, Maurizio Fabrizio, anche lui proiettato verso suoi nuovi, personali progetti, sul palco per questa seconda parte di viaggio ci sarà il pianista, polistrumentista, compositore e arrangiatore Fabio Valdemarin. Valdemarin è un “musicista in fuga”, pendolare tra l’Italia e l’America, pianista di formazione classica con tendenza alle divagazioni pop e jazz, che vanta collaborazioni con artisti pop del calibro di Vanoni, Mannoia, Lavezzi e Neffa. Questo straordinario artista è anche autore di musiche da film e musiche di scena per personaggi dello spettacolo di particolare talento e fama, quali sono il trasformista Arturo Brachetti ed il mentalista Vanni De Luca.

La presenza di Fabio Valdemarin, è quindi per Branduardi molto stimolante e la collaborazione con lui incuriosisce molto il pubblico. L’intenzione dei due artisti sul palco è quella di reinventare i brani che eseguiranno in concerto, smontandoli alla ricerca del nucleo essenziale e rimontandoli con nuove soluzioni. A differenza del concerto con Maurizio Fabrizio, che era essenzialmente basato sul duo chitarristico, questa nuova versione sarà sicuramente più complessa, potendo contare sul pianoforte, organo, tastiere e tromba di Valdemarin, oltre che, naturalmente, sulle chitarre e sul violino di Branduardi. In questo spettacolo i due artisti resteranno fedeli all’idea del “meno c’è, più c’è”, presentando un concerto acustico, alla ricerca delle emozioni più profonde e della immediata comunicazione artisti e pubblico.

Nella scaletta dello spettacolo troveremo brani famosi e brani meno conosciuti; non mancheranno ovviamente i “classici” di Branduardi, che assieme al suo partner sul palco ritroverà lo stesso spirito della precedente apprezzata versione, con nuove soluzioni che regaleranno al pubblico un’esperienza ricca e unica. Il pubblico potrà così apprezzare da vicino ogni particolare, ogni respiro dell’intesa che lega Angelo e Fabio: quel magico “accrocchio” - così lo chiama da sempre l’autore - che permette loro di suonare ad occhi chiusi, sempre sapendo quello che sta facendo, o sta per fare, l’altro. Come ama dire lo stesso Branduardi: “Il bello di suonare in due sta nel cercare di suggerire più che imporre”.

 

 

BIOGRAFIA ANGELO BRANDUARDI

 

Angelo Branduardi nasce a Cuggiono, un piccolo comune alle porte di Milano, il 12 febbraio 1950, nella casa colonica della nonna materna. All'età di tre mesi si trasferisce, al seguito della famiglia, nel capoluogo ligure:

Noi a Genova abitavamo nel quartiere pittoresco dell'angiporto – cioè contrabbandieri e prostitute – e non eravamo di certo una famiglia ricca. [...] Mia madre non ha mai chiuso la porta di casa a chiave, nonostante sotto di noi ci fossero due fratelli che entravano e uscivano dalla galera”.

Il padre è un melomane. A Genova Branduardi conosce l'ambiente musicale della scuola dei cantautori, che rappresenterà un importante stimolo per la sua attività artistica. Rimane al tempo stesso influenzato dalla musica d'oltremanica, tanto da considerare, anche a molti anni di distanza, Donovan e Cat Stevens come propri idoli musicali. Volendo intraprendere una carriera concertistica, si dedica allo studio del violino, diplomandosi al Conservatorio di Genova all'età di soli 16 anni (tra i più giovani diplomati al conservatorio d'Italia), in seguito assecondando l'intima esigenza culturale di imparare a suonare la chitarra e di comporre le prime canzoni ispirandosi a testi di poeti come Sergej Esenin, Dante, e al suo maestro Franco Fortini, a cui dedicherà, in occasione della sua scomparsa, la title-track dell'album “Domenica e lunedì”. Proprio sulle parole di una poesia di Esenin compone uno dei suoi brani più celebri, “Confessioni di un malandrino” (1975). Intanto si diploma all'Istituto Tecnico per il Turismo e dopo incontra Luisa Zappa, che sposerà e che è tuttora sua moglie e compagna d'arte, scrittrice di quasi tutti i suoi testi. Molte delle musiche più famose di Angelo Branduardi traggono ispirazione da brani di un passato lontano e spesso dimenticato. Branduardi pertanto è fautore di una riscoperta del patrimonio musicale antico non solo nazionale ma anche europeo (come dimostrano d'altronde Futuro antico I, II, III, IV, V e VI) e per questo è stato, ed è tuttora, apprezzato in Germania, Francia, Belgio, Paesi Bassi, Svizzera e altri paesi europei ed extraeuropei. Nel 1974 l'incontro decisivo con Paul Buckmaster, arrangiatore inglese, lo ha portato ad incidere il primo disco (A.B.), dal suono progressive. La timbrica branduardiana era ancora in incubazione, per di più sommersa dalla forte autorità espressiva del Buckmaster stesso. Un altro incontro determinante in quegli anni è stato quello con l'importante polistrumentista Maurizio Fabrizio. Da quel momento, la produzione di Angelo Branduardi è stata caratterizzata da una proficua ricerca nel campo della musica popolare, barocca e rinascimentale, con incursioni nella musica etnica di tutto il mondo, unendo suggestioni che vanno dagli indiani d'America ai versi di poeti latini.

Intanto nel 1976 torna ad abitare con la moglie e le figlie a Cuggiono ove rimane sino al 1982 e sono questi gli anni di grande successo perché proprio nella città natale compone la ben nota "Alla fiera dell'est".

 

 

 
Sold out prevendite per il concerto di Elisa che raddoppia
News
Scritto da Musicologi   
Lunedì 05 Novembre 2018 20:55



Grande successo di vendite per il concerto di Elisa a Trieste annunciato nei giorni scorsi. A poche ore dalla partenza delle vendite online, il live in programma venerdì 19 aprile al Politeama Rossetti viaggia già verso il sold out. Ecco quindi che, per venire incontro alla grande richiesta di biglietti, viene aggiunta una nuova data, sempre al Politeama Rossetti, in programma il giorno seguente, sabato 20 aprile 2019, sempre con inizio alle 21.00. I biglietti per l’evento, organizzata da F&P Group e Zenit Srl, in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia, PromoTurismoFVG e Politeama Rossetti – Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, saranno in vendita online su Ticketone.it a partire dalle 11.00 di oggi, giovedì 1 novembre, e in tutti i punti vendita Ticketone dalle 11.00 di martedì 6 novembre. Per tutte le informazioni, i prezzi e i punti vendita, visitare il sito www.azalea.it . Radio 105 è la radio ufficiale di "Diari Aperti Tour".

 

La meravigliosa Elisa, in vetta ll’airplay con il singolo “Se piovesse il tuo nome”, torna intima e sincera, spiazzante e poetica, con "Diari Aperti", il nuovo album uscito il 26 ottobre, per Island Records. Undici tracce, tutte in italiano, che sono anche undici fotogrammi della sua vita, racconti e ricordi ripresi e rivestiti di musica, pagine reali (scritte, disegnate, a volte pasticciate) di quaderni e agende che fin da bambina hanno accompagnato la sua vita e raccolto i suoi pensieri. Cantante, autrice, polistrumentista e produttrice multiplatino, in “Diari Aperti” c'è tutta Elisa, quella di ieri e quella di oggi, che si apre al suo pubblico in maniera calda e diretta. E in linea con questo nuovo progetto discografico, Elisa ha scelto la dimensione intima e avvolgente del teatro, per presentare live questo nuovo album e privilegiare il più possibile il rapporto diretto con il suo pubblico.

In oltre 20 anni di carriera l'artista ha saputo essere un punto di riferimento per la musica italiana (innumerevoli le certificazioni, tra cui un Disco di Diamante, la vittoria a Sanremo nel 2001, la Targa Tenco per il suo album d’esordio “Pipes & Flowers”, tour internazionali di successo, la collaborazione con Morricone nel brano “Ancora qui” per il film “Django Unchained” diretto da Quentin Tarantino), e ora torna sulla scena discografica con un album che è un insieme di suoni originali studiati con cura sartoriale, che mettono in evidenza la sua straordinaria musicalità vocale, e testi limpidi che hanno in sé le sonorità di versi mai banali.

I tre brani che hanno anticipato l'arrivo di "Diari Aperti" descrivono la varietà di colori di questo lavoro che ha come filo conduttore temi sentitamente autobiografici ma allo stesso universali. Ed ecco la poesia di "Quelli che restano" nel duetto intimo e vibrante tra Elisa e Francesco De Gregori. Il brano, scritto interamente da Elisa e pubblicato a sorpresa come primo assaggio del nuovo lavoro, ha subito esordito ai vertici delle classifiche streaming. "Se piovesse il tuo nome" dall'inciso ipnotico e dal suono pieno e vivo, vede le firme di Calcutta, Dario Faini e Vanni Casagrande, nomi di primissimo rilievo dell’attuale scenario autoriale; mentre la dolcezza di "Promettimi" è tutta nella dedica di Elisa al suo secondogenito Sebastian. Il brano è stato scelto per la campagna di Save The Children "Fino all'ultimo bambino", accompagnato da un video commovente diretto dal regista Riccardo Milani. Elisa è entrata così nella famiglia di Save The Children diventandone Ambasciatrice nell’anno del loro centenario.

"Diari Aperti" è una sorta di concept album di una vita, che spazia dal ritmo trascinante di "Tutta un’altra storia", a quello incalzante dell’ukulele di "Vivere tutte le vite", dalla melodia coinvolgente di "Tua per sempre", all'atmosfera evocativa dei beat fluidi e sensuali di "Come fosse adesso", fino al reggae e al R'n'B (con un omaggio a Tonino Carotone) di "L’estate è già fuori" (dove sono evidenti le ispirazioni ad uno dei suoi autori preferiti, Bob Marley). Preziose ballate racchiudono storie e suoni coinvolgenti in "Anche Fragile", "L'amore per te", "Con te mi sento così". "Diari Aperti", prodotto dalla stessa cantautrice con Andrea Rigonat e Taketo Gohara, è disponibile nelle versioni Cd, Lp e in digitale. Tra gli autori anche Davide Petrella (testo e musica di “Tua per sempre”), Francesco “Katoo” Catitti (produzione di “Tua per sempre” insieme ad Elisa, Andrea Rigonat e Taketo Gohara) e Cheope e Federica Abbate (con Elisa nel testo di “Vivere tutte le vite”).

Fra i prossimi concerti al Politeama Rossetti anche i live di Ermal Meta, del prossimo 18 marzo, e quello del gruppo rock blues americano Tedeschi Trucks Band, in programma il prossimo 18 aprile. Biglietti in vendita, info su www.azalea.it

 

 

 

 
Giorgia a Jesolo in primavera
News
Scritto da Musicologi   
Lunedì 05 Novembre 2018 16:18



Dopo aver annunciato l’uscita del suo nuovo album di cover “Pop Heart”, disponibile da venerdì 16 novembre per Microphonica srl / Sony Music, Giorgia, fra le voci più amate della musica italiana di sempre, è pronta a tornare sul palco con il “Pop Heart Tour”, la tournée che la vedrà protagonista nei palazzetti più importanti d’Italia, tra cui il Palazzo del Turismo di Jesolo per un unico concerto nel Nordest, in programma il prossimo 18 aprile 2019 (inizio ore 21.00). Jesolo si conferma così una volta di più città ideale per ospitare i più grandi nomi della musica italiana e internazionale. I biglietti per questo nuovo importante appuntamento, organizzato da Zenit srl, in collaborazione con Città di Jesolo, Jesolo Turismo e Vivo Concerti, saranno disponibili dalle 11.00 di mercoledì 7 novembre online su Ticketone.it e dalle 11.00 di sabato 10 novembre anche in tutti i punti vendita. Info e punti autorizzati su www.azalea.it. RTL 102.5 è la radio ufficiale del tour.



Prosegue la lunga scia di concerti con grandi artisti della musica, soprattutto italiana, che ormai caratterizza la nostra città - ha commentato Flavia Pastò, assessore al Turismo della Città di Jesolo - Quello di Giorgia è certamente uno dei maggiori nomi nel panorama musicale del nostro Bel paese, che ha saputo nel tempo conquistare l’apprezzamento del pubblico, con la sua voce e i brani che l’hanno resa celebre. Insomma, una big che promette di far battere i cuori anche nella nostra Jesolo e la città, come da tradizione, è pronta ad accoglierla e darle il benvenuto”.



L’album “Pop Heart” di prossima uscita raccoglie grandi successi nazionali e internazionali, selezionati e reinterpretati da Giorgia e riarrangiati da Michele Canova. L’album contiene featuring con Tiziano Ferro sul brano “Il conforto” e con Ainé sulle note di “Stay”, oltre ai camei di Eros Ramazzotti (“Una storia importante”) ed Elisa (“Gli ostacoli del cuore”). “Le tasche piene di sassi” è il primo singolo estratto dal disco e una tra le canzoni più intense della carriera di Lorenzo “Jovanotti” Cherubini. Nella settimana della sua uscita, il brano, pubblicato il 12 ottobre 2018, ha debuttato come più alta nuova entrata nella classifica EarOne dei singoli più trasmessi in radio. Il pezzo è caratterizzato da una ritmica nuova, che rispetta la versione originale, aggiungendo sfumature inaspettate. Il suo video, che vede come protagonista Filippo Nigro, racconta con intensità la solitudine di cui ognuno di noi fa esperienza nella propria vita. Tuttavia, questi momenti non sono altro che i primi passi di un percorso verso il raggiungimento di una serenità intima e profonda, che i due protagonisti trasmettono col proprio sorriso nella scena finale.

Giorgia Todrani, semplicemente Giorgia, romana classe 1971, ha alle spalle oltre vent’anni di carriera artistica nella quale ha ottenuto 25 dischi di platino consegnando alla storia una serie di brani senza tempo, che hanno conquistato il cuore di milioni di persone: Giorgia è una delle più grandi artiste italiane di sempre. Nel corso degli anni ha collaborato con importanti artisti italiani e internazionali, tra cui, solo per citarne alcuni: Luciano Pavarotti, Ray Charles, Lionel Richie, Jovanotti, Mina, Zucchero, Pino Daniele, Andrea Bocelli, Eros Ramazzotti, Gianna Nannini, Herbie Hancock e Alicia Keys.



Fra i prossimi spettacoli al Palazzo del Turismo troviamo il ritorno sulle scene di Beppe Grillo, il 9 novembre con lo spettacolo “Insomnia (Ora dormo!)”, i tre grandi musical “Dirty Dancing” (16 novembre), “We Will Rock You” (10 gennaio 2019) e Grease (30 gennaio), il grande concerto dei Thegiornalisti (26 marzo), il nuovo show comico di Pintus (20 aprile 2019) e il live del cantautore Ultimo (17 maggio). Biglietti in vendita, info su www.azalea.it .



 

 
Domenica fiera del disco a Godega
News
Scritto da Musicologi   
Lunedì 05 Novembre 2018 16:16


Informiamo che Domenica 11 novembre saremo presenti alla 10^ Fiera del Disco di Godega di S.Urbano (TV) .

La fiera si terrà presso l'Area Fiera di Godega di S. Urbano (TV). Ingresso libero!!!

Orario continuato dalle ore 9.00 alle 19.00

numero per informazioni: Fluxus – 3932119987

e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

su facebook: https://www.facebook.com/events/322486241818000/

 

 

 
Elisa a marzo al Politeama Rossetti a Trieste
News
Scritto da Musicologi   
Domenica 28 Ottobre 2018 15:48



La meravigliosa Elisa torna intima e sincera, spiazzante e poetica, con "Diari Aperti", il nuovo album uscito venerdì 26 ottobre, per Island Records. Undici tracce, tutte in italiano, che sono anche undici fotogrammi della sua vita, racconti e ricordi ripresi e rivestiti di musica, pagine reali (scritte, disegnate, a volte pasticciate) di quaderni e agende che fin da bambina hanno accompagnato la sua vita e raccolto i suoi pensieri. Cantante, autrice, polistrumentista e produttrice multiplatino, in “Diari Aperti” c'è tutta Elisa, quella di ieri e quella di oggi, che si apre al suo pubblico in maniera calda e diretta. E in linea con questo nuovo progetto discografico, Elisa ha scelto la dimensione intima e avvolgente del teatro, per presentare live questo nuovo album e privilegiare il più possibile il rapporto diretto con il suo pubblico. Il “Diari Aperti Tour”, al via la prossima primavera, vedrà un unico imperdibile concerto in Friuli Venezia Giulia, in programma venerdì 19 aprile al Politeama Rossetti di Trieste (inizio ore 21.00). I biglietti per l’evento, organizzato da F&P Group e Zenit Srl, in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia, PromoTurismoFVG e Politeama Rossetti – Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, saranno in vendita online su Ticketone.it a partire dalle 11.00 di martedì 30 ottobre e in tutti i punti vendita Ticketone dalle 11.00 di martedì 6 novembre. Sarà attiva anche una speciale presale per il fanclub dalle 11.00 di lunedì 29 ottobre. Per tutte le informazioni, i prezzi e i punti vendita, visitare il sito www.azalea.it . Radio 105 è la radio ufficiale di "Diari Aperti Tour".



In oltre 20 anni di carriera l'artista ha saputo essere un punto di riferimento per la musica italiana (innumerevoli le certificazioni, tra cui un Disco di Diamante, la vittoria a Sanremo nel 2001, la Targa Tenco per il suo album d’esordio “Pipes & Flowers”, tour internazionali di successo, la collaborazione con Morricone nel brano “Ancora qui” per il film “Django Unchained” diretto da Quentin Tarantino), e ora torna sulla scena discografica con un album che è un insieme di suoni originali studiati con cura sartoriale, che mettono in evidenza la sua straordinaria musicalità vocale, e testi limpidi che hanno in sé le sonorità di versi mai banali.

I tre brani che hanno anticipato l'arrivo di "Diari Aperti" descrivono la varietà di colori di questo lavoro che ha come filo conduttore temi sentitamente autobiografici ma allo stesso universali. Ed ecco la poesia di "Quelli che restano" nel duetto intimo e vibrante tra Elisa e Francesco De Gregori. Il brano, scritto interamente da Elisa e pubblicato a sorpresa come primo assaggio del nuovo lavoro, ha subito esordito ai vertici delle classifiche streaming. "Se piovesse il tuo nome" dall'inciso ipnotico e dal suono pieno e vivo, vede le firme di Calcutta, Dario Faini e Vanni Casagrande, nomi di primissimo rilievo dell’attuale scenario autoriale; mentre la dolcezza di "Promettimi" è tutta nella dedica di Elisa al suo secondogenito Sebastian. Il brano è stato scelto per la campagna di Save The Children "Fino all'ultimo bambino", accompagnato da un video commovente diretto dal regista Riccardo Milani. Elisa è entrata così nella famiglia di Save The Children diventandone Ambasciatrice nell’anno del loro centenario.

"Diari Aperti" è una sorta di concept album di una vita, che spazia dal ritmo trascinante di "Tutta un’altra storia", a quello incalzante dell’ukulele di "Vivere tutte le vite", dalla melodia coinvolgente di "Tua per sempre", all'atmosfera evocativa dei beat fluidi e sensuali di "Come fosse adesso", fino al reggae e al R'n'B (con un omaggio a Tonino Carotone) di "L’estate è già fuori" (dove sono evidenti le ispirazioni ad uno dei suoi autori preferiti, Bob Marley). Preziose ballate racchiudono storie e suoni coinvolgenti in "Anche Fragile", "L'amore per te", "Con te mi sento così". "Diari Aperti", prodotto dalla stessa cantautrice con Andrea Rigonat e Taketo Gohara, è disponibile nelle versioni Cd, Lp e in digitale. Tra gli autori anche Davide Petrella (testo e musica di “Tua per sempre”), Francesco “Katoo” Catitti (produzione di “Tua per sempre” insieme ad Elisa, Andrea Rigonat e Taketo Gohara) e Cheope e Federica Abbate (con Elisa nel testo di “Vivere tutte le vite”).

Fra i prossimi concerti al Politeama Rossetti anche i live di Ermal Meta, del prossimo 18 marzo, e quello del gruppo rock blues americano Tedeschi Trucks Band, in programma il prossimo 18 aprile. Biglietti in vendita, info su www.azalea.it

 
Al via il 24 ottobre "Jazz & Wine of Peace festival"
News
Scritto da Musicologi   
Sabato 13 Ottobre 2018 15:16




John Scofield e Avishai Cohen sono i più noti fra i primi grandi nomi che il pubblico incontrerà alla XXI edizione di Jazz & Wine of Peace Festival. Si apre ufficialmente mercoledì 24 ottobre, nel Teatro Comunale di Cormòns (alle 20:30) e sarà il jazz multiculturale dell’AVISHAI COHEN QUARTET (Israele, USA) a far alzare il sipario. Nato e cresciuto in Israele, al suo arrivo negli Stati Uniti per studiare al Berklee College of Music di Boston Avishai Cohen è un musicista giovanissimo ma dalla già lunga esperienza in ambito folk, pop e soprattutto classico. The New York Times lo definisce "un musicista jazz multiculturale, tra i cui antenati si può annoverare Miles Davis. Come Davis, lui può fare della tromba un veicolo per pronunciare i più toccanti lamenti umani." La serata proseguirà con The Bad Plus (USA), una ventata fresca nel jazz, e in particolare nel piano trio, grazie anche alla dinamica e propulsiva ripresa di hit del rock e del pop. Giovedì 25 sarà la volta di un altro grande, JOHN SCOFIELD che in anteprima europea presenterà a Cormòns il suo nuovo album “Combo 66” affiancato da tre formidabili musicisti. Oggi è considerato uno dei più grandi chitarristi jazz viventi, tanto da rappresentare un punto di riferimento per moltissimi discepoli che del loro guitar-hero apprezzano l’eclettismo, la competenza ritmico armonica e la fluidità del fraseggio. La giornata di giovedì ospiterà anche i Ghost Horse (USA, Italia), sestetto con una miscela irresistibile di free jazz, hip hop e loop music; Saxofour (Austria), esplosivo quartetto di sassofoni per l’occasione arricchito da basso e batteria; Miller's Tale (Switzerland, USA, U.K., Japan) quartetto unico e musica improvvisata nella sua massima espressione; Arild Andersen Trio (Norway, Scotland, Italia) che ruota attorno a una delle figure chiave del jazz europeo.

 

LE ANTEPRIME DEL 21 E 23 OTTOBRE

 

Domenica 21 ottobre, alle 12, nell’auditorium di Villa Santa Maria della Pace, a Medea (Go), i Boogie Nuts (Luca Grizzo, Andrea Casti, Paolo Corsini, Enrico Maria Milanesi e Mauro Darpin) che interpretano in modo personale i brani di grandi autori degli anni ’30 e ’40. In apertura alle 11, The Mutes Thieves, big band della scuola di musica della Società Artistico Filarmonica di Cormòns diretta da Andrea Bonaldo; degustazione del Vino della solidarietà, in collaborazione con Cantina Produttori di Cormons e incasso interamente devoluto all’ANFASS Onlus: alle 18, nell’ Az. Agricola Castello di Rubbia di San Michele del Carso (Gorizia), il Milko Lazar & Massimo De Mattia Duo, in collaborazione con il Circolo KUD Morgan e il Kulturni Dom Gorizia.

 

 

Martedì 23 ottobre, con ingresso gratuito, alle 20, nell’Azienda agricola Castello di Rubbia di San Michele del Carso (Go) debutta 4X8 (4 VOLTE 8), performance multimediale coordinata dall'attrice Luisa Vermiglio, musiche dal vivo del Quintetto di Giovanni Maier (Francesco Ivone, Flavio Brumat, Giancarlo Schiaffini, Giovanni Maier e Urban Kušar) e proiezione di immagini del fotografo Luca d'Agostino, in collaborazione con Kulturni Dom Gorizia e dell’Ert.

Un nuovo progetto nato a Monfalcone, terra dell'estremo nordest italiano, multidisciplinare e articolato, il cui titolo è 4 x 8. Cent'anni di vittime dimenticate. Non una semplice performance ma un'operazione multimediale complessa: 4 x 8 è uno spettacolo live nel quale dialogano improvvisazione jazz, racconti inediti, regia ed espressione teatrale e fotografia artistica. Trae il suo nome da un percorso storico attraverso i segni della Prima Guerra mondiale (1918), delle persecuzioni razziali (1938) e dell'esodo (1948) che trovano corrispondenza nelle migrazioni e nelle guerre di oggi (2018): i quattro momenti storici (tutti segnati dall'otto finale) sono rivissuti attraverso la potenza delle arti, della libera espressione e della bellezza. 4 x 8 restituisce le emozioni e i ricordi che la sofferta terra del Nordest e le sue genti portano nei paesaggi e nelle espressioni.





INFO CONCERTI



mercoledì 24 ottobre:

AVISHAI COHEN QUARTET

Teatro Comunale di Cormòns, ore 20:30

biglietti da 23,00 €



THE BAD PLUS

Teatro Comunale di Cormòns, ore 22:15

biglietti da 23,00 €



giovedì 25 ottobre:

JOHN SCOFIELD

Teatro Comunale di Cormòns, ore 21:30

biglietti da 23,00 €



SAXOFOUR

Castello di Spessa, a Capriva del Friuli, ore 11:00

biglietti da 15,00 €



GHOST HORSE

Cantina Jermann di Ruttars, a Dolegna del Collio, ore 11:00

biglietti da 15,00 €



MILLER’S TALE

Villa Attems, a Lucinico, ore 15:30

biglietti da 15,00 €



ARILD ANDERSEN TRIO

Villa Nachini Cabassi, a Corno di Rosazzo (UD), ore 18:00

biglietti da 15,00 €





INFORMAZIONI

Il programma integrale di “Jazz & Wine of Peace” è disponibile sul sito www.controtempo.org

 

ABBONAMENTI E BIGLIETTI

prevendite già attive su Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ,

circuito vivaticket dal 25 settembre

 

info: www.controtempo.org, 0039 347 4421717

 
Giovanni Allevi con l'Orchestra Sinfonica Italiana a Udine ad aprile
News
Scritto da Musicologi   
Sabato 13 Ottobre 2018 15:11




Giovanni Allevi, compositore, direttore d’orchestra e pianista amato e celebrato in tutto il mondo, annuncia nuovi concerti che lo vedranno protagonista a primavera 2019 nei teatri d’Italia. Affiancato dall’Orchestra Sinfonica Italiana, il M° Allevi porterà sul palco “Equilibrium”, tour che segue la pubblicazione dell’omonimo ultimo progetto discografico. In Friuli Venezia Giulia l’unico appuntamento live con Giovanni Allevi e l’Orchestra Sinfonica Italiana è per il prossimo 10 aprile (inizio alle 21.00) al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, per l’organizzazione di Zenit srl, in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia, PromoTurismoFVG, Comune di Udine e Teatro stesso. I biglietti per il nuovo importante appuntamento saranno in vendita a partire dalle 10.00 di lunedì 15 ottobre sul circuito Ticketone e alle biglietterie del teatro dal 18 ottobre. Info e punti vendita su www.azalea.it .

Enfant terrible” della Musica Classica Contemporanea, per le nuove generazioni è un autentico guru del rinnovamento della musica colta. Due diplomi con il massimo dei voti in Pianoforte al Conservatorio di Perugia e in Composizione al Conservatorio di Milano. Una Laurea con Lode in Filosofia, con la tesi "Il vuoto nella Fisica Contemporanea". Jeans, T-shirt, scarpe da ginnastica. Questo l'essential con cui il Giovanni Allevi va incontro al suo pubblico nei teatri più prestigiosi del mondo, dalla Carnegie Hall di New York all’Auditorium della Città Proibita di Pechino. Compositore, direttore d’orchestra e pianista, ha stregato con le sue note milioni di giovani, che affascinati dal suo esempio, si avvicinano alla musica colta e all'arte creativa della composizione. Un fenomeno planetario quello di Giovanni Allevi, tanto che l’Agenzia Spaziale americana NASA gli ha intitolato un asteroide. Superato il milione di dischi venduti delle sue composizioni originali, l'ultima opera musicale è "Equilibrium", un progetto con orchestra sinfonica che è stato eseguito in anteprima mondiale negli Usa, e che ora è in tournée in Italia dopo aver già toccato Cina e Giappone. Sul palco assieme al M° Allevi ci sarà l’Orchestra Sinfonica Italiana, ensemble che nasce dalla fusione delle esperienze classiche e liriche di alcuni tra i migliori professori d’orchestra italiani provenienti da importanti teatri nazionali. L’Orchestra Sinfonica Italiana dimostra una straordinaria versatilità e conoscenza dei linguaggi sia del repertorio classico che di quello contemporaneo, e sotto la guida del M° Allevi, dal 2009 ad oggi, ha realizzato numerose tournée, portando in scena composizioni originali in prima esecuzione mondiale.

 

Fra i prossimi spettacoli al Teatro Nuovo Giovanni da Udine troviamo anche i concerti di Malika Ayane (4 febbraio) e della PFM canta De André (15 marzo), il ritorno di Ale e Franz (29 novembre), Pintus (1 e 2 novembre), Pucci (6 dicembre), Giuseppe Giacobazzi (20 aprile) e lo spettacolo di percussioni e balli acrobatici STOMP (15 e 16 dicembre). Biglietti in vendita, info su www.azalea.it .

 

 
Il "Love Tour" di Thegiornalisti arriverà a Jesolo a marzo
News
Scritto da Musicologi   
Lunedì 01 Ottobre 2018 14:45




Dopo gli incredibili successi dell’album “Completamente Sold Out”, del singolo “Riccione” e dell’ultimo tour che ha ottenuto il tutto esaurito ovunque, i Thegiornalisti, band guidata dalla Tommaso Paradiso, nuova autentica stella della musica italiana, ripartono con il loro “Love Tour”, nuovo attesissimo progetto live del gruppo. Alle date già annunciate in autunno, la band aggiunge oggi nuovi concerti a primavera 2019, tra cui quello che li vedrà protagonisti il prossimo 26 marzo al Palazzo del Turismo di Jesolo (inizio ore 21.00). I biglietti per questo nuovo importante appuntamento, organizzato da Zenit srl, in collaborazione con Città di Jesolo e Jesolo Turismo, saranno in vendita a partire dalle 10.00 di lunedì 1 ottobre on line su Ticketone.it e dalle 10.00 di giovedì 4 ottobre anche in tutti i punti autorizzati Ticketone. Info e punti vendita su www.azalea.it .



Avere i Thegiornalisti nella nostra città è qualcosa di entusiasmante - commenta l’assessore al Turismo di Jesolo, Flavia Pastò - un gruppo giovane per una città amata dai giovani. Ogni loro tappa in giro per l’Italia fa il tutto esaurito, a conferma dell’enorme presa che riescono ad avere sul pubblico con le loro canzoni. Li accogliamo nella nostra Jesolo a braccia aperte, sicuri che con la loro presenza, la musica ormai protagonista in città otterrà ulteriore slancio e, incrociamo le dita, anche il tutto esaurito al Palazzo del Turismo”.



Dal 21 settembre, “Love”, il nuovo album dei Thegiornalisti, è finalmente disponibile nei negozi in cd e vinile, nei digital store e in streaming. Il disco è stato anticipato dall’uscita dei singoli “Questa nostra stupida canzone d’amore” (doppio disco di platino digitale), “Felicità puttana” (doppio disco di platino digitale) e “New York”, brano attualmente in altissima rotazione radiofonica. “Love” da pieno sfogo al talento autorale e compositivo di Tommaso Paradiso che, insieme al produttore Dario Faini, ha dato vita a undici brani pop e contemporanei, destinati a diventare veri e propri inni generazionali.



Tommaso Paradiso, Marco Antonio Musella e Marco Primavera, i Thegiornalisti, si formano a Roma nel 2009. La band autoproduce i primi due dischi nati e scritti nel salotto di casa, così che a settembre 2011 esce prima “Vol.1” e qualche mese più tardi “Vecchio”. Il cambio di rotta e di stile avviene a fine 2013 quando firmano con Foolica e, nell’anno successivo, pubblicano “Fuoricampo”, disco prodotto da Matteo Cantaluppi, che riscuote un ottimo successo di critica e di pubblico. Da novembre 2014 sono impegnati nel “Fuoricampo tour” che li ha visti esibire in tutta Italia registrando nuovi numeri importanti. Nel 2015 Tommaso Paradiso firma la sua prima importante collaborazione, è coautore di “Luca Lo Stesso”, il singolo di Luca Carboni in vetta alle classifiche airplay. Nel 2016 i Thegiornalisti firmano con Carosello Records per l’uscita del nuovo disco: “Completamente Sold Out”. Con questo album, certificato disco di platino, conquistano grandi consensi di pubblico e ricevono numerosi premi, ai Rockol Awards, al Coca Cola Onstage Awards e ai Wind Music Awards e il PMI come migliore rivelazione del 2016. “Senza” – canzone che ha dato il titolo alle due date evento di maggio 2017 al Palalottomatica di Roma e al Mediolanum Forum di Milano – raggiunge il 1° posto della classifica Viral 50 Italia e il 5° della Viral 50 Global di Spotify. Il singolo “Pamplona” di Fabri Fibra feat. Thegiornalisti ha conquistato l’airplay radiofonico dopo pochissimi giorni e il Disco d’Oro Digitale. “Riccione”, che in meno di una settimana raggiunge il milione di views su Youtube, entra in top 20 dell’airplay radiofonico come più alta nuova entrata della settimana. Il singolo conquista anche il Triplo Disco Di Platino divenendo a pieno titolo il vero tormentone dell’estate: 1° posto dell’airplay radiofonico, 1° posto nella classifica iTunes, secondo posto nella classifica Top 50 Italia di Spotify, oltre 16 milioni di streaming, oltre 60 milioni di views su Youtube e vince il premio “Rtl 102.5 Power Hits – PMI” come singolo indipendente più suonato dalle radio nell’estate 2017. Mercoledì 21 marzo è uscito il singolo “Questa nostra stupida canzone d’amore”, brano che, insieme a “Felicità puttana” e “New York”, ha anticipato “Love” (Carosello Records), il nuovo album della band pubblicato il 21 settembre.



Fra i prossimi spettacoli al Palazzo del Turismo troviamo il ritorno sulle scene di Beppe Grillo, il 9 novembre con lo spettacolo “Insomnia (Ora dormo!)”, i tre grandi musical “Dirty Dancing” (16 novembre), “We Will Rock You” (10 gennaio 2019) e Grease (30 gennaio) e il grande ritorno di Pintus (20 aprile 2019). Biglietti in vendita, info su www.azalea.it .

 
Dal 21 al 28 ottobre torna "Jazz & Wine od peace"
News
Scritto da Musicologi   
Lunedì 24 Settembre 2018 21:57




Dal 21 al 28 ottobre torna in Italia il festival Jazz & Wine of Peace, esempio perfetto nel panorama nazionale della capacità di proporre turismo culturale abbinando musica e territorio, convivialità e spettacolo. Per una settimana il Collio friulano e sloveno, zona di produzione di vini fra i più pregiati al mondo, intreccia la bellezza della natura, la straordinarietà dei vini e dell’offerta gastronomica a un programma musicale che comprende i grandi nomi del jazz mondiale.

Oltre 40 i concerti della 21edizione, con un’anteprima a Vienna, dove il festival sarà presentato il 25 settembre. E artisti leggendari in arrivo, nel teatro di Cormòns, come John Scofield (il 25 ottobre, alle 21.30) per l’anteprima europea del suo nuovo disco in uscita, o Egberto Gismonti (venerdì 26, alle 21.30), un monumento della musica, o, ancora l’Art Ensemble of Chicago & Guests (sabato 27, alle 21.30). E poi concerti abbinati a degustazioni enogastronomiche, a ingresso libero per gli appuntamenti nei locali “round midnight”, eventi collaterali fra i quali “Jazz, Wine & Bike in bici per il Collio” o la presentazione della nuova Guida Slow food Osterie d'Italia 2019 in italiano e in tedesco (sono moltissimi gli ospiti in arrivo dall’Austria e dalla Germania). E saranno oltre 25 le cantine coinvolte.

 

Un programma denso per un festival davvero itinerante, che dal Teatro di Cormòns, centro nevralgico della manifestazione, si allargherà portando la musica nelle migliori cantine e aziende vinicole del Collio, in alcune tra le più suggestive ville e dimore storiche del Friuli Venezia Giulia e della Slovenia e in molti altri luoghi incantevoli.

 

UNA PARATA DI STELLE DEL JAZZ

Si comincia mercoledi 24 ottobre con il jazz multiculturale dell’Avishai Cohen Quartet (Israele, USA) capitanato da un musicista che “come Miles Davis può fare della tromba un veicolo per pronunciare i più toccanti lamenti umani” (New York Times). Si prosegue con The Bad Plus (USA), una vera e propria ventata di aria fresca...

giovedì 25 ottobre Ghost Horse (USA, Italia), sestetto con una miscela irresistibile di free jazz, hip hop e loop music; Saxofour (Austria), esplosivo quartetto di sassofoni per l’occasione arricchito da basso e batteria; Miller's Tale (Switzerland, USA, U.K., Japan) quartetto unico e musica improvvisata nella sua massima espressione; Arild Andersen Trio (Norway, Scotland, Italia) che ruota attorno a una delle figure chiave del jazz europeo; JOHN SCOFIELD, che in anteprima europea presenterà a Cormòns il suo nuovo album “Combo 66” affiancato da tre formidabili musicisti.

venerdì 26 ottobre Renaud Garcia-Fons “Solo” (France), il grande virtuoso di contrabbasso che condurrà l’ascoltatore in un viaggio immaginario attraverso il tempo e lo spazio; Tell No Lies (Italia), quintetto che regalerà un pieno di energia e un sound possente; Gaetano Valli (Italy), intimo omaggio a Chet Baker con il trio tromba-contrabbasso-chitarra; Yussef Dayes Trio (U.K.), ovvero “il Ritmo” secondo The Indipendent; EGBERTO GISMONTI, con il suo immenso, unico, talento di polistrumentista e compositore.

sabato 27 ottobre East West Daydreams (Romania, Argentina, Slovenia), ensemble che fonde le esperienze di Alexander Balanescu, Javier Girotto e Zlatko Kaučič; XY Quartet (Italia), gruppo che spazia fra jazz e ricerca con fluidità e leggerezza; The Thing (Sweden, Norway), trio il cui stile è stato definito "garage-jazz" e "impro-punk"; ART ENSEMBLE OF CHICAGO & GUESTS, la storica band che ha conquistato il pubblico di tutto il mondo.

domenica 28 ottobre Roots Magic (Italia), quartetto con un repertorio nato intorno all'idea di reinvenzione della radice blues; Richard Sinclair (U.K.), uno dei personaggi più importanti del leggendario “Canterbury Sound” anni ‘70; David Helbock´s Random Control (Austria) con oltre venti strumenti suonati sul palco! e Moses Boyd Exodus (U.K.), quartetto condotto da Moses Boyd, musicista che sta guidando la rinascita del jazz britannico.



LE ANTEPRIME

Martedì 25 settembre, alle 20.30, prestigiosa presentazione del festival Jazz & Wine of Peace” in Austria, al Porgy & Bess Jazz & Music Club di Vienna, con il concerto Amori Sospesi (Gabriele Mirabassi, Nando Di Modugno e Pierluigi Balducci).

Domenica 21 ottobre, alle 12, nell’auditorium di Villa Santa Maria della Pace, a Medea (Go), i Boogie Nuts (Luca Grizzo, Andrea Casti, Paolo Corsini, Enrico Maria Milanesi e Mauro Darpin). In apertura alle 11, The Mutes Thieves, big band della scuola di musica della Società Artistico Filarmonica di Cormòns diretta da Andrea Bonaldo; degustazione del Vino della solidarietà, in collaborazione con Cantina Produttori di Cormons e incasso interamente devoluto all’ANFASS Onlus: alle 18, nell’ Az. Agricola Castello di Rubbia di San Michele del Carso (Gorizia), il Milko Lazar & Massimo De Mattia Duo, in collaborazione con il Circolo KUD Morgan e il Kulturni Dom Gorizia.

Martedì 23 ottobre, alle 20, nell’Azienda agricola Castello di Rubbia di San Michele del Carso (Go) 4x8 (4 Volte 8), reading multimediale coordinato dall'attrice Luisa Vermiglio, musiche dal vivo del Quintetto di Giovanni Maier (Francesco Ivone, Flavio Brumat, Lauro Rossi, Giovanni Maier e Urban Kušar) e proiezione di immagini del fotografo Luca d'Agostino, in collaborazione con Kulturni Dom Gorizia.

 

ROUND MIDNIGHT (music & food nei locali) E ALTRI EVENTI COLLATERALI

Anche quest’anno il cartellone dei concerti è affiancato da un ricco calendario di eventi collaterali, a partire dagli appuntamenti di ROUND MIDNIGHT, connubio di music&food, che si terranno nei locali di Cormòns, a ingresso libero e che sono diventati ormai un vero e proprio festival nel festival. Sono inoltre previsti percorsi cicloturistici, storico-architettonici e visite guidate attraverso paesaggi, vigneti e cantine del Collio; la presentazione della Guida Slow Food Osterie d’Italia 2019 e gli itinerari gastronomici di Jazz & Taste, in cantine storiche, con musiche a cura di Eduardo Contizanetti; le Etichette d’autore, che quest’anno cambia vesti e diventa un concorso su scala mondiale in collaborazione con Clauiano Mosaic Symposium. E, ancora, la presentazione del libro “Grande Musica Nera - Storia dell’Art Ensemble of Chicago” di Paul Steinbeck; la mostra fotografica itinerante (nei vari luoghi del festival) Sconfini. Vent’anni di Jazz&Wine of Peace, di Luca A. D’Agostino; Jazz, Wine and Movie, che, in collaborazione con Il Palazzo del Cinema di Gorizia, vedrà premiare il corto che meglio saprà rappresentare l’anima del festival, tra musica e territorio.

Domenica 28 ottobre sarà infine ospitato un evento speciale nella Tenuta Villanova di Farra d’Isonzo: Go Red For Women per Jazz&Wine, convegno che affronterà la medicina di genere e, in particolar modo, l’impatto sulla salute della musicoterapia.

 

CONTROTEMPO E IL SUO JAZZ SENZA CONFINI

Nata nel 1998 per iniziativa di un gruppo di appassionati riuniti nel Circolo Culturale Controtempo, la manifestazione è negli anni cresciuta fino a diventare il cuore della sua programmazione – portando nel Collio protagonisti mondiali del jazz come Dave Brubeck, McCoy Tyner, Jan Garbarek, Stanley Clarke, Charles Lloyd, Sun Ra Arkestra, Joe Jackson, Richard Galliano, solo per citarne alcuni fino a raggiungere la configurazione attuale. Ma l’identità è rimasta la stessa dell’intuizione iniziale: utilizzare la ricca e prestigiosa produzione enologica e la musica jazz nel segno del superamento dei confini politici, geografici e culturali, del valore della "mescolanza" delle genti e dell’abbattimento dei confini.

Il concetto di “confine” (geografico, tra Italia e Slovenia, e… dell’anima) diventa elemento di unione di tipicità diverse all’insegna della musica e della pace: un brindisi con i vini locali è un must alla fine di ogni concerto.

 

INFORMAZIONI

Il programma integrale di “Jazz & Wine of Peace” è disponibile sul sito www.controtempo.org

 

ABBONAMENTI E BIGLIETTI

prevendite già attive su Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ,

circuito vivaticket dal 25 settembre

 

info: www.controtempo.org, 0039 347 4421717

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 302

Iscriviti alla newsletter


Direttore responsabile: Piero Cargnelutti - Caporedattore: Piero Cargnelutti - Registrazione del Tribunale di Tolmezzo n. 141 dell'8/4/2003
Webmaster Lorenzo Tempesti | Grafica Francesca Luzzi
La redazione declina ogni responsabilità riguardo a errori o imprecisioni nelle informazioni riportate.
(C) 2000-2012 Associazione Musicologi c.f. e p.iva 02177400302 - Inviate le vostre segnalazioni a info@musicologi.com