LOGIN

Iscriviti per inserire eventi, foto, video



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
News Recensioni Interviste
Francesco Renga sarà al Rossetti di Trieste a dicembre
News
Scritto da Musicologi   
Lunedì 21 Ottobre 2019 17:14




Il concerto della star del pop italiano Francesco Renga, originariamente previsto per il 7 dicembre al Politeama Rossetti di Trieste, viene spostato per motivi organizzativi al giorno 9 dicembre, sempre nella medesima venue, con inizio alle 21.00. I biglietti già acquistati rimangono validi per la nuova data mantenendo lo stesso settore e numerazione. Per chi fosse impossibilitato a recarsi a teatro per la nuova data, potrà fare richiesta entro e non oltre il giorno 30 novembre. I biglietti per il concerto del 9 dicembre, organizzata da Friends & Partners e Zenit Srl, in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia, PromoTurismo FVG, Politeama Rossetti – Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, saranno a breve in vendita online su Ticketone, nei punti autorizzati e alle biglietterie del Rossetti. Info, prezzi, modalità di rimborso e punti autorizzati su www.azalea.it .



Manca meno di un mese alla partenza de “L’altra metà Tour”, il nuovo progetto live di Francesco Renga, che da ottobre a dicembre lo vedrà protagonista sui palchi dei principali teatri della penisola per presentare al pubblico il suo ultimo disco di inediti “L’altra metà”, pubblicato ad aprile scorso, e tutti i suoi più grandi successi. Il fascino e la bellezza del teatro, la vicinanza fisica con il pubblico. Poterlo guardare in faccia, toccarlo, sentirlo e sapere che loro possono fare altrettanto. Lo spettacolo che debutterà a breve è pensato proprio per questo, per vivere una serata ricca di grande magia. Sul palco assieme a Renga ci sarà una band di straordinari musicisti: Fulvio Arnoldi (chitarra acustica e tastiere), Vincenzo Messina (pianoforte e tastiere), Stefano Brandoni (chitarre), Heggy Vezzano (chitarre), Phil Mer (batteria) e Gabriele Cannarozzo (basso). Francesco durante il tour sorprenderà il suo pubblico con uno spettacolo coinvolgente, grandi emozioni e una scaletta tutta nuova, in cui troveranno spazio le indimenticabili hit del suo repertorio e i brani estratti dal suo ultimo e ottavo disco di inediti. “L’altra metà”, prodotto da Michele Canova Iorfida, è un album composto da 12 brani dal sound e dal linguaggio contemporaneo e rappresenta l’altra metà della vita, della storia, della musica di Francesco Renga: un altro capitolo, caratterizzato da nuove consapevolezze e forme, sonore e linguistiche. Il disco è stato anticipato in radio dal singolo “L’odore del caffè

«L’Altra metà è anche – come dichiara l’artista – il frutto di oltre 35 anni di lavoro, di ricerca, di passione, d’amore, di vita spesa a cercare di raccontare e raccontarmi attraverso la musica e le parole... attraverso la mia voce. Ho scritto insieme con moltissimi giovani autori, musicisti e artisti perché avevo bisogno di trovare il linguaggio giusto per riuscire a parlare - attraverso queste canzoni - anche ai miei figli. È questo, credo, il miglior pregio del disco: canzoni, parole e musica che riescono a raccontare la vita che mi attraversa e che, a sua volta, è attraversata dallo sguardo di un uomo di 50 anni».

A maggio 2020, Francesco Renga si esibirà anche all’estero con una serie di appuntamenti live nelle principali città d’Europa, tra cui Londra, Parigi e Madrid.



 
I Negrita, a febbraio al Giovanni da Udine
News
Scritto da Musicologi   
Lunedì 21 Ottobre 2019 17:07




Continuano le celebrazioni in casa Negrita. Come poteva concludersi l'anno che ha visto la rock band tornare protagonista assoluta della scena musicale italiana, se non con l'annuncio di un nuovo tour? Naturale seguito dei due recenti giri teatrali, caratterizzati da decine di sold out e da unanime entusiasmo di pubblico e critica, la nuova serie di date vedrà la band tornare on the road da gennaio 2020 per concludere idealmente il percorso iniziato con la partecipazione al 69° Festival di Sanremo. In Friuli Venezia Giulia l’unico appuntamento con Pau e compagni è in programma il prossimo 19 febbraio 2020 (inizio alle 21.00) al Teatro Nuovo Giovanni da Udine. Sul palco a band porterà il nuovo progetto live dal titolo “La Teatrale: Reset Celebration”, che vedrà i Negrita alternare momenti acustici ed elettrici, con molti estratti da “Reset”, album campione di vendite che quest'anno festeggia vent'anni e che per l'occasione sarà ristampato (per la prima volta anche in vinile in uscita l’11 ottobre). I biglietti per il concerto saranno in vendita online su Ticketone.it a partire dalle 10.00 di mercoledì 9 ottobre, mentre nei punti autorizzati del circuito saranno disponibili a partire dalle 10.00 di sabato 12 ottobre. Tutte le info e i punti autorizzati su www.azalea.it.

 

Questo il commento della band: "Come vi avevamo annunciato, non abbiamo alcuna intenzione di fermare i festeggiamenti. Abbiamo ricaricato le batterie e siamo pronti per ripartire per un tour che, fino ad ora, avete trasformato in uno dei migliori della nostra carriera. Nel frattempo, anche Reset ha compiuto gli anni, quindi perché non approfittarne per rispolverare qualcosa che non suoniamo da un po'? Insomma, aiutateci a cominciare i prossimi venticinque anni come avete fatto fino ad ora!

 

Reset” fu un album fondamentale nel percorso artistico dei Negrita. La cosa che ancora stupisce di più del disco, a vent'anni dall'uscita, è proprio la freschezza compositiva e l'assoluto senso di libertà che si respira dalla prima all'ultima traccia: il vero segreto per trasformare una manciata di canzoni in un classico del rock. In contemporanea con la composizione del disco, vera e propria ciliegina sulla torta, arrivò la richiesta degli amici Aldo Giovanni e Giacomo per la realizzazione della colonna sonora del loro secondo lungometraggio, “Così è la vita”. Sulla scia di una tradizione che aveva visto i più grandi artisti della storia del rock cimentarsi con tematiche legate al cinema, i Negrita, copione alla mano, composero una serie di tracce strumentali che divennero il valore aggiunto di uno dei maggiori successi cinematografici italiani di sempre e che oggi, finalmente, trovano la loro degna collocazione nel doppio album in uscita l’11 ottobre.

Saliti alla ribalta nel 1994 con l’omonimo album “Negrita”, la band ha saputo negli anni affermarsi e maturare, diventando un vero e proprio gruppo di riferimento del panorama rock italiano. Una carriera lunga e fortunata per la band trainata dalla grinta del suo front man Paolo Bruni, in arte Pau. Da sempre molto apprezzati nella dimensione live, i Negrita si sono lanciati nel corso degli anni in progetti molto diversi, raccogliendo sempre enormi consensi. “XXX”, “Radio Zombie”, “HELLdorado”, “Dannato Vivere”, “9” questi alcuni degli album di maggiore successo. Il 9 marzo 2018 la band ha pubblicato “Desert Yacht Club”, il decimo album in studio della band, anticipato dai singoli “Adiós paranoia” e “Scritto sulla pelle”.

 

Fra i prossimi concerti al Teatro Nuovo Giovanni da Udine troviamo quelli di PFM canta De Andrè (12 novembre), il tributo internazionale ai Genesis con The Musical Box (20 novembre), il ritorno live di Niccolò Fabi (7 gennaio 2020) e di Massimo Ranieri (17 marzo 2020) e il concerto di Angelo Branduardi (30 maggio). Biglietti in vendita, info su www.azalea.it

 

 

 
Antonello Venditti suonerà a Jesolo a fine febbraio
News
Scritto da Musicologi   
Lunedì 21 Ottobre 2019 17:03




La programmazione musicale del PalaInvent di Jesolo vede oggi aggiungersi un nuovo grande appuntamento musicale per l’inizio del nuovo anno. Sarà Antonello Venditti, cantautore fra i più amati di sempre, a salire sul palco del palazzetto cittadino per un nuovo imperdibile appuntamento del tour che celebra il 40° anniversario di “Sotto il segno dei Pesci”, album fondamentale per la sua carriera e anche per l’intera storia musicale italiana. A “Sotto il segno dei Pesci the Anniversary Tour”, che vedrà Antonello esibirsi a Roma, Milano e Londra, si aggiunge quindi il nuovo concerto di Jesolo, in programma il prossimo sabato 29 febbraio (inizio alle 21.00). I biglietti per lo spettacolo, organizzato da Zenit srl, in collaborazione con il Comune di Jesolo e Jesolo Turismo, saranno disponibili, online su Ticketone.it dalle 16.00 di giovedì 17 ottobre e in tutti i punti autorizzati dalle 11.00 di giovedì 24 ottobre. Info e punti vendita su www.azalea.it .

 

Una voce speciale si aggiunge al ricco cast di artisti e interpreti della musica italiana che in questi mesi e ormai da qualche anno, hanno fatto tappa a Jesolo - commenta il sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia -. Antonello Venditti è uno di quegli artisti che nel tempo ha saputo raccogliere l’apprezzamento del pubblico soprattutto per l’impegno sociale che emerge da molti dei suoi brani. Un autore che riesce a coinvolgere un pubblico ampio, non solo di adulti ma anche di giovani ed è una grande soddisfazione poterlo accogliere nella nostra città e regalarne le emozioni ai tanti amanti della sua musica”.


Nuova data a Jesolo per il grande Antonello Venditti, cantautore italiano fra i più amati di sempre, capace di consegnare alla storia canzoni e album memorabili. Il nuovo concerto nella città balneare in provincia di Venezia si aggiunge alla serie di eventi unici per celebrare i 40 anni di “Sotto il segni dei pesci”, appuntamenti dove Antonello Venditti, accompagnato dalla sua band storica, dà vita a concerti intergenerazionali, con i brani dell’album inseriti al centro di 45 anni di canzoni, tra cui hit memorabili come “Giulio Cesare”, “Ci vorrebbe un amico”, “Roma Capoccia”, “Notte prima degli esami”, “Amici mai”, “Grazie Roma”, “Benvenuti in paradiso”. Un live che riesce a riunire, grazie alla scelta di una scaletta e di un allestimento potenti, generazioni diverse e apparentemente lontanissime, sotto la stessa costellazione. Nel 1978, anno della sua pubblicazione, “Sotto il segno dei pesci” ebbe un forte impatto sul Paese, sia a livello musicale che culturale. Tra tematiche fortissime e attuali mai affrontate prima in maniera così esplicita in una canzone (come in “Sara”, o “Giulia”), brani dagli arrangiamenti modernissimi e rivoluzionari (come “Sotto il segno dei Pesci”, che ancora oggi è un'inesauribile fonte di ispirazione per i nuovi cantautori it-pop) e tracce che sono una preziosa testimonianza della scena musicale anni '70 (come “Francesco”, dedicata all’amico Francesco De Gregori), l'album riuscì a farsi strada nel cuore e nell'immaginario italiano. Un vero e proprio viaggio con perle entrate nella memoria collettiva di un intero Paese, che raccontano un’epoca e che sono diventate senza tempo, che parlavano ai giovani di allora e che sono capaci di comunicare ai ragazzi di oggi con un linguaggio assolutamente contemporaneo.


Antonello Venditti, nato a Roma nel 1949, già da giovane conquista immediatamente la vetta delle classifiche con canzoni che diventano vere e proprie colonne sonore della vita di intere generazioni. Nei suoi spettacoli dal vivo è capace di appassionare e far sognare il pubblico conducendolo in un lungo viaggio attraverso le pagine più emozionanti della storia della musica italiana, pagine che lui stesso ha contribuito a scrivere, dagli anni ’60 fino ai giorni nostri. Considerato fra i più popolari e tra i più prolifici della cosiddetta Scuola Romana, dal 1972, anno del suo debutto discografico, ha condensato nel suo repertorio canzoni d'amore e d'impegno sociale. Con 30 milioni di copie è uno tra gli artisti italiani con il maggior numero di dischi venduti

Fra i prossimi grandi eventi in programma al PalaInvent di Jesolo troviamo le date zero dei nuovi tour di Elisa (19 novembre) e Modà (26 novembre), lo spettacolo comico di Pio e Amedeo (28 dicembre) e l’unica data nel nordest di Brunori Sas (3 marzo). Biglietti in vendita, info su www.azalea.it .

 
Torna "Vinyl Udine" alla sua 4° edizione
News
Scritto da Musicologi   
Lunedì 21 Ottobre 2019 16:55

DOMENICA 27 OTTOBRE saremo presenti con il nostro stand di Final Muzik alla 4^ edizione di della Fiera del Disco di UDINE.

 

Dopo le ottime prime tre edizioni, eccoci arrivati al quarto appuntamento, quello autunnale, con Vinyl Udine, l'unica e sola Fiera del Disco del capoluogo friulano, con oltre 35 espositori provenienti da Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Piemonte, Emilia, Toscana, Austria e Slovenia, presenti con le migliori selezioni di rock, jazz, funk, soul, punk, new wave, dark, pop, metal, progressive e musica elettronica.

 

Tra migliaia di vinili e CD nuovi, usati e da collezione, durante le ore di apertura ci sarà anche la possibilità di portare i propri dischi per scambiarli con gli espositori presenti.

 

La sede è il PALACUS (Palasport del Cus, Centro Universitario Sportivo) in Via delle Scienze 100 a Udine (zona Rizzi), facilmente raggiungibile dal casello dell'autostrada Udine Sud e uscendo allo Stadio Friuli sulla tangenziale SS13. 48.445 mq di superficie serviti da ampio parcheggio e bar!


Orario continuato 9.30 – 19:00 - entrata € 3,00.

 

 

 
A novembre al Giovanni da Udine arriva la Pfm
News
Scritto da Musicologi   
Giovedì 03 Ottobre 2019 16:16



Dopo Zucchero, Elisa, Ligabue, l’Harlem Gospel Choir, Lodovica Comello e Ermal Meta, un altro grande artista abbraccia la causa di @uxilia Foundation, organizzazione non lucrativa di utilità sociale con sede a Cividale del Friuli, che si applica in attività di cooperazione internazionale in Paesi in via di sviluppo, e del progetto “Concert for Life”, appuntamento voluto fortemente da @uxilia, che vede la  musica quale veicolo per sensibilizzare il grande pubblico su progetti in favore di bambini che si trovano in vari contesti di disagio. Il progetto a cui viene dedicato il Concert for Life 2019 è il sostegno dei bambini della Regione di Batticaloa, nello Sri Lanka, paese molto caro ad @uxilia, nel quale l'organizzazione è presente da 15 anni. Sarà quindi la PFM, Premiata Forneria Marconi, realtà simbolo del progressive rock italiano e internazionale, il gruppo protagonista del Concert for Life 2019, evento in programma il 12 novembre al Teatro Nuovo Giovanni da Udine (inizio alle 21.00). In questa occasione la band porterà a Udine lo spettacolo “PFM canta De André”, fortunatissimo tour che sta ottenendo sold out in tutti i teatri d’Italia, nel quale Franz Di Cioccio e compagni omaggiano lo storico sodalizio musicale con il poeta genovese. I biglietti per lo spettacolo sono in vendita sul circuito Ticketone. Info e punti autorizzati su www.azalea.it. Per ogni biglietto venduto, 1 Euro sarà quindi donato ad @uxilia Foundation.

Procede successo dopo successo la tournée “PFM canta De André”, inaugurata oltre un anno fa in occasione del quarantennale dei live “Fabrizio De André e PFM in concerto” e a vent’anni dalla scomparsa del poeta. La PFM - Premiata Forneria Marconi, torna così straordinariamente sui palchi di tutta Italia con “PFM canta De André - Anniversary”, uno strepitoso tour per celebrare lo storico sodalizio con il cantautore genovese e riproporre una serie di concerti dedicati a quell’evento. Per rinnovare l’abbraccio tra il rock e la poesia, alla scaletta originale saranno aggiunti anche brani tratti da “La buona Novella”. PFM canta De André - Anniversary” ha preso il via dopo l’intenso tour mondiale che ha riscosso un travolgente successo dal Giappone alle Americhe, passando per il Regno Unito, per poi fare tappa nel nostro paese durante tutta l’estate. Durante i concerti, oltre ai più grandi successi del suo vastissimo repertorio, PFM ha presentato anche brani tratti dal nuovo album “Emotional Tattoos”. Franz Di Cioccio, leader del gruppo, è stato inserito tra le 100 icone della musica che hanno cambiato il nostro mondo secondo la rivista inglese “Prog Uk” nel numero speciale “Collectors’ Ediction – Special 100th Issue”. Il frontman di PFM è l’unico artista del mondo latino ad essere stato inserito nella prestigiosa classifica insieme a nomi del calibro di Brian Eno, David Gilmour, Frank Zappa, Peter Gabriel, Kate Bush, Paul McCartney, Ian Anderson, Mike Oldfield, Robert Freep, Alan Parson, tra gli altri. Il 13 settembre 2018 PFM è stata inoltre premiata a Londra come “Miglior artista internazionale dell’anno” ai Prog Music Awards UK. PFM Premiata Forneria Marconi è un gruppo musicale molto eclettico ed esuberante, con uno stile distintivo che combina la potenza espressiva della musica rock, progressive e classica in un'unica entità affascinante. Nata discograficamente nel 1971, la band ha guadagnato rapidamente un posto di rilievo sulla scena internazionale, entrando nel 1973 nella classifica di Billboard (per “Photos Of Ghosts”) e vincendo un disco d'oro in Giappone. Continua fino ad oggi a rappresentare un punto di riferimento. Recentemente PFM è stata premiata con la posizione n. 50 nella "Royal Rock Hall of Fame" di 100 artisti più importanti del mondo.

Fra i prossimi concerti al Teatro Nuovo Giovanni da Udine troviamo quelli di PFM canta De Andrè (12 novembre), il tributo internazionale ai Genesis con The Musical Box (20 novembre), il ritorno live di Niccolò Fabi (7 gennaio 2020) e di Massimo Ranieri (17 marzo 2020) e il concerto di Angelo Branduardi (30 maggio). Biglietti in vendita, info su www.azalea.it

 
A Latisana arriva Morgan
News
Scritto da Musicologi   
Sabato 24 Agosto 2019 13:41




Sarà Marco Castoldi in arte Morgan, compositore, cantautore, polistrumentista, performer, divulgatore televisivo musicale italiano, fondatore e leader dei Bluvertigo, l’artista che aprirà ufficialmente i festeggiamenti della 26° edizione del Settembre Latisanese, rassegna gastronomia, musicale e culturale fra le più attese e partecipate di fine estate in Friuli Venezia Giulia e non solo. Venerdì 6 settembre, sul palco della centralissima Piazza Indipendenza, Morgan porterà il suo nuovo progetto dal titolo “Concerto Bioelettrico”, che lo vede in questa occasione affiancato al musicista elettronico Megahertz. Dopo il taglio del nastro della rassegna, che avrà luogo alle 19.30 alla presenza delle autorità, sempre in Piazza Indipendenza, riflettori puntati sul grande palco alle 21.30 per l’esibizione di Morgan & Megahertz. Il concerto, a ingresso libero, è organizzato dalla Pro Latisana, in collaborazione con la Città di Latisana e Zenit srl. Tutte le info su www.azalea.it e www.prolatisana.it .

 

Bioelettrico”, una dimensione dove uomo e strumento sono collegati in sincrono, cervello, cuore e arti sono un tutt’uno con le macchine che danno vita ai diversi suoni. Un live durante il quale i due (in quattro per situazioni di piazza e aree più estese) si cimentano nello sviluppare il tema attraverso i diversi strumenti sistemati con uno schema ben preciso sul palco, in un turbinio di emozioni, con una scaletta di brani ogni volta volutamente diversa, costruita e disegnata come un’opera d’arte sul nascere a secondo delle vibrazioni del momento e dell’evolversi delle situazioni. Un percorso che naturalmente abbraccia i brani più conosciuti di Morgan e dei Bluvertigo, gli omaggi ai mostri sacri della musica internazionale che hanno accompagnati i due durante la loro crescita artistica, tra i tanti David Bowie, Depeche Mode, Duran Duran, Kraftwerk ed il cantautorato italiano di grande livello, solo per citare alcuni nomi, Bindi, Tenco, Modugno, De Andrè.

A Latisana torna il Settembre Latisanese, dal 6 all’8 settembre, con decine di appuntamenti fra musica, gastronomia, cultura e tanti eventi per tutti. In attesa di scoprire il calendario completo della tre giorni di festa, da segnalare sicuramente, oltre al concerto di Morgan, troviamo l’evento “Leonardo”, di e con Vittorio Sgarbi, in programma sabato 7 settembre al Teatro Odeon, evento inserito nel 26° Premio Letterario “Latisana per il Nors-Est”. Sempre sabato 7 settembre, ma in Piazza Indipendenza, torna l’appuntamento con la sfilata “Moda in Piazza”, mentre il concerto conclusivo di domenica 8 settembre vedrà protagonista il progetto “Eine kleine rock musik. Strings Rock band”, quando un quartetto d’archi incontra una rock band, a cura dell’Associazione Progetto Musica. Chiuderà la rassegna il grande spettacolo pirotecnico. Tutte le informazioni su www.prolatisana.it e sulla pagina Facebook: Pro Latisana.

 

 
A Osoppo torna "Pietra sonica" nel weekend
Recensione Concerto
Scritto da Musicologi   
Giovedì 01 Agosto 2019 14:36




Venerdì e sabato torna per la sua 11. edizione Pietra Sonica, il festival dedicato a stoner rock e affini che si svolgerà nel parco ex Colonie di Osoppo (UD) per una due giorni da non perdere. Di seguito, il programma:

 

VENERDI' 2 AGOSTO dalle ore 21.00:

Aldi dallo Spazio: Psychedelic Prog Rock (Ravenna);

AyahuascA: Psychedelic Garage Rock (Parma);

Atomic Vulture: Instrumental Space Stoner Rock (Belgium);

The Spacelords: Psychedelic Space Rock (Germany).

 

SABATO 3 AGOSTO dalle ore 15.00: Pietra del Disco → mercatino/esposizione VINILE e CD.

Dalle ore 18.00:

Concrete Jellÿ: Hard Prog Stoner Rock (Trieste);

Tilda's Wave: Instrumental Psychedelic Rock (Udine);

Zolle: Lard Rock (Lodi);

Obese: Psychedelic Sludge Blues (Netherlands);

Witchwood: Psychedelic Prog Rock (Ravenna);

Rotor: Prog Stoner Gods (Germany).

 

+

Hybrida Space Light Show!

Free camping, in mezzo al verde, adiacente all'area concerti.

Bar e cucina (anche vegan) a prezzi super-popolari.

Fiumi e laghi balneabili a pochi minuti in auto.

Area bimbi.

 

BIGLIETTI: 1 giorno € 15,00; abbonamento per due giornate: € 25,00.

 

INFO:

www.pietrasonica.com

www.facebook.com/pietrasonica/

https://www.facebook.com/events/463195047842533/

 

 
I Jethro Tull attesi a Majano. Stasera, New York Ska-Jazz Ensemble
News
Scritto da Musicologi   
Sabato 27 Luglio 2019 08:51




Il fine settimana del Festival di Majano,propone altri due grandi concerti internazionali. Nome leggendario e band di riferimento del progressive rock mondiale è senza dubbio quello dei Jethro Tull, che si esibiranno con il tour dei 50 anni di carriera sul palco dell’Area Concerti domenica 28 luglio con inizio alle 21.30. I biglietti per questo concerto sono ancora in vendita e lo saranno anche alla cassa la sera stessa a partire dalle 18.30. Prima del grande live di Ian Anderson e compagni, stasera spazio ad un’altra realtà unica della musica internazionale, quella del New York Ska-Jazz Ensemble, sul palco di Piazza Italia con inizio alle 21.00. Questo evento è a ingresso libero.



I Jethro Tull sono una leggenda vivente della musica internazionale, con i loro più di 60 milioni di album in tutto il mondo. Era il 2 febbraio del 1968 nel famoso Marquee Club di Wardour Street a Londra, quando i Jethro Tull si esibirono per la prima volta sotto questo nome. Per celebrare questo anniversario, Ian Anderson porta in tutto il mondo il “Jethro Tull 50 Anniversary Tour”. Ogni concerto del tour cinquantennale sarà un ampio mix degli album storici della band, da “This Was” fino ai giorni nostri. I Jethro Tull, fondati nel 1967 dallo scozzese Ian Anderson, sono tra le band icone del rock progressivo. Nel corso della sua incredibile carriera, il gruppo, esordendo dal blues, ha attraversato la storia del rock, sperimentando i più svariati generi: folk rock, hard rock, progressive rock e musica classica, lasciandosi sempre contraddistinguere dalla presenza dominante del flauto traverso del leader. Tra i diversi riconoscimenti ottenuti nel corso della lunga carriera, è da ricordare il “Best Hard Rock/Metal Performance” ricevuto nel 1989 con “Crest of a Knave”. Esordiscono nel 1968 con “This Was”, album che mette subito in luce le due anime blues e jazz della band. Il successivo “Stand Up” (1969) è il primo vero successo della formazione, la cui chiave fu principalmente nel suono del flauto e nella personalità di Ian Anderson. L’ingresso a pieno titolo del flauto nel rock è infatti merito soprattutto di questa straordinaria band e del suo fondatore. I Jethro Tull hanno alle spalle 21 album in studio, 11 album dal vivo e ben 16 raccolte, l’ultima delle quali pubblicata nel 2018 per celebrare i 50 anni di attività. Due anni fa Ian Anderson ha comunicato il ritorno del gruppo sulle scene, annunciando il tour celebrativo in occasione dell’importante anniversario e pubblicando l’anno dopo “50th Anniversary Collection (Jethro Tull)”, raccolta contenente 15 brani selezionati personalmente da Ian Anderson.



New York Ska-Jazz Ensemble è un progetto creativo dallo stile unico. Un insieme di musicisti eterogenei che non perde occasione per tornare ad esibirsi dal vivo, attività che negli anni non sembra stancarli. Per capire le potenzialità di questo insieme di musicisti, basterebbe dire che i suoi componenti provengono da band come Toasters, Scofflaws e Skatalites. Multiculturali, aperti, con un sound che spazia dallo ska al reggae, dalla dance hall al rocksteady, il New York Ska-Jazz Ensemble è da sempre la colonna sonora ideale per una serata di festa e allegria. Ritmi incalzanti a cui è difficile sottrarsi, sanno contagiare il pubblico con la loro incredibile energia e ogni volta soddisfano le aspettative, portando sui palchi di tutto il mondo show fenomenali. Nati a New York, come side project dei The Toasters, dai quali ereditano il frontman e sassofonista Fred "Rocksteady" Reiter, sono una di quelle geniali e instancabili formazioni che vanno sempre oltre gli schemi, e che non bisogna perdere l’occasione di vedere dal vivo.



 
Rinviato al 4 agosto il concerto di Calcutta a Majano
News
Scritto da Musicologi   
Sabato 27 Luglio 2019 08:47




Il concerto della star dell’indie pop Calcutta, in programma sabato 26 luglio al Festival di Majano, è stato riprogrammato a domenica 4 agosto a causa di unautentica bomba d’acqua abbattutasi sull’area concerto, mettendo a rischio l’incolumità di pubblico, artisti e addetti ai lavori e impedendo di fatto il regolare svolgimento dell’evento in sicurezza. Il violento nubifragio ha inoltre colpito e reso impraticabile il palco e inusabili le apparecchiature video e gli impianti audio e luci. I biglietti acquistati rimangono comunque validi per la nuova data del 4 agosto. Chi fosse impossibilitato a recarsi all’evento nella nuova data potrà chiedere il rimborso del prezzo del biglietto a partire da martedì 30 luglio e entro e non oltre il giorno sabato 3 agosto nel punto vendita dove è stato effettuato l’acquisto. Nel caso di acquisti effettuati sul sito TicketOne.it o tramite call center, il customer service invierà una e-mail ai clienti contenente tutti i dettagli. Eventuali informazioni possono essere richieste all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o al numero 892.101.

 

 
Il cantautore Calcutta venerdì al festival d Majano
News
Scritto da Musicologi   
Giovedì 25 Luglio 2019 17:27




Calcutta, cantautore fra i più amati dal pubblico, simbolo assoluto dell’attuale scena indie nazionale, sarà in concerto domani, venerdì 26 luglio, sul palco dell’Area Concerti del Festival di Majano per un live atteso da mesi dai fan della Friuli Venezia Giulia e non solo. I biglietti per il concerto, organizzato da Zenit srl, in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia e PromoTurismoFVG, nell’ambito del 59° Festival di Majano, sono ancora disponibili nei punti autorizzati Ticketone e lo saranno anche alle biglietterie dello spettacolo a partire dalle 18.30. Le porte al pubblico apriranno alle 19.30 mentre alle 21.00 a scaldare il pubblico ci penserà il support act del cantautore italiano Giorgio Poi. La serata raggiungerà poi il suo culmine con l’esibizione di Edoardo D’Erme, in arte Calcutta. Info e punti vendita su www.azalea.it.

 

Dopo il primo fine settimana di programmazione del Festival, culminato con lo strepitoso concerto dei The Darkness, star assoluta di questo secondo week end sarà il cantautore di Latina Calcutta. Il suo disco “Mainstream” uscito nel 2015 ha sparigliato generi, appartenenze e definizioni. Calcutta ha marcato una linea di confine nel modo di intendere la musica indipendente partendo da outsider, da artista di culto, con un percorso fuori dagli schemi canonici del music business, ma attirando verso di sé una curiosità sempre crescente. Merito delle melodie contagiose delle sue canzoni che lo hanno reso un fenomeno irresistibile. La sua scrittura pop non ha pari in Italia e l’attenzione trasversale di pubblico, stampa e social network ne sono la riprova costante. Un successo testimoniato anche dal disco d’oro raggiunto da “Oroscopo”, uno dei brani più trasmessi dell’estate 2016, e da canzoni come “Cosa mi manchi a fare”, “Frosinone”, “Gaetano” che registrano ormai milioni di visualizzazioni su Youtube e sui portali di streaming. A fine 2017 Calcutta si è riaffacciato sulle scene con “Orgasmo” una nuova canzone che ha subito colto nel segno. Il brano ha totalizzato oltre 10 milioni di stream su YouTube, Spotify, Apple Music, Deezer, è salito fino alla posizione #5 sulla Spotify Chart e per la prima volta l'ha proiettato nella Top 50 dell'Airplay Chart di EarOne. A inizio febbraio è stata la volta di “Pesto” che ha ulteriormente rinvigorito entusiasmi e attese. Il 25 maggio 2018 arriva finalmente il nuovo disco. Si intitola “Evergreen” ed è anticipato dal terzo singolo “Paracetamolo”. Un Pop stralunato dal retrogusto psichedelico e dal doppio principio attivo, agisce rapidamente prima con un riff di chitarra che si incolla alle orecchie, poi con il ritornello "sento il cuore a mille" lanciato verso l'infinito. E poi c’è il live. Solo chi ha avuto la possibilità di vederlo in azione durante un concerto ha potuto testare con i propri occhi il magnetismo di questo musicista che ha raccolto consensi unanimi tra le platee di tutta Italia. L’estate 2018 ha segnato il suo ritorno sui palcoscenici con l’affascinante appuntamento in due location diametralmente opposte, ma ugualmente e diversamente evocative: lo Stadio Francioni di Latina (21 luglio), lo stadio della sua città, e l’Arena di Verona (6 agosto). Un abbraccio di oltre 30000 persone tra Latina e il sold out di Verona. Il live all’Arena di Verona è diventato anche un film concerto proiettato in oltre 150 cinema su tutto il territorio nazionale. “Calcutta Tutti in Piedi”, distribuito da Lucky Red per la regia di Giorgio Testi, è il racconto per immagini di quella incredibile serata.

 

Nel programma del lungo fine settimana del Festival di Majano troviamo anche i concerti del funambolico New York Ska-Jazz Ensemble (sabato 27 luglio a ingresso libero) e delle leggende del progressive rock Jethro Tull (28 luglio, biglietti in vendita). Info su www.azalea.it, programma completo del Festival su www.promajano.it .



 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 309

Iscriviti alla newsletter


Direttore responsabile: Piero Cargnelutti - Caporedattore: Piero Cargnelutti - Registrazione del Tribunale di Tolmezzo n. 141 dell'8/4/2003
Webmaster Lorenzo Tempesti | Grafica Francesca Luzzi
La redazione declina ogni responsabilità riguardo a errori o imprecisioni nelle informazioni riportate.
(C) 2000-2012 Associazione Musicologi c.f. e p.iva 02177400302 - Inviate le vostre segnalazioni a info@musicologi.com