LOGIN

Iscriviti per inserire eventi, foto, video



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
News Recensioni Interviste
Irama sul palco dell'arena Alpe Adria a Lignano a luglio
News
Scritto da Musicologi   
Lunedì 11 Marzo 2019 17:36




Davvero inarrestabile il successo di pubblico per Irama, nuovo astro del pop italiano, che non accenna a fermarsi e annuncia oggi nuove date estive del suo “#Giovanipersempre Tour”. Dopo aver dato il via alla tranche invernale della tournée (16 appuntamenti in cui il giovane cantautore è protagonista nei principali club italiani), Irama si prepara a tornare sui palchi dell’estate toccando anche l’Arena Alpe Adria di Lignano Sabbiadoro, con un atteso live in programma il prossimo venerdì 19 luglio (inizio ore 21.00). I biglietti per il concerto, organizzato da Zenit srt, in collaborazione con Città di Lignano Sabbiadoro, Regione Friuli Venezia Giulia e PromoTurismoFVG, saranno in vendita online su Ticketone.it dalle 11.00 di venerdì 8 marzo e in tutti i punti vendita dalle 11.00 di lunedì 11 marzo. Info e punti autorizzati su www.azalea.it.

Recentemente Irama ha consolidato l’anno di successi grazie alla sua partecipazione a Sanremo, in gara nella categoria “Big” con il brano “La ragazza con il cuore di latta”, che racconta una storia di violenza e di rinascita, un cuore spezzato dal dolore, una riflessione su quante situazioni tragiche si nascondano dentro ai confini sacri della famiglia. Il singolo fa parte delle attesissime novità dell’edizione speciale dell’album “Giovani”, già disco di platino, intitolato “Giovani per sempre” e pubblicato l’8 febbraio, che ha raggiunto la posizione #1 della classifica ufficiale FIMI/Gfk. Il 19 ottobre scorso era invece uscito “Giovani”, disco che ha debuttato al primo posto su iTunes e alla posizione #1 in pre-order su Amazon. Un risultato importante per il giovane cantautore, che va ad affiancarsi al doppio platino del disco precedente “Plume”, al triplo platino del singolo “Nera” e al disco d’oro di “Un giorno in più”.

 

Filippo Maria Fanti, in arte Irama, è il vincitore della diciassettesima edizione del talent Amici di Maria de Filippi. Cresciuto con la musica di Guccini e De André, negli anni si avvicina all’hip-hop, genere che il cantante mescola assieme alle influenze e beat dalla strada. Nel 2016 partecipa al 66° Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte con “Cosa resterà”, singolo che anticipa l’album in studio di debutto, intitolato “Irama”. Con il secondo singolo estratto dal disco, “Tornerai da me”, l’artista partecipa alla quarta edizione del Summer Festival a Roma, che lo vede vincitore nella sezione “Giovani”. Nel 2017 inizia l’esperienza nella scuola di Amici, durante la quale continua la sua fase di composizione. Al termine del talent, assieme alla vittoria si porta a casa anche il premio Radio 105, ottenendo così la possibilità di rinnovare il contratto discografico con la Warner Music Italy. Il brano inedito “Nera” viene certificato triplo disco di platino dalla FIMI, contemporaneamente alla pubblicazione del primo EP “Plume”, certificato doppio disco di platino. A ottobre dello scorso anno pubblica il suo secondo album in studio, “Giovani”, supportato dal lancio del primo singolo “Bella e rovinata”. Irama ha partecipato alla 69° edizione del Festival di Sanremo nella categoria “Big” con il brano “La ragazza col cuore di latta” con cui ha ottenuto l’ampio consenso di pubblico e crtica.

Fra i prossimi concerti all’Arena Alpe Adria anche i live di Negrita (16 luglio) e Nomadi (4 agosto). Biglietti in vendita, info su www.azalea.it .

 

 

 

 
La primavera blues alla Taberna di Cormons
News
Scritto da Blues Club 356   
Lunedì 11 Marzo 2019 17:27

La storia del Rock pullula di eventi svaniti dalla memoria collettiva come per acqua cupa cosa grave (così poetava Dante), ad esempio il leggendario festival Rock y Ruedas di Avándaro-Valle de Bravo, dove nel 1971 duecentomila giovani hippies messicani si diedero alla pazza gioia, come i loro coetanei yankees a Woodstock due anni prima.

O l’altrettanto epico Rostock TraumFest tenutosi in DDR nel 1974 (i succosi dettagli sono reperibili sul sito carmillaonline.com). Anche i bei ricordi legati a festival di casa nostra come Ovarock e Ariadimusica si sono fatti più sfumati: tutto scorre, ammoniva Eraclito di Efeso millenni fa, quindi anche Underground Blues! cadrà un giorno nel dimenticatoio. Ma non subito comunque, non prima che il Blues Club 356 (in collaborazione con l’Osteria In Taberna di Cormons e la Sub-Comandante Stefy) abbia concluso la 19° edizione di questa rassegna itinerante.

Molte bands of brothers sono pronte ad infiammare il doppio palco indoor/outdoor della Taberna nella prima parte di Underground Blues! 2019:

 

16 MARZO Spanghero B.B. di Federico Spanghero, Peter Sammons, Stiv Odorico e Giulio Roselli, a grande richiesta dopo la loro ultima performance In Taberna per Jazz&Wine of Peace 2018.

13 APRILE Enrico Crivellaro Band. Reduce da un tour in Messico, uno dei migliori chitarristi al mondo ritorna in Underground Blues!, dove fece le sue prime apparizioni in regione come ospite di Flavio Paludetti e Mr.Lucky all’ex Yesterday’s Pub, e fu battezzato dai fans Sultan of Swing. Al suo fianco, compagni di vecchia data come Simone Serafini-bass, Pietro Taucher-Hammond e Carmine Bloisi-drums (tbc).

20 APRILE Beasts of Burden-Rolling Stones Tribute in formazione rinnovata, houseband molto seguita dai fans dei vecchi Stones, sempre siano lodati.

4 MAGGIO Dangerous Mood, trio acustico di blues&soul formato da Massimo Chivilò, Massimo Pozzebon e Alberto Mattiussi.

18 MAGGIO Jimi Barbiani Band, The Slide King con Ian Zavan-drums e la new entry Andrea Tavian (bassista di Bobby Shy & The Killers), freschi del CD-LP live Boogie Down The Road.

25 MAGGIO Legacy Of The Blues, progetto del collettivo a geometria variabile Blues Family: il venerabile chitarrista Luciano Mr.Lucky Gherghetta, Manuel Pestrin-drums e Luca Dell’Aquila-bass + Peter Sammons, riconosciuti maestri del Chicago Blues style (Luca gira anche con Paolo Mizzau & The Doctor Love Band, storica band di Pordenone). Sempre attuale il disco Baby, I Want To Be Loved! dei One Way Out feat. Lucky e Pit Ryan, prodotto nel 1987 da Beppe Lentini.

1° GIUGNO Pit Ryan & De Blooze Traitors ovvero gli ex Mad Men Blues, con la solita infernale mistura di pub-rock, R’n’R e reggae-blues. Un gruppo di culto come pochi.

8 GIUGNO Eliana Cargnelutti Band, poderoso trio rock&funky-blues di caratura internazionale. La grintosa chitarrista e cantante friulana coi fidati Simone Serafini e Carmine Bloisi (The new hope of Italian rock blues) è da tempo ben più di una speranza.

15 GIUGNO Vise & The Combo: l’astro nascente del blues veneto Alberto Visentin from Conegliano con Taucher e Bloisi, due super musicisti contesi a livello nazionale che interagiscono con la spumeggiante Telecaster del Vise. Da non perdere!

22 GIUGNO Remengo Brothers di Flavio The Groove Urbanizza & C., per rivivere la disco dance consacrata nei ruggenti 70’s in posticini ruspanti come lo Studio 54 di New York.

IN BACHECA

 

Fra una data e l’altra, la Taberna ospiterà presentazioni di libri, set unplugged ed altri eventi in via di definizione. Per chi volesse evadere dalla routine dei Colli Orientali, è in corso la rassegna di marzo del Porky’s Blues Club c/o Hotel Bel Sit di Porcia (Slimy Toads, Tolo Marton Band, The Professionals BB, The Jab Trio e James & Black 4tet-USA).

*

Continuano i Mercoledi Blues del Loft di Trieste. Con la direzione artistica di Mike Sponza il Loft ha già ospitato la jam band JPS feat. Sandro Bencich, Mr.Lucky, Francesco Piu e Tomislav Goluban, artista di spicco della scena blues croata.

*

Il 9/3, la scintillante blues band di Jimmy Joe in concerto al Caffè Galeria di Pirano-Slovenia. Alcune date in programma anche per Anthony Basso, con la band e in duo acustico con Frank Get; dopo la data del 13/4 al Teatro Garzoni di Tricesimo, in giugno la sua Love Caravan (50th Woodstock Anniversary) farà tappa a Palmanova e Fagagna.

Formazione: Anthony voce&chitarra/Ian Zavan-batteria, Nicholas Zampa- Hammond&tastiere / Riccardo Casanova-basso&backing vocals/ Carolina Barbiera ed Elisabetta Cecchinel, backing vocals/Angelo Chiocca, sax/Andrea Bortolato, trombone/ Giorgio Ruzzier, tromba.

*

Il 16/3 Note Nuove 12 JazzWeekend al Teatro Garzoni di Tricesimo con MP Jazz Legacy 4ET + Claudio Cojaniz/Franco Feruglio Duo (Piano&Double bass). Claudio è uno dei precursori del blues regionale, fin dal lontano 1965…

*

Il 22/3 The GodFather of British Blues John Mayall al Teatro Nuovo Giovanni da Udine.

*

In attesa dei consolidati festival regionali estivi come Pordenone Blues, Blues in Villa, Blue Notte Gorizia, dal 30/5 al 2/6 Rory Gallagher International Festival 2019 a Ballyshannon-Ireland.

*

Dopo il successo della prima edizione nel 2018, il 28/5 ritorna al Fabrique Milano lo spettacolo Rockin’ The Blues con Walter Trout, Jonny Lang e Kris Barras. Unica data italiana del Survivor Blues Tour 2019 per Trout, un gigante della chitarra rock-blues finora ignorato dai bluesfestival nazionali. C’è da sperare che qualche manager illuminato li faccia suonare anche dalle nostre parti, prima o poi: per vedere i Gov’t Mule (con Ana Popovic!) ci è toccato andare al Festival di Lasko Pivo in Cvetje

*

Dopo le date primaverili in Belgio, Germania e Olanda (il 21/4 con Crivellaro al Blues Rock Festival Oppe Ruiver), il 10/7 Jimi Barbiani feat. P.Taucher & Alex Mansutti aprirà per Robben Ford al Parco delle Rose di Grado.

*

Eliana affronterà in novembre il secondo tour inglese con la E.C.Band, Brexit permettendo. Molte date europee attendono le sue band collaterali De Blue Ruin e Strange Kind Of Women-Deep Purple Tribute Band.

*

Gli irriducibili divano-dipendenti potranno invece svagarsi con i video di Youtube: ogni anno che passa ne vengono caricati un altro paio di miliardi! Questa mostruosa massa digitale avrà una vita molto effimera, se paragonata ai graffiti della Val Camonica o alle pitture di Lascaux, e durerà molto meno delle Bibbie di Gutenberg: quale sia la morale della storia, ognuno può trovarla da sé… ci rivediamo a settembre, hombres.


 
A Bibione arriverà J-Ax e gli Articolo 3\
News
Scritto da Musicologi   
Domenica 10 Marzo 2019 14:07



La città di Bibione annuncia oggi il primo grande evento della stagione estiva 2019. Il centro balneare ospiterà uno dei concerti più attesi dell’estate, quello che vedrà protagonista il grande J-Ax, assieme a Dj Jad, per il grande ritorno del duo che ha fatto la storia del rap italiano degli anni ’90: gli Articolo 31. Il tour “J-Ax + Articolo 31” toccherà quindi Bibione il prossimo sabato 20 luglio (inizio alle 21.30), con l’atteso live che avrà luogo nella spiaggia antistante Piazzale Zenith. I biglietti per questo primo grande evento della stagione, organizzato da Zenit srl e Fvg Live Srl, in collaborazione con il Comune di San Michele al Tagliamento e Bibione, saranno in vendita a partire dalle 11.00 di lunedì 11 marzo online su Ticketone.it e in tutti i punti vendita del circuito a partire dalle 11.00 di giovedì 14 marzo. Tutte le info su www.azalea.it e www.fvgmusiclive.it .

Siamo felici di poter annunciare questo primo grande evento musicale estivo - ha commentato il Vice Sindaco di San Michele al Tagliamento, Gianni Carrer, a nome dell’amministrazione - Per la stagione alle porte l’obiettivo è quello di affiancare ai grandi eventi sportivi anche grandi concerti di richiamo nazionale, così da implementare la nostra offerta turistica con ovvia ricaduta positiva per il tessuto economico della nostra località”.

Non accenna a fermarsi J-Ax che, nell’ambito del progetto musicale “J-Ax + Articolo 31” in collaborazione con Dj Jad, annuncia oggi nuove date estive. Reduce dai 10 sold out consecutivi registrati a Milano, in cui ha rivissuto i suoi 25 anni di carriera insieme a tutti gli artisti con cui ha collaborato e a Dj Jad che, in tutte le date, per una parte del live, ha ricostruito con lui la storia degli Articolo 31, J-Ax è pronto a continuare la festa iniziata al Fabrique, per portarla nei più importanti palchi estivi d’Italia. Le due metà degli Articolo 31 si uniranno per questo nuovo show, in una dimensione live completamente unica, tornando ad emozionare il pubblico con vecchi e nuovi successi.

Gli Articolo 31 sono parte integrante della storia della musica italiana, insieme hanno realizzato brani per un’intera generazione, ascoltati e ricordati ancora oggi. “J-Ax + Articolo 31“ è uno show che porterà gli spettatori in un viaggio esplosivo tra passato e presente. Nel 1990 J-Ax fonda, insieme a Dj Jad, gli Articolo 31. Nel 2006 il fortunato sodalizio si scioglie e J-Ax intraprende la carriera solista. Nel 2006 esce l’album “Di Sana Pianta” seguito nel 2009 dal secondo disco intitolato “Rap’n’Roll”. Dopo “Deca Dance” del 2009, l’anno successivo J-Ax crea il duo Due di Picche insieme a Neffa e i due artisti pubblicano il disco “C’eravamo Tanto Odiati”. Il rapper milanese diventa anche un noto volto televisivo in programmi cono The Voice of Italy e Amici, dove ricopre il ruolo di coach. Nel 2015 arriva “Il Bello d’Esser Brutti” e nell’estate 2016 esce “Vorrei ma non posto”, il singolo da record con 7 certificazioni platino e oltre 170,7 milioni di views, che porterà l’artista a scrivere a 4 mani insieme a FedezComunisti col Rolex”, il disco più venduto del 2017 in Italia e certificato triplo disco di platino. L’11 maggio 2018 è uscita “25 Ax – Il Bello di essere J-Ax”, la raccolta con cui il rapper celebra i suoi 25 anni di discografia, che contiene i suoi successi più significativi, a partire dalle origini e includendo un lasso di tempo che va idealmente dal 1993 - anno in cui usciva il primo album degli Articolo 31 intitolato “Strade di Città” - fino ad oggi.

 
Il Volo saranno di scena a giugno a Palmanova
News
Scritto da Musicologi   
Venerdì 15 Febbraio 2019 15:07




Annunciato oggi il terzo grande nome della rassegna “Estate di Stelle a Palmanova”, contenitore che porterà nella città Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco in provincia di Udine alcuni importanti nomi della musica italiana e internazionale. Dopo quelli di King Crimson (6 luglio) e Antonello Venditti (11 luglio), a aprire il calendario sarà un più che gradito ritorno, quello de Il Volo. I tre tenori saliranno sul palco di Piazza Grande di Palmanova il prossimo sabato 22 giugno (inizio ore 21.30) per l’unica esclusiva data in Friuli Venezia Giulia del loro nuovo “Musica Tour”, che porteranno quest’estate solo in poche selezionate e prestigiose location e che vedrà il suo finale trionfale all’Arena di Verona. I biglietti per il concerto di Palmanova saranno in vendita online su Ticketone a partire dalle 16.00 di sabato 16 febbraio e in tutti i punti vendita del circuito dalle 11.00 di sabato 23 febbraio. La rassegna “Estate di Stelle a Palmanova” è organizzata da Zenit Srl, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia, il Comune di Palmanova e PromoTurismoFVG. Tutte le info e i punti vendita su www.azalea.it .

Dopo il successo al 69° Festival di Sanremo, che ha portato Il Volo sul podio con il brano “Musica che resta”, continuano i festeggiamenti per i 10 anni di carriera del trio, con l’annuncio delle date del tour in Italia e con l’instore tour che seguirà l’uscita del disco “Musica” (Sony Music) prevista il 22 febbraio.

Il trio italiano che ha conquistato le platee internazionali vendendo milioni di dischi in tutto il mondo, Il Volo, festeggia infatti dieci anni di una lunga amicizia e di musica insieme. I tre ragazzi hanno cominciato la loro carriera giovanissimi, nel 2009, e la loro ascesa costante li ha portati a duettare con artisti del calibro di Barbra Streisand e Placido Domingo, a vincere il Festival di Sanremo a soli vent’anni, a riempire l’Arena di Verona e il Radio City Music Hall di New York, a raccogliere standing ovation nei tour in Europa, America e Giappone.

Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble sono partiti dal palco dell’Ariston che li ha visti nascere. Ora una serie di prestigiosi appuntamenti live, che testimoniano l’autentico successo de Il Volo in tutto il mondo in questi dieci anni di carriera, aspetta il trio da maggio 2019 a maggio 2020.

Si parte a maggio 2019 con un tour in Giappone dove già nel 2017 il trio aveva registrato il sold out a Tokyo e a Kawasaki. A fine maggio Il Volo sarà in Italia per due esclusive date a Matera. L’estate vedrà i tre artisti protagonisti nelle più belle location italiane, un tour imperdibile che culminerà con lo show all’Arena di Verona. In autunno Il Volo sarà in tour nelle città più importanti in Europa e in America Latina. I festeggiamenti per i dieci anni di carriera del trio italiano più famoso al mondo, continueranno fino a maggio 2020, con un tour negli Stati Uniti, in Canada e ancora tante sorprese. Il Volo ha recentemente ricevuto il Creator Award d’Oro, riconoscimento che YouTube attribuisce ai canali che superano 1 milione di iscritti. Sabato 26 gennaio il trio italiano si è esibito a Panama in occasione della XXXIV Giornata Mondiale della Gioventù, davanti a Papa Francesco e a oltre un milione di persone, durante la cerimonia della Veglia, nel Campo San Juan Pablo II. L’evento è stato trasmesso in mondovisione. Un appuntamento arrivato dopo un’altra grande avventura artistica e umana: a dicembre 2018 Il Volo ha vissuto per qualche giorno presso la base Unifil di Tiro, in Libano, per sostenere le truppe italiane in missione di pace. Tutte le info sull’evento su www.azalea.it .

 

 
Domenica fiera del disco a Conegliano
News
Scritto da Musicologi   
Martedì 12 Febbraio 2019 15:45




L'Associazione Culturale Fluxus, con il patrocinio della Regione Veneto, della provincia di Treviso e del Comune di Conegliano, presentano la terza edizione della Fiera del Disco, Domenica 17 febbraio 2018 dalle ore 09:00 alle ore 19:00 (orario continuato) presso la Zoppas Arena (Via dello Sport N. 2) a Conegliano (TV).
Porta i tuoi dischi, potrai scambiarli con gli espositori e collezionisti presenti.
Dischi in vinile, 12", 45 giri, mix, CD, singoli, DVD, nuovi e usati, stampe originali, dischi da collezione, giradischi, amplificatori e casse.

Orario continuato 09:00 – 19:00 – Ingresso: € 2,00
Ampio parcheggio libero
Facilmente raggiungibile dall'uscita autostradale
Servizio di snack e caffetteria

Presso il nostro stand troverete in grande quantità moltissimi CD, vinile (LP, EP e singoli 7”, 10” e 12”), fanzine...novità, raro, usato: wave, alternative-rock, gothic, industrial, elettronica, alternative rock, black / death / heavy metal, ambient, garage/psych e molto altro ancora.

Potete consultare il nostro catalogo presso www.discogs.com/seller/Final-Muzik e richiederci i titoli che vi interessano fino a venerdì 15 febbraio ore 20.00 -> scriveteci/contattateci e vi porteremo tutto alla mostra.

VI ASPETTIAMO!



Informazioni:

Associazione Culturale FLUXUS - Via Celante 112 - 31029 Vittorio Veneto (TV)

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. / 393/2119987

su facebook:

https://www.facebook.com/events/954177141441664/

www.facebook.com/AssociazioneFluxus/

 

 
Per l' "Estate di stelle a Palmanova" in programma King Crimson e Antonello Venditti
News
Scritto da Musicologi   
Lunedì 11 Febbraio 2019 18:18

L’estate musicale del Nordest si arricchisce di due nuovi importanti appuntamenti nel mese di luglio con l’annuncio dei primi nomi del calendario della rassegna “Estate di Stelle a Palmanova”, città patrimonio mondiale dell’umanità Unesco, che vede così tornare nella sua meravigliosa Piazza Grande eventi musicali di rilievo internazionale. Si comincia dunque sabato 6 luglio con il concerto di una band di livello assoluto nel panorama progressive rock britannico e mondiale, i King Crimson. Il secondo appuntamento vedrà invece protagonista, il prossimo 11 luglio, uno dei cantautori più amati della musica italiana di sempre, Antonello Venditti. Entrambi i concerti avranno inizio alle 21.30. I biglietti per il concerto dei King Crimson, organizzato da Euritmica collaborazione con Zenit srl, saranno in vendita a partire dalle 15.00 di lunedì 11 febbraio, sul circuito Ticketone. I biglietti per il concerto di Antonello Venditti, organizzato da Zenit Srl, saranno in vendita a partire dalle 15.00 di martedì 12 febbraio, sempre sul circuito Ticketone. La rassegna “Estate di Stelle a Palmanova”, che vedrà nei prossimi giorni svelato il suo calendario completo, è organizzata da Zenit srl, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia, il Comune di Palmanova e PromoTurismoFVG ed Euritmica. Tutte le info su www.azalea.it e www.euritmica.it



I King Crimson celebreranno nel 2019 il 50° anniversario del gruppo, e quale modo migliore, per la leggendaria band guidata da Robert Fripp, se non un tour mondiale che li vedrà toccare tre continenti e calcare i palchi dei maggiori festival ed arene estive. Location esclusive ospiteranno gli show italiani: l’Arena di Verona, la Palazzina di Caccia a Nichelino, l’Arena Santa Giuliana di Perugia e Piazza Grande di Palmanova, la città stellata patrimonio mondiale dell’Unesco. Luoghi magici che creeranno, insieme alla musica dei King Crimson, un’atmosfera unica. Da quando, nel 2014, la band è tornata ad esibirsi dal vivo, con show acclamati dalla critica che hanno fatto registrare il sold out in tutto il mondo (inclusi 2 incredibili concerti nell’Anfiteatro degli Scavi di Pompei, già casa dei Pink Floyd), il pubblico è stato reinventato, tanto quanto la band stessa.

I concerti di tre ore serrate della band includono materiale proveniente da dodici dei loro tredici album in studio, tra cui molte canzoni dal loro capolavoro del 1969, "In The Court Of The Crimson King".  La nuova line-up di otto membri propone molti pezzi storici che i Crimson non hanno mai suonato dal vivo, così come nuovi arrangiamenti di loro classici successi. Uno show unico, dove otto dei migliori musicisti al mondo suonano una musica che ha lasciato una traccia indelebile nella storia contemporanea.


 


Nuova data a Palmanova per il grande Antonello Venditti, cantautore italiano fra i più amati di sempre, capace di consegnare alla storia canzoni e album memorabili. Il nuovo concerto nella città stellata in provincia di Udine si aggiunge alla serie di eventi unici per celebrare i 40 anni di “Sotto il segni dei pesci”, uno degli album più significativi di tutta la musica italiana, dove Antonello Venditti sarà accompagnato dalla sua band storica, dando vita a un concerto intergenerazionale, con i brani dell’album inseriti al centro di 45 anni di canzoni. Un vero e proprio viaggio con perle entrate nella memoria collettiva di un intero Paese, che raccontano un’epoca e che sono diventate senza tempo, che parlavano ai giovani di allora e che sono capaci di comunicare ai ragazzi di oggi con un linguaggio assolutamente contemporaneo. Antonello Venditti, nato a Roma nel 1949, già da giovane conquista immediatamente la vetta delle classifiche con canzoni che diventano vere e proprie colonne sonore della vita di intere generazioni. Nei suoi spettacoli dal vivo è capace di appassionare e far sognare il pubblico conducendolo in un lungo viaggio attraverso le pagine più emozionanti della storia della musica italiana, pagine che lui stesso ha contribuito a scrivere, dagli anni ’60 fino ai giorni nostri. Considerato fra i più popolari e tra i più prolifici della cosiddetta Scuola Romana, dal 1972, anno del suo debutto discografico, ha condensato nel suo repertorio canzoni d'amore e d'impegno sociale. Con 30 milioni di copie è uno tra gli artisti italiani con il maggior numero di dischi venduti.

Tutte le info sull’evento su www.azalea.it .

 

 

 
Malika Ayane presenta "Domino" al Giovanni Da Udine
Recensione Concerto
Scritto da Alessandro Tammelleo   
Mercoledì 06 Febbraio 2019 13:53

Delicatezza, raffinatezza e semplice poesia hanno incantato un gremito teatro Giovanni Da Udine, ieri sera, 4 febbraio 2018, che ha visto salire sul palco la cantante Malika Ayane.

Sicuramente è più facile cantare a scuarciagola, caricare una chitarra elettrica e cantarci sopra, piuttosto che curare un testo, aggiustare alla perfezione un arrangiamento musicale, mettendo le note giuste al posto giusto. Questa è Malika Ayane, non un brano urlato, non un assolo di chitarra elettrica, ma piuttosto un assolo di vibrafono o di marimba, a suggellare una musica che potremmo definire da “raffinano locale jazz francese”.


Ore 21.00 si apre il sipario con la cantante immersa in grandi teloni bianchi, elevata sopra ad un enorme cubo. Solo e soltano lei di fronte al pubblico (i musicisti nascosti), con effetti di luce studiati alla perfezione per far risaltare una scenografia povera, ma ricca di atmosfera, dove il pubblico immagina senza guardare.

Alcuni pezzi del nuovo album “Domino” e poi, con destrezza circense, vediamo Malika scendere a terra ed ecco che le “saracinesche” di cinque cubi si aprono per far finalmente conoscere i musicisti al pubblico. Cinque cubi in fila, nessun'altra scenografia, solo effetti di luce sui tendaggi bianchi di queste strutture che si alzano e abbassano lungo la serata. Molto bravi i musicisti, soprattutto per la posizione, in fila appuno uno affianco all'altro, cosa che non permette di guardarsi, di capirsi e solo la tecnologia del “click” in cuffia può farli andare così perfettamente assieme. Daniele Di Gregorio alle percussioni, Carlo Gaudiello al piano, Marco Mariniello al basso, Nico Lippolis alla batteria e Jacopo Bertacco alla chitarra, questi i nomi dei suoi “farabutti” come gli ha ironicamente chiamati Malika a fine concerto.


Per la cantante nuomerosi cambi d'abito, non fatti casualmente, ma calibrati a seconda della tipologia del testo delle canzoni proposte, che si sono alternate fra vecchi e nuovi successi.

Domino” è il quinto progetto discografico di Malika Ayane e rappresenta il grande ritorno sulle scene della cantautrice milanese dopo tre anni di assenza, durante i quali ha lavorato alla produzione del disco insieme ad Axel Reinemer e Stefan Leisering al Jazzanova Recording Studio di Berlino. “Domino”, è stato elaborato e scritto tra Milano, Londra e Parigi, con la collaborazione di importanti autori internazionali già al suo fianco nell’album “Naif”. Dieci canzoni scritte da Malika nell’arco di due lunghi e intensi anni di lavoro trascorsi a guardarsi dentro e intorno, alla ricerca di punti di vista sempre nuovi e diversi per offrire al mondo le sue emozioni in parole e musica. Pezzi di sé.

Emozioni che hanno incantato il Giovanni da Udine e, come cita una sua canzone, “ricomincio da qui” per lunghi ed interminabili successi a una cantante particolarissima nel nostro panorama musicale.

 
A giugno arriva il Core Festival Aperol Spritz a Treviso
News
Scritto da Musicologi   
Giovedì 24 Gennaio 2019 17:50



Svelata la line up di “Core Festival Aperol Spritz”, la tre giorni di musica e arte che si terrà a Treviso in Zona Dogana dal 7 al 9 giugno. Sul palco anche I PINGUINI TATTICI NUCLEARI, LUCHÉ, MYSS KETA, KETAMA126 e la storica band resident RUMATERA

Core Festival Aperol Spritz”, la tre giorni di musica ed eventi organizzata da Home che si svolgerà nella Zona Dogana di Treviso dal 7 al 9 giugno. Ecco finalmente svelata la rosa dei main artist che farà battere i cuori degli homies: Salmo, Calcutta, Måneskin, Gemitaiz, Achille Lauro, Emis Killa e Ghemon.

Nome di punta della scena rap è Salmo, il rapper di Olbia capace di riempire i palasport. Il suo ultimo album Playlist ha conquistato le vette delle classifiche di vendita e di ascolto sulle principali piattaforme digitali, l’album è certificato doppio disco di platino e ha registrato su Spotify (Italia) il maggior numero di stream in 24h (9.956.884) nel giorno dell’uscita e il maggior numero di stream in una settimana (43.882.595). Inoltre, è la prima volta che un artista italiano si colloca nella Global Chart di Spotify con 8 brani. Il 2019 lo vedrà impegnato nel “Playlist Tour”, con uno show tra teatro e concerto dal taglio urban che vi stupirà.

Calcutta è il fenomeno indie pop italiano che colleziona un sold out dopo l’altro, e si esibirà il 7 giugno. Pseudonimo di Edoardo D'Erme, Calcutta è un giovane cantautore di Latina, classe 89, che ha raggiunto la fama grazie al singolo Cosa mi manchi a fare, primo estratto dall'album Mainstream (2015), seguito da Gaetano, Frosinone e il disco d’oro Oroscopo, il cui video ha raggiunto un milione di visualizzazioni su YouTube nel giro di un mese. A distanza di due anni, il 25 maggio scorso è uscito Evergreen, anticipato dai tre singoli Orgasmo, Pesto e Paracetamolo, album che ha subito conquistato il primo posto della classifica Fimi.

Non poteva di certo mancare la band rivelazione dell’anno, i Måneskin, che con l’ep d’esordio Chosen (2017) hanno conquistato un disco di platino e, a seguire, il doppio disco di platino con l'omonimo singolo. I Måneskin sono quattro ragazzi originari di Roma tra i 18 e i 20 anni, Damiano (cantante), Victoria (bassista), Thomas (chitarrista) ed Ethan (batterista) che spopolano col loro mix di rock-pop con sfumature funk, reggae e ska. Dopo aver aperto il concerto milanese degli Imagine Dragons a settembre 2018, nello stesso mese presentano il singolo “Torna a casa” che ottiene il triplo disco di platino, a cui segue ad ottobre l’uscita del loro primo album “Il ballo della vita”, già certificato doppio platino.

Ad arricchire il fronte hip hop arriva il rapper romano Gemitaiz, pseudonimo di Davide De Luca, attivo dal 2003 con l’etichetta Tanta Roba. Il secondo album Nonostante tutto (2016) ha debuttato in prima posizione nella Classifica FIMI Album e certificato dalla stessa come disco d'oro; l’anno scorso vede la luce l’album Davide impreziosito da svariate collaborazioni con artisti del calibro di Gué Pequeno (con il quale ha inciso il terzo singolo Tanta Roba Anthem), MadMan, Fabri Fibra e Coez.

Ancora a tutto rap con Achille Lauro, l’artista romano classe 1990 sin da subito elogiato dalla scena rap nazionale con il primo mixtape "Barabba" (2013). Da lì una ascesa al successo grazie al primo album Dio c’è (2015), seguito da Ragazzi madre l’anno dopo e il recente Pour l’amour. Lauro sarà inoltre protagonista alla 69° edizione del Festival di Sanremo in gara con il brano “Rolls Royce” e in primavera uscirà per Sony Music Italy il suo nuovo disco di inediti che lo impegnerà nell’“Achille Lauro Live 2019”, un tour che lo porterà in tutta Italia.

Giunge poi Emis Killa, artista con oltre 25 certificazioni tra dischi d'oro e platino, oltre 3.000.000 fan sui social, più di un milione di iscritti al canale Youtube, oltre due milioni di ascoltatori mensili su Spotify, con all’attivo un successo editoriale con il suo libro “Bus 323. Viaggio di sola andata”, conduttore televisivo e radiofonico. Il 29enne milanese è fresco del quarto album in studio “Supereroe” per la Carosello Records (2018) certificato disco d’oro, col quale ha debuttato al primo posto delle classifiche, piazzando cinque canzoni nelle prime 50 posizioni della classifica dei singoli.

Presente infine anche Ghemon, cantautore italiano tra i big selezionati per il Festival di Sanremo 2019 con il “collega” Achille Lauro. Sulla scena musicale da quasi vent'anni, Ghemon ha pubblicato cinque dischi d’inediti, tra cui l’ultimo Mezzanotte, uscito nel 2017, che contiene successi come Un temporale, Bellissimo e la title track Mezzanotte.

Ma non finisce qui.

Ad infiammare il palco di Core Festival Aperol Spritz ci sono anche il rapper LUCHÉ, la misteriosa MYSS KETA, KETAMA126, I MIEI MIGLIORI COMPLIMENTI e gli immancabili amici RUMATERA. E poi, SXRRXWLAND, DUO BUCOLICO, BRUNO BELISSIMO, JOLLY MARE, il dj set di LEO PARI, l'autore DAVIDE PETRELLA, il pop stravagante di AURORO BOREALO, NOSTROMO, CHRISTIAN EFFE, FOSCO17, DOLA, FUERA, COSTIERA (con il disco d’esordio Rincorsa) e il duo trevigiano LEE ODIA.

Nell’anno del suo centesimo anniversario, Aperol Spritz rafforza il proprio sodalizio con Home Entertainment diventando “title sponsor” della prima edizione di “Core Festival Aperol Spritz”.

Lo storico aperitivo nato a Padova nel 1919 sceglie così di affiancare il proprio nome a un grande evento musicale, unico nel panorama italiano, che farà della qualità il suo tratto distintivo e che si confermerà come una vetrina d’eccellenza per il Veneto a livello internazionale. Oltre a essere accomunati dal territorio di origine, Aperol Spritz e la manifestazione trasmettono gli stessi valori positivi di condivisione e divertimento genuino aperto a tutti, unendo e creando connessioni tra le persone.

L’area del nuovo boutique festival è la stessa che per nove anni ha ospitato Home Festival, rimangono inalterati i metri quadri e l’organizzazione logistica, dalla zona food & beverage a quella degli espositori e degli show.  I palchi saranno cinque e il main stage pulserà di un nuovo concept grafico. “Ci stiamo mettendo tutto il nostro “core”  - spiegano gli organizzatori - perché questa nuova creatura  riesca a toccare i vostri cuori.”.

 

CORE FESTIVAL APEROL SPRITZ

Line Up

Venerdì 7 Giugno

CALCUTTA

GHEMON - PINGUINI TATTICI NUCLEARI - MYSS KETA

I MIEI MIGLIORI COMPLIMENTI - BRUNO BELISSIMO - AURORO BOREALO -COSTIERA - JOLLY MARE dj set

 

Sabato 8 Giugno

SALMO - GEMITAIZ

ACHILLE LAURO - LUCHÉ - KETAMA126 - RUMATERA

SXRRXWLAND - DOLA - FUERA

 

Domenica 9 Giugno

MÅNESKIN - EMIS KILLA -

LEO PARI & FRIENDS - DUO BUCOLICO - DAVIDE PETRELLA - NOSTROMO

FOSCO17 - LEE ODIA

 

Informazioni e ticket su www.corefestival.it

Biglietti disponibili sui circuiti Ticketmaster, Ticketone e Do It Yourself.

 

UFFICIO STAMPA HOME ENTERTAINMENT /  press@h-entertainmen

 

 
A Villa Manin arriva Thom Yorke dei Radiohead
News
Scritto da Musicologi   
Lunedì 21 Gennaio 2019 16:59




La grande musica internazionale ritorna a Villa Manin di Passariano di Codroipo. La storica venue, fiore all’occhiello del patrimonio artistico e culturale del Friuli Venezia Giulia, ospiterà l’unica data nel Nordest della parentesi italiana della tournée europea del grande Thom Yorke. Thom Yorke, cantautore, polistrumentista, compositore britannico e storico frontman dei Radiohead, è uno degli artisti più importanti e influenti del nuovo millennio, inserito nella lista dei 100 migliori cantanti di sempre secondo Rolling Stone. Con il progetto “Tomorrow’s Modern Boxes”, Thom Yorke sarà protagonista a Villa Manin di Codroipo (Udine) il prossimo 17 luglio, nell’evento organizzato da Zenit Srl e Ente Regionale per il Patrimonio Culturale del FVG, in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia, PromoTurismo FVG e Città di Codroipo. I biglietti per questo nuovo importante appuntamento dell’estate musicale in Friuli Venezia Giulia saranno in vendita a partire dalle 10.00 di venerdì 25 gennaio sui circuiti Ticketone e Ticketmaster e prossimamente nei circuiti esteri Oeticket e Eventim. Info e punti vendita su www.azalea.it .

 

Thomas Edward Yorke, detto Thom (Wellingborough, Northamptonshire 1968) è un cantante e polistrumentista, nonché voce solista del gruppo rock Radiohead. Inserito al 66° posto nella lista dei 100 migliori cantanti di sempre secondo Rolling Stone, suona chitarra elettrica, acustica e pianoforte, ed oltre alla straordinaria carriera intrapresa assieme all’alternative rock band, ha alle spalle un importante successo da solista, che vede come album d’esordio “The Eraser”, uscito nel 2006 e andato direttamente nella top 10 di USA e UK ricevendo una nomination ai Britain’s Mercury Prize e una nomination ai Grammy Awards nella categoria “Miglior Album di Musica Alternativa”. Yorke riceve la sua prima chitarra come regalo per i suoi sette anni; ai tempi della scuola conosce i componenti dei futuri Radiohead, lavora come DJ e suona con altre band di Exeter. Solo nel 1992, grazie ad un contratto con la EMI, la band muta il suo nome in Radiohead, della quale Yorke ne diventa cantante e leader. In quell’anno pubblicano il loro primo singolo, “Creep”, che ebbe un inaspettato successo mondiale. La loro reputazione cresce in maniera esponenziale con le pubblicazioni del terzo e quarto album, rispettivamente “OK Computer” (1997), riconosciuto come pietra miliare della musica rock degli anni Novanta, e “Kid A” (2000), in seguito ai quali la popolarità della band britannica arriva ai massimi livelli. L’approccio sperimentale alla musica di Thom e il suo tocco di malinconia rendono presto il suo stile inconfondibile e unico, apprezzato in tutto il mondo. Dal 1998 Yorke intraprende alcuni progetti da solista: partecipa infatti alla realizzazione di diverse colonne sonore, tra le quali quelle dei film “Velvet Goldmine” e “The Twilight Saga: New Moon”, e collabora con i Drugstore e gli Unkle. Tra il primo e il secondo disco solista, nel 2009 Thom Torke fonda insieme a Flea (Red Hot Chilli Peppers), il produttore Nigel Godrich, il batterista Joey Wronker e il percussionista Mauro Refosco, il gruppo “Atoms For Peace”, pubblicando nel 2013 l’album di debutto “Amok”.

Nel 2014 pubblica a sorpresa il secondo album da solista, “Tomorrow’s Modern Boxes”, prodotto con l’aiuto di Nigel Godrich. Tra le particolarità delle sue creazioni artistiche, c’è da ricordare il brano “Subterranea”, composto per una mostra a Sydney: la cosa sorprendente su di esso è la durata, di ben 18 giorni, esattamente il periodo dell’esposizione, di cui nessuno dei minuti è uguale all’altro.

Dopo l'uscita di “Tomorrow's Modern Boxes” a settembre 2014, Yorke, Godrich e Barri hanno intrapreso, per tutto il 2015, il loro primo tour, coprendo Regno Unito, Europa e Giappone. Dopo la ristampa di Tomorrow's Modern Boxes nel dicembre 2017 su XL Recordings, il trio ha debuttato negli Stati Uniti, esibendosi nei teatri di Los Angeles e Oakland e ha preso parte al Day For Night Festival di Houston. L’ultimo suo progetto, “Suspiria”, uscito l’ottobre scorso, contiene 25 brani composti per il film omonimo di Luca Guadagnino. Il singolo “Suspirium” viene premiato come miglior brano originale alla 75esima Mostra del Cinema di Venezia e candidato alle nomination per gli imminenti Oscar. Nei prossimi concerti Thom Yorke eseguirà brani dalle sue opere da solista “The Eraser”, “Tomorrow's Modern Boxes” e “Atoms For Peace's Amok” con il produttore/collaboratore di lunga data Nigel Godrich e il visual artist Tarik Barri. La combinazione di suoni di Thom e Nigel e le straordinarie immagini di Tarik Barri hanno generato elogi in tutto il mondo.

 

 
Il Circolo Acustico fa...100!!!
News
Scritto da Musicologi   
Giovedì 17 Gennaio 2019 14:45




Giunto al suo settimo anno di vita, il Circolo Acustico taglia l’incredibile traguardo delle 100 serate con una festa che si svolgerà sabato 26 gennaio 2019, presso LA GIRADA di Udine (Via Baldissera n. 7) a partire dalle ore 20,00.
Nel corso della serata si esibiranno
25 artisti, molti dei quali presenze fisse del Circolo, ma anche ospiti e giovani esordienti.
Come in ogni festa di compleanno che si rispetti non mancherà la
torta ed è annunciata anche una simpatica “lotteria” con in palio cd, libri ed altri premi.

Per Louis Armato, ideatore (insieme a Juri Lenard) del Circolo Acustico, sarà l’occasione per ricordare le attività svolte in questi sette anni: i due CD compilation e la Download Card prodotti da Aua Records, i 70 cantautori coinvolti, le 46 diverse locations (fra Udine, Pordenone, Trieste, Gorizia, Venezia e Treviso), le programmazioni e collaborazioni collaterali (Visionario Garden, AQA Unplugged, Radio Onde Furlane).

Il cast del Circolo Acustico n. 100 (7° Compleanno):
Louis Armato, Luca Soncin, Franco Giordani, Maurizio Perosa, Nicole Coceancig, Paola Selva, Dario Snidaro, Xox, Angelica Lubian, Matteo Canciani, Alessio Velliscig, Silvia Michelotti, Pier Luca Montessoro, Paola Rossato, Dewi, AB, Miky Martina, Heart as arena, Priska, Marco Valente, Tony Longheu, Luca Zerilli, Sofia Stradella, Mick Gaze, Emma Gustafson.

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 305

Iscriviti alla newsletter


Direttore responsabile: Piero Cargnelutti - Caporedattore: Piero Cargnelutti - Registrazione del Tribunale di Tolmezzo n. 141 dell'8/4/2003
Webmaster Lorenzo Tempesti | Grafica Francesca Luzzi
La redazione declina ogni responsabilità riguardo a errori o imprecisioni nelle informazioni riportate.
(C) 2000-2012 Associazione Musicologi c.f. e p.iva 02177400302 - Inviate le vostre segnalazioni a info@musicologi.com