LOGIN

Iscriviti per inserire eventi, foto, video



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Natale con i South Carolina Gospel Choir al teatro nuovo a Udine
News
Scritto da Edoardo   
Giovedì 04 Gennaio 2018 16:20




Martedì 19 Dicembre 2017 la programmazione Teatro Nuovo Giovanni da Udine propone come occasione per entrare perfettamente in clima natalizio una delle corali gospel più prestigiose al mondo, i South Carolina Gospel Choir.

L’introduzione spetta, con una notevole responsabilità, ai padroni di casa Harmony FVG coro gospel autoctono di voci bianche che apre la serata con i classici del genere. Sette sono i pezzi pieni di grinta e esibizioni dei solisti degne di nota, tra le quali spicca la performance di Stefania Cecchini in conclusione alla scaletta.

Dopo un’abbondante pausa di mezz’ora si riapre nuovamente il sipario e entrano i protagonisti della serata.

 

La formazione è un’ottetto, al contrario del coro completo degli Harmony, accompagnata da una solidissima sezione ritmica formata Michael Brown (keys, lead vocal), Ashley Hale (vocals), Javetta Cambell (vocals), Rene Massey (vocals), Donald Hurston (vocals), Angela Perry Taylor (vocals), Samitria Gilliard (vocals), Tia DuRant (vocals), David Bell (guitar), Randy Stephens (bass guitar), Albert Jenkins (drums, vocals), Richard Wrighten (drums, percussion, vocals), Sean McClain (keys). Da subito non fanno rimpiangere la mancanza di un coro completo entrando subito in scena con una potenza vocale strepitosa degna dei migliori black singers. Il repertorio spazia dai classici del Gospel ai maestri della black music quali Ray Charles, Harry Belafonte, Whitney Houston e il re della Soul music James Brown. Quello che vogliono ottenere è un forte legame col pubblico come nelle celebrazioni religiose nelle chiese afroamericane cristiane-metodiste negli anni trenta. I cantanti scendono dal palco, le luci della sala si accedono e fanno cantare i presenti in sala che non si tirano indietro all’invito dei musicisti. Piccola dedica al repertorio tipico natalizio e un gran solo vocale su I Will Always Love You di Whitney Houston.

 

Gran finale con infiniti reprise di “Oh when the saints go marching” e invasione di campo degli artisti che scendono dal palco per salirefino in terza galleria a ballare e cantare con un pubblico euforico per la serata. Performance decisamente di livello da parte del gruppo americano che con la semplicità che li caratterizza si fermano abbondantemente dopo lo show a firmare autografi e fare foto con i presenti fino al completo esodo dal teatro. Unica nota dolente un service non molto solerte e parecchie complicazioni tecniche.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti alla newsletter


Direttore responsabile: Piero Cargnelutti - Caporedattore: Piero Cargnelutti - Registrazione del Tribunale di Tolmezzo n. 141 dell'8/4/2003
Webmaster Lorenzo Tempesti | Grafica Francesca Luzzi
La redazione declina ogni responsabilità riguardo a errori o imprecisioni nelle informazioni riportate.
(C) 2000-2012 Associazione Musicologi c.f. e p.iva 02177400302 - Inviate le vostre segnalazioni a info@musicologi.com