LOGIN

Iscriviti per inserire eventi, foto, video



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
News Recensioni Interviste
Torna Musicarnia nel fine settimana
News
Scritto da Musicologi   
Giovedì 14 Dicembre 2017 13:55



Continua la stagione 2017 di MusiCarnia con un progetto innovativo realizzato con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e del Comune di Arta TermeBjazzDarte&Poesie: il soggiorno dei Poeti e degli Artisti \ Progetto Casamiasabato 16 dicembre dalle ore 16 e domenica 17 dicembre dalle ore 14:30

MusiCarnia incontra l’arte e la poesia: sabato 16 (dalle 16:00) e domenica 17 Dicembre 2017 (dalle 14:30) ad Arta Terme prenderà forma un esperimento culturale che farà incontrare un collettivo di poeti, musicisti e artisti attraverso una serie di azioni condivise. Il titolo della manifestazione, BJazzDarte&Poesie, riassume in un gioco di parole il senso stesso dell’iniziativa e mette in relazione tre progetti, sostenuti dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, quali Musicarnia, Il soggiorno dei Poeti e degli Artisti e Casamia.


L’incontro toccherà alcune frazioni di Arta Terme in una sorta di progetto di prossimità culturale, che vedrà coinvolti i poeti Cristina Micelli, Antonella Sbuelz, Lussia di Uanis, Matteo Cimenti, Maurizio Mattiuzza e Francesco Tomada, accompagnati dai musicisti Clarissa Durizzotto (sax e clarinetto), Manuela Plazzotta (sax), Giorgio Casadei (chitarra), Emanuel Donadelli (batteria) e Romano Todesco (fisarmonica). Gli artisti Giulia Spanghero, Guido Carrara, Massimiliano Gosparini e Mimmo Mirabile, nonché i lavori messi in cantiere dal Centro Diurno “ex Stazione” del CSM di Tolmezzo, aggiungeranno una terza dimensione a questo spettacolo estemporaneo. La formula prevede 5 piccoli gruppi che solo nel momento finale di domenica alle 18.00 troverà una sintesi collettiva nel salone delle Terme. Contestualmente, i musicisti, grazie allo spazio messo a disposizione dal Progetto Casamia presso l’Albergo Diffuso di Comeglians, elaboreranno un percorso che raccoglierà le suggestioni della musica tradizionale e le composizioni di Giorgio Casadei, eclettico direttore di svariati ensemble.

I partner coinvolti sono il Comune di Arta Terme, i gruppi e le associazioni frazionali di Arta, le associazioni culturali Euritmica, Lander e Cocula, il progetto Casamia e la Cooperativa Itaca, quest’ultima presente con azioni di coinvolgimento di esperienze presenti sul territorio.

Il programma completo degli appuntamenti è disponibile su www.euritmica.it e sul sito del Comune di Arta Terme.

La rassegna MusiCarnia prosegue con due concerti: giovedì 28 dicembre, alle 21:00, il nuovissimo Palazzetto di Ravascletto ospiterà il concerto dei 4B Acoustic Trio mentre mercoledì 10 gennaio, alle 18 al Teatro Candoni di Tolmezzo, sarà la volta della Udin&Jazz Big Band, orchestra nata 2016 da un’idea di Emanuele Filippi e Mirko Cisilino, in collaborazione con Euritmica e il suo direttore artistico Giancarlo Velliscig, che riunisce molti tra i migliori giovani professionisti del jazz del triveneto. Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.


Info: www.euritmica.it tel: 04342 1744261 – mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


 

 
Un nuovo Toks Records day in castello a Udine
News
Scritto da Musicologi   
Domenica 10 Dicembre 2017 16:12




Il Natale è in arrivo anche in casa TOKS RECORDS, la nuova etichetta discografica made in Friuli Venezia Giulia. Dopo il successo dell’evento TOKS Day dello scorso 5 novembre a Marano Lagunare, occasione in cui l’etichetta ha presentato ufficialmente gran parte del suo parco artisti, domenica 10 dicembre dalle 11.00 alle 18.00, il piazzale del Castello di Udine ospiterà l’evento “Christmas a Toks”, nuovo appuntamento con gli artisti del roster udinese, una giornata di musica e di divertimento, per brindare all’arrivo del Natale. L’evento, che sarà a ingresso libero, è organizzato in collaborazione con la Casa della Contadinanza.


Come da prassi saranno diverse le realtà musicali che fin dal mattino si alterneranno sul palco, un mix di qualità e di generi che è anche il punto di forza della squadra Toks Records, nata nei mesi scorsi per iniziativa del cantante e produttore friulano Stefano Taboga, con lo scopo di valorizzare i tanti bravi talenti provenienti dal territorio. Ad aprire le danze domenica in Castello ci penseranno i Reveers con il loro sound brit rock, a seguire la calda voce soul di Rose, promettente artista originaria di Portogruaro. Seguirà il cantautore Paolo Paron (nella foto), che per l’occasione presenterà il suo nuovo album “Vinacce”. Sempre Paolo Paron sarà protagonista questo giovedì, 7 dicembre, alle 19.00 alla Libreria Tarantola, di uno show case intimo nel quale proporrà al pubblico brani vecchi e nuovi. Altra presentazione di disco che avverrà domenica sarà quella degli Afar Combo, virtuoso quartetto dalle sonorità africane, che interpreterà in prima esclusiva il nuovo lavoro dal titolo “Majid”. In chiusura il country folk dei Blue Cash e il funky dei The High Jackers, freschi anche loro del lancio del nuovo lavoro discografico “The Bomb”.


Una giornata di musica in pieno stile natalizio per la Toks Records, un’etichetta che è al tempo stesso anche una piattaforma che mette in contatto chi la musica la fa, gli artisti, chi la musica la propone, i locali, e chi la musica la fruisce, il pubblico. Un vero e proprio art social network dove gli utenti possono curiosare, conoscere e scegliere tutte le proposte e tutte le realtà del territorio che ogni giorno collaborano ad organizzare spettacoli, concerti, cene, mostre per il piacere degli avventori.

La giornata di domenica 10 dicembre sarà anche trasmessa in streaming via satellite sul portale toks.world, il sito che per l’appunto ospita il social network realizzato dall’etichetta, che unisce e fa interagire, in maniera innovativa e con attenzione al business, il mondo della musica e dell’arte in tutte le sue forme.

Per tutte le informazioni sull’evento e sull’etichetta visitare il sito toks.world o la pagina Facebook Toks Records o scrivere a info@toks.world

 

 
La Tradizione incontra il Gospel
News
Scritto da Musicologi   
Mercoledì 29 Novembre 2017 09:14

L’Associazione Musicologi, in collaborazione con il Comune di Udine, è lieta di invitarvi al concerto denominato “La tradizione incontra il Gospel - Un Natale in Baldasseria”.

Nella prima parte si esibiranno le cornamuse e zampogne di Giovanni Floreani e Lorenzo Marcolina con brani tradizionali, mentre nella seconda parte la calda voce del soprano Carol Hoefken e il sound del pianoforte di Alessandro Tammelleo ci trasporteranno in atmosfere gospel.

Il concerto si svolgerà Domenica 03 Dicembre 2017 ore 20:45 presso la Chiesa di San Pio X di Udine.


 
"TUROLDO VIVO"
News
Scritto da Musicologi   
Giovedì 16 Novembre 2017 12:22

PROGETTO PLURIENNALE

“TUROLDO VIVO”

PAROLE E MUSICA PER UN DOMANI


Lo spettacolo-concerto, ideato dal Maestro Giuseppe Tirelli (musicista, direttore artistico, insegnante, cui spetta la Direzione Artistica e  Musicale) e con la Regia/adattamento scenico di Giuliano Bonanni (regista, attore e pedagogo teatrale), sarà costituito da: letture ed interpretazioni attoriali; soli, coro e orchestra con musiche originali - su testi di Padre David Maria Turoldo - scritte appositamente dai compositori Valter Sivilotti (docente del Conservatorio di Matera) e Renato Miani (docente del Conservatorio di Udine); scenografia interattiva realizzata da Maurizio Della Negra e video/mapping realizzati da Claudio Della Negra.

Lo spettacolo/concerto prevede la presenza di: 3 attori; 40 coristi; 2 solisti; quartetto d’archi, percussioni e tastiere. Testi di Padre David Maria Turoldo, Giuliano Bonanni, Fabio Turchini e Andreas Griphius.


Programma Teatro Nuovo "Giovanni da Udine" 20 – 21 novembre 2017

  • Lunedì 20 novembre

Sala stampa Teatro Nuovo “Giovanni da Udine” ore 17:00

convegno: Turoldo vivo “Leadership della testimonianza tra visionarietà e amore”. Incontro con imprenditori e manager – Fabio Turchini; Luciano Larivera; Ezio De Toni con video letture. Musiche Nicola Tirelli – Federica Tirelli.

  • Martedì 21 novembre

Teatro Nuovo “Giovanni da Udine" ore 10:00

Coinvolgimento ragazzi delle scuole Secondarie e Università (1.200) con uno spettacolo interattivo: letture, video, musica “Turoldo vivo per i giovani” con la partecipazione dei ragazzi del laboratorio teatrale – sulle tracce di Padre David Maria Turoldo – di Sedegliano; coro ragazzi della Manzoni; Fabio Turchini; don Nicola Borgo; don Pierluigi di Piazza; Angelo Floramo; Daniele Fedeli; Paolo De Nardo e il cantautore Piero Sidoti

 Sala stampa Teatro Nuovo “Giovanni da Udine” ore 12:30

Presentazione del libro: E nel silenzio il canto. “Turoldo vivo”: parole e musica per un domani. Al dialogo l’autore Fabio Turchini con don Nicola Borgo e don Pierluigi di Piazza.

 Teatro Nuovo “Giovanni da Udine" ore 20:45

Spettacolo concerto – Liturgia della riflessione: “Turoldo vivo” parole e musica per un domani. Letture ed interpretazioni attorali, soli, coro e orchestra con musiche originali - su testi di Padre David Maria Turoldo, Giuliano Bonanni, Fabio Turchini e Andreas Griphius scritte appositamente dai compositori Valter Sivilotti (docente del Conservatorio di Matera) e Renato Miani (docente del Conservatorio di Udine). Direzione artistica: Giuseppe Tirelli. Regia: Giuliano Bonanni.

 
Brunori Sas al teatro Nuovo a Marzo
News
Scritto da Musicologi   
Martedì 07 Novembre 2017 16:49




Un incredibile 2017 per Brunori Sas, autentico protagonista della nuova scena cantautoriale italiana, che ha conquistato il pubblico e la critica con l’ultimo album di inediti “A casa tutto bene”, recentemente certificato disco d’oro e seguito dal grande successo live dell’omonimo tour, con oltre 65.000 biglietti venduti. Dopo i numerosi riconoscimenti, tra cui la Targa Tenco per la miglior canzone dell’anno con “La Verità”, che ha ottenuto anche il disco d’oro, il cantautore è pronto a cimentarsi con una nuova avventura teatrale “Brunori a teatro – canzoni e monologhi sull’incertezza”. L’unica data in Friuli Venezia Giulia del nuovo tour di Dario Brunori è in programma il prossimo 6 marzo 2018 al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, per l’organizzazione di Zenit srl, in collaborazione con il teatro stesso, il Comune di Udine e la Regione Friuli Venezia Giulia. I biglietti per questo nuovo importante evento sono già in vendita sul circuito Ticketone e lo saranno anche alle biglietterie del teatro nei prossimi giorni. Info, prezzi e punti vendita su www.azalea.it

 

Dopo il collaudato successo dell’esperienza teatrale del 2015 con "Brunori SRL, una società a responsabilità limitata", Dario porterà in scena uno spettacolo unico nel suo genere fatto di musica e argute riflessioni, che si rifà allo stile del teatro - canzone e della standup comedy. Insieme alla sua storica band, alternerà ai brani cantati intermezzi parlati, descrivendo il mondo contemporaneo col suo stile inimitabile che coniuga profondità con leggerezza, sacro con profano, malinconia con simpatia, e lo sguardo lucido e sentimentale che caratterizza la sua poetica. Un percorso tra il riso e il pianto, dove l'unica certezza è…l'incertezza.

Brunori Sas è Dario Brunori, cantautore della provincia di Cosenza. A fine 2009 si affaccia all'universo cantautorale italiano, prendendo in prestito il nome della ditta di famiglia di materiali edilizi: Brunori Sas. Pubblica così il suo album d'esordio “Vol.1”: un vero e proprio canzoniere italiano, con cui si aggiudica il Premio Ciampi 2009 come miglior disco d'esordio e la Targa Tenco 2010 come miglior album esordiente. Il secondo disco è “Vol. 2: Poveri cristi”, un album pubblicato nel 2011 dalla scrittura amara e speranzosa che conserva la forma canzone melodica e all'italiana. Nel 2012 la sua canzone “Una domenica notte” ispira l’omonimo film di Giuseppe Marco Albano, in cui Dario compare in un cammeo. É autore nello stesso anno della colonna sonora di “É nata una star?”, film di Lucio Pellegrini, con Rocco Papaleo e Luciana Littizzetto. Il 4 febbraio 2014 esce l’atteso terzo disco di inediti “Vol. 3 – Il cammino di Santiago In taxi”. Il disco esordisce in vetta alle classifiche di vendita (5° posto fisico, 2° posto digitale) e il tour club registra il tutto esaurito in oltre 20 date. Si esibisce sull’importante palco del Primo Maggio e fa da opening act a Ligabue nel suo “Mondovisione Tour” (Stadio San Siro e Stadio Olimpico). Nel 2015 porta nei teatri più prestigiosi d'Italia il tour teatrale dal titolo “Brunori Srl - una società a responsabilità limitata”, miscelando musica e standup comedy. Il 20 maggio 2015 va in onda, in prima tv assoluta, su LaEffe “Una società a responsabilità limitata”, un viaggio tra Roma e la Calabria che Dario Brunori ha compiuto con Neri Marcorè. Il 20 gennaio 2017 esce, sempre per Picicca Dischi, il suo quarto lavoro “A casa tutto bene”, anticipato dal singolo “La verità” (che vince il disco d’oro e il premio PIVI 2017 come miglior videoclip dell’anno) e dal documentario omonimo in onda su Sky Arte. Il disco riceve una grande accoglienza dalla critica (Targa Tenco come miglior canzone a “La verità”, Premio MEI a Brunori come artista indipendente dell’anno) e di pubblico (primo posto sulle piattaforme streaming, podio della classifica di vendita FIMI, oltre 15 milioni di streaming su Spotify). Il tour registra il tutto esaurito nei club più grandi d’Italia e prosegue nei festival estivi più importanti vendendo oltre 65 mila biglietti.

 

Fra i prossimi spettacoli in programma al Teatro Nuovo Giovanni da Udine troviamo “Fake”, il nuovo show di Beppe Grillo (domenica 26 novembre), “Cento anni di CCCP”, spettacolo concerto di Massimo Zamboni, ex chitarrista e compositore di CCCP e CSI (15 novembre), il concerto gospel del South Carolina Mass Choir (19 dicembre) e “Sogno e Son Desto… in Viaggio”, il one man show di Massimo Ranieri (12 aprile 2018). Biglietti in vendita, info su www.azalea.it .

 

 
A febbraio arriva Gianni Morandi al Pala Arrex di Jesolo
News
Scritto da Musicologi   
Martedì 07 Novembre 2017 16:35




Sarà il Pala Arrex di Jesolo ad ospitare il prossimo 22 febbraio 2018 (inizio alle 21.00), la grande data zero del nuovo attesissimo tour di Gianni Morandi, ennesimo viaggio live nella carriera di quello che è certamente uno degli artisti più amati della musica italiana di sempre, capace di vendere oltre 50 milioni di dischi in tutto il mondo. “D’amore d’autore”, questo il titolo del tour che interesserà i palazzetti delle principali città italiane a cominciare proprio da Jesolo per la grande prova generale. I biglietti per questo nuovo importante appuntamento, organizzato da F&P Group, Riservarossa e Zenit srl, in collaborazione con il Comune di Jesolo e Jesolo Turismo, saranno disponibili da martedì 7 novembre alle ore 16:00, online su Ticketone (www.ticketone.it) e da venerdì 10 novembre alle ore 16:00 in tutti i punti vendita autorizzati. Tutte le informazioni, i prezzi e l’elenco dei punti vendita su www.azalea.it .

 

Siamo orgogliosi di poter continuare a proporre ai nostri cittadini e ai nostri ospiti, eventi di livello nazionale e internazionale per tutto il corso dell’anno - Ha commentato il Sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia L’arrivo di un grande come Morandi è motivo di felicità per la nostra comunità, e non finita qui perché c’è da parte della nostra amministrazione la volontà di proporre anche nei mesi a venire ulteriori grandi spettacoli”.

 

Dopo le date zero dei Capitani Coraggiosi Baglioni e dello stesso Morandi, di Elisa, il recente concerto sold out di Ligabue e quelli in arrivo a dicembre di Biagio Antonacci, e a gennaio di Nek, Max Pezzali e Francesco Renga, un’altra grande star della musica italiana sceglie nuovamente la Città di Jesolo e il suo Pala Arrex quale teatro ideale per la partenza del suo atteso tour.

 

Il nuovo appuntamento con la data zero e i concerti già annunciati nei principali palazzetti d’Italia seguiranno l’uscita di “D’amore d’autore”, il 40esimo album di Gianni Morandi, già disponibile in pre-order su iTunes e su Amazon, lavoro che sarà presentato ufficialmente il prossimo 16 novembre. Nei giorni scorsi è stato lo stesso artista a svelare sui social la copertina e la track list del suo nuovo lavoro. Il disco esce a quattro anni di distanza dall’ultimo album di inediti “Bisogna vivere”. Un progetto unico che porta la firma di grandi autori della musica italiana, che hanno collaborato alla sua realizzazione. Tra di essi troviamo Elisa, Ivano Fossati, Levante, Luciano Ligabue, Ermal Meta, Tommaso Paradiso (The Giornalisti), Giuliano Sangiorgi (Negramaro) e Paolo Simoni. La produzione esecutiva dell’album, che uscirà su etichetta Sony Music, è di Fep Group e Riservarossa. Il disco è stato anticipato dal nuovo singolo dal titolo “Dobbiamo fare luce”, attualmente in rotazione su tutti i principali network radiofonici italiani, pezzo scritto da Luciano Ligabue e prodotto da Luciano Luis Luisi.

 

Fra i prossimi concerti al Pala Arrex di Jesolo troviamo la data zero del nuovo tour di Biagio Antonacci, in programma il prossimo 12 dicembre, e quella del nuovo tour del trio Nek, Max Pezzali e Renga, in programma il prossimo 18 gennaio. Biglietti già in vendita, info su www.azalea.it

 

 
La fiera del disco torna a Trieste il 26 novembre
News
Scritto da Musicologi   
Giovedì 02 Novembre 2017 16:55




L'associazione culturale Musica Libera organizza la 16^ Mostra mercato del Disco, CD & DVD usato e da collezione a TRIESTE, domenica 26 novembre 2016, presso il Palasport Chiarbola in via Visinada, 7.

 

Saranno presenti più di 70 espositori provenienti da Italia, Slovenia, Croazia, Svizzera, Ungheria e Germania.

 

Si potranno acquistare, vendere e scambiare tutti i supporti audio-visivi:

LP e CD; musicassette e DVD; BOX, edizioni limitate, promo, 45 giri e rarità.

Ed inoltre gadget, memorabilia, libri e riviste musicali, poster e locandine.

 

Orario continuato dalle 10.00 alle 19.00.

Ingresso: Euro 5,00.

Punto ristoro all’interno ed ampio parcheggio.

 

Info:

www.musicalibera.it

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Mobile: +39 329 3430 481

 

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/1405943562836926/

 
A Marano si presenta la nuova etichetta friulana Toks Records
News
Scritto da Musicologi   
Giovedì 02 Novembre 2017 16:50



Il contesto musicale del Nordest è ricco di numerosissimi talenti che troppo spesso non trovano modo e spazio per esprimersi. Da questa condizione, unita alla convinzione che vi sia necessità per artisti, titolari di spazi e pubblico, di trovare uno spazio unico di connessione, nasce TOKS RECORDS, nuova etichetta discografica made in Friuli Venezia Giulia. Un’etichetta che è al tempo stesso anche una piattaforma – a breve nascerà l’apposita app – che metterà in contatto per l'appunto chi la musica la fa, gli artisti, chi la musica la propone, i locali, e chi la musica la fruisce, il pubblico. Un vero e proprio art social network dove gli utenti potranno curiosare, conoscere e scegliere tutte le proposte e tutte le realtà del territorio che ogni giorno collaborano ad organizzare spettacoli, concerti, cene, mostre per il piacere degli avventori.


E sono già diversi gli artisti, provenienti principalmente da Friuli Venezia Giulia e Veneto, che hanno deciso di abbracciare questo nuovo concetto per proporsi al pubblico. Per presentarli al meglio, TOKS Records ha preparato una grande festa in musica, in programma domenica 5 novembre nel bellissimo spazio della Pescheria Vecchia di Marano Lagunare. L’appuntamento va a recuperare quello originariamente previsto per il giorno 21 settembre, rinviato a causa delle avverse condizioni meteorologiche.


Un’intera giornata di musica a ingresso libero, a partire dalle 11.00 del mattino con il dj set di Dj set di Mr. Winston Douglas/GeL e fino alle 20.00, nella quale si alterneranno sul palco ben dieci proposte, qui di seguito riportate: la band funky/soul dei The Mad Scramble (realtà navigata del contesto funky nazionale che già nel che nel 2014 aprì a Udine uno degli ultimi concerti della star Johnny Winter prima della sua scomparsa), il gruppo alternative rock dei Lefter, il punk rock dei Commando, il gruppo indie Paz Manera, il brit rock dei Reveers, il sound rock pop italiano di Giò, la calda voce soul di Rose, il country dei Blue Cash e in chiusura il gruppo rock/blues degli High Jackers (nella foto), che per l’occasione presenteranno anche il loro nuovo disco dal titolo “The Bomb”, in uscita proprio il 5 novembre. Un mix eterogeneo di generi e sonorità per un cast già variegato e completo, che renderà il Toks Day un evento dal grande valore musicale e aggregativo.


La giornata sarà anche trasmessa in streaming via satellite sul portale toks.world, il sito che per l’appunto ospita il social network realizzato dall’etichetta, che unisce e fa interagire, in maniera innovativa e con attenzione al business, il mondo della musica e dell’arte in tutte le sue forme. Il progetto nasce da un’idea di Stefano Taboga, cantante e produttore musicale friulano; l’obiettivo è presto detto, creare nel giro di breve tempo una rete ampia di pezzi, “tocs” in lingua friulana appunto, rappresentati da artisti, locali e appassionati, che da ora potranno contare su un mezzo per connettersi in maniera veloce e funzionale. La grande famiglia della Toks Records, con le sue proposte artistiche, aspetta quindi il pubblico domenica 5 novembre a Marano Lagunare, per una grande giornata di musica. Per tutte le informazioni sull’evento e sull’etichetta visitare il sito toks.world o la pagina Facebook Toks Records o scrivere a info@toksrecords.world

 

 

 
Il Liga con i suoi classici rock a Trieste
Recensione Concerto
Scritto da Alessandro Tammelleo   
Mercoledì 25 Ottobre 2017 21:07




Concerto con una particolare emozione ieri sera e lunedì sera al Palatrieste, emozione perchè queste erano le date che Luciano Ligabue avrebbe dovuto fare a marzo, ma a causa di problemi di salute alle corde vocali, sono state ad oggi rinviate. Come ha detto a Trieste: “Nonostante tutto, siamo ancora qua”! In ogni caso non si può di certo dire che l'artista sia tornato in perfetta forma, lo strascico della malattia lo si nota ancora, con una visibile stanchezza vocale, che comunque ha retto bene all'ora e cinquanta di concerto.


Sicuramente il piglio delle sue canzoni e della sua band (Luciano Luisi (tastiere, cori), Max Cottafavi (chitarre), Federico Poggipollini (chitarre elettriche, cori), Davide Pezzin (basso), Michael Urbano (batteria, percussioni), Massimo Greco (tromba e flicorno), Emiliano Vernizzi (sax tenore) e Corrado Terzi (sax baritono) lo hanno reso il Ligabue che conosciamo e che vogliamo.

La serata del “Made in Italy Tour” si apre con “Dottoressa” dal suo ultimo album. Un album di denuncia o forse di rinuncia in una nazione, l'Italia, malandata, dove la politica è una grande illusione e ogni cosa è “fuffa”. Un triplo disco di platino, grazie ai successi di “G come giungla” oppure “E' venerdi, non mi rompete i coglioni”.


Un susseguirsi di nuovi e vecchi successi come “Piccola stella senza cielo” o “Marlon Brando”, tra cui emerge il miglior momento della serata, a nostro avviso, con le versioni acustiche di “Non è tempo per noi” e “Lambrusco e pop corn”. La band per questi pezzi si posiziona in cima alla passerella del palco, si fonde in un tutt'uno con il pubblico creando un momento speciale a completo distacco dai brani rock-elettrici, contrassegnati da mega video in scenografia a fondo palco, tra cui alcune scene di nudo sulla canzone “A modo tuo”.

Quasi due ore di concerto conclusosi con il brano “Tra palco & realtà”, a cui sono seguiti gli immancabili bis ovvero “Certe notti” e “Urlando contro il cielo”, assieme a strette di mano da parte del rocker e della sua band con il pubblico attorno al palco per un arrivederci al “bar Mario” nell'augurio di una perfetta forma di salute.

 

 
Francesco De Gregori a San Biagio di Callalta
News
Scritto da Musicologi   
Mercoledì 25 Ottobre 2017 20:39



Nuovo tour nei club europei, americani e canadesi per il principe della musica italiana, Francesco De Gregori, che ha preso il via da Modena nei giorni scorsi per poi puntare all’Europa, con le prime esibizioni di Monaco, Zurigo, Bruxelles, Parigi e Londra. Un tour pazzesco per il cantautore romano, che domani, giovedì 26 ottobre, lo vedrà protagonista sul palco del Supersonic Music Arena di San Biagio di Callalta (Treviso) per quello che è anche l’unico concerto del Nordest di questo nuovo viaggio musicale dell’artista. I biglietti per l’evento, organizzato da F&P Group, in collaborazione con Zenit Srl e N.M.C, sono ancora disponibili sul circuito Ticketone e lo saranno anche domani alla cassa del Supersonic a partire dalle 19.00. L’inizio del concerto sarà alle 21.00. Tutte le info su www.azalea.it .


«Vedo un sacco di concerti trattati come eventi muscolari, spesso c'è di mezzo la parola MEGA (grandi numeri, grandi palchi, grandi schermi etc..) – ha dichiarato De GregoriA me piacciono anche i posti piccoli, ho sempre amato i club, li ho già fatti e continuerò a farli. Quel suono un po' ferroso fatto solo per chi sta lì in carne e ossa, magari con una birra in mano e ogni tanto esce a fumarsi una sigaretta quando faccio un pezzo che non gli piace. E non si aspetta di rivedere tutto questo in televisione un anno o un giorno dopo». Francesco De Gregori in questo sorprendente tour nei club sarà accompagnato da una formazione del tutto inedita: Guido Guglielminetti (basso e contrabbasso), Carlo Gaudiello (piano e tastiere), Paolo Giovenchi (chitarre) e Alessandro Valle (pedal steel guitar e mandolino).

«In questo giro di club che stiamo per fare non avremo un batterista, ci sarò io che batto il piede sul palco e basta. E poi ci saranno un paio di chitare, un basso e una tastieraafferma De Gregori La maggior parte dei batteristi che conosco ormai cercano di somigliare a una batteria elettronica e questa cosa non mi piace. Non credo ai musicisti che dicono "Sto cercando un nuovo suono". È il suono che di solito viene a trovare te. E credo che con questa band succederà».

All’estero, Francesco De Gregori porterà il suo tour nelle città di Monaco, Zurigo, Bruxelles, Parigi, Lussemburgo, Londra, Lugano, Boston e New York.


«Mi incuriosisce la TOWN HALL, il teatro dove andremo a New York a novembre. È un locale storico di Broadway, dove pare abbia suonato Dylan la prima volta che uscì dalla cerchia protetta dei piccoli club del Village racconta De Gregori Di Dylan metterò in scaletta anche un pezzo preso del mio ultimo disco di traduzioni. Può sembrare una stranezza andarlo a cantare in italiano davanti a un pubblico internazionale. Ma una sera a Parigi ho sentito Dylan cantare in inglese " Les feuilles mortes" e da allora ho capito che si può fare tutto. Non credo che ci sia una gran differenza fra il nostro pubblico e quello che troverò a Monaco o a Londra o a Parigi. Anche lì è pieno di italiani, e poi il mondo si è rimpicciolito, i linguaggi si sono integrati». Saranno 4, invece, le tappe italiane del tour: Nonantola (Modena), Torino, S. Biagio di Callalta (Treviso) e Trezzo sull’Adda (Milano). «Farò molti pezzi che ho suonato raramente perché magari non erano buoni come singoli – svela De Gregori – Ma quando fai un concerto devi fregartene di quello che passano o non passano le radio. Penso che questa cosa al pubblico andrà bene anche se magari qualcuno dirà "E questa che è, da dove l'ha tirata fuori?" Insomma, ai miei concerti vengono sia quelli che vorrebbero sentire solo Generale e Rimmel sia quelli che non ne possono più perché ormai gli escono dalle orecchie. Hanno ragione tutti e due, li capisco tutti e due e cercherò di mandarli a casa contenti tutti e due».


Il Supersonic Music Arena, dopo aver ospitato artisti del calibro di Elisa, Blue, Fedez, Afterhours, Francesca Michielin, Negrita, Luca Carboni, J-Ax, fra gli altri, si conferma ora quale punto di riferimento nel Nordest per gli amanti della grande musica italiana ospitando quello che sarà di certo uno dei tour più sorprendenti della stagione.

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 294

Iscriviti alla newsletter


Direttore responsabile: Piero Cargnelutti - Caporedattore: Piero Cargnelutti - Registrazione del Tribunale di Tolmezzo n. 141 dell'8/4/2003
Webmaster Lorenzo Tempesti | Grafica Francesca Luzzi
La redazione declina ogni responsabilità riguardo a errori o imprecisioni nelle informazioni riportate.
(C) 2000-2012 Associazione Musicologi c.f. e p.iva 02177400302 - Inviate le vostre segnalazioni a info@musicologi.com