LOGIN

Iscriviti per inserire eventi, foto, video



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
La primavera blues alla Taberna di Cormons
News
Scritto da Blues Club 356   
Lunedì 11 Marzo 2019 18:27

La storia del Rock pullula di eventi svaniti dalla memoria collettiva come per acqua cupa cosa grave (così poetava Dante), ad esempio il leggendario festival Rock y Ruedas di Avándaro-Valle de Bravo, dove nel 1971 duecentomila giovani hippies messicani si diedero alla pazza gioia, come i loro coetanei yankees a Woodstock due anni prima.

O l’altrettanto epico Rostock TraumFest tenutosi in DDR nel 1974 (i succosi dettagli sono reperibili sul sito carmillaonline.com). Anche i bei ricordi legati a festival di casa nostra come Ovarock e Ariadimusica si sono fatti più sfumati: tutto scorre, ammoniva Eraclito di Efeso millenni fa, quindi anche Underground Blues! cadrà un giorno nel dimenticatoio. Ma non subito comunque, non prima che il Blues Club 356 (in collaborazione con l’Osteria In Taberna di Cormons e la Sub-Comandante Stefy) abbia concluso la 19° edizione di questa rassegna itinerante.

Molte bands of brothers sono pronte ad infiammare il doppio palco indoor/outdoor della Taberna nella prima parte di Underground Blues! 2019:

 

16 MARZO Spanghero B.B. di Federico Spanghero, Peter Sammons, Stiv Odorico e Giulio Roselli, a grande richiesta dopo la loro ultima performance In Taberna per Jazz&Wine of Peace 2018.

13 APRILE Enrico Crivellaro Band. Reduce da un tour in Messico, uno dei migliori chitarristi al mondo ritorna in Underground Blues!, dove fece le sue prime apparizioni in regione come ospite di Flavio Paludetti e Mr.Lucky all’ex Yesterday’s Pub, e fu battezzato dai fans Sultan of Swing. Al suo fianco, compagni di vecchia data come Simone Serafini-bass, Pietro Taucher-Hammond e Carmine Bloisi-drums (tbc).

20 APRILE Beasts of Burden-Rolling Stones Tribute in formazione rinnovata, houseband molto seguita dai fans dei vecchi Stones, sempre siano lodati.

4 MAGGIO Dangerous Mood, trio acustico di blues&soul formato da Massimo Chivilò, Massimo Pozzebon e Alberto Mattiussi.

18 MAGGIO Jimi Barbiani Band, The Slide King con Ian Zavan-drums e la new entry Andrea Tavian (bassista di Bobby Shy & The Killers), freschi del CD-LP live Boogie Down The Road.

25 MAGGIO Legacy Of The Blues, progetto del collettivo a geometria variabile Blues Family: il venerabile chitarrista Luciano Mr.Lucky Gherghetta, Manuel Pestrin-drums e Luca Dell’Aquila-bass + Peter Sammons, riconosciuti maestri del Chicago Blues style (Luca gira anche con Paolo Mizzau & The Doctor Love Band, storica band di Pordenone). Sempre attuale il disco Baby, I Want To Be Loved! dei One Way Out feat. Lucky e Pit Ryan, prodotto nel 1987 da Beppe Lentini.

1° GIUGNO Pit Ryan & De Blooze Traitors ovvero gli ex Mad Men Blues, con la solita infernale mistura di pub-rock, R’n’R e reggae-blues. Un gruppo di culto come pochi.

8 GIUGNO Eliana Cargnelutti Band, poderoso trio rock&funky-blues di caratura internazionale. La grintosa chitarrista e cantante friulana coi fidati Simone Serafini e Carmine Bloisi (The new hope of Italian rock blues) è da tempo ben più di una speranza.

15 GIUGNO Vise & The Combo: l’astro nascente del blues veneto Alberto Visentin from Conegliano con Taucher e Bloisi, due super musicisti contesi a livello nazionale che interagiscono con la spumeggiante Telecaster del Vise. Da non perdere!

22 GIUGNO Remengo Brothers di Flavio The Groove Urbanizza & C., per rivivere la disco dance consacrata nei ruggenti 70’s in posticini ruspanti come lo Studio 54 di New York.

IN BACHECA

 

Fra una data e l’altra, la Taberna ospiterà presentazioni di libri, set unplugged ed altri eventi in via di definizione. Per chi volesse evadere dalla routine dei Colli Orientali, è in corso la rassegna di marzo del Porky’s Blues Club c/o Hotel Bel Sit di Porcia (Slimy Toads, Tolo Marton Band, The Professionals BB, The Jab Trio e James & Black 4tet-USA).

*

Continuano i Mercoledi Blues del Loft di Trieste. Con la direzione artistica di Mike Sponza il Loft ha già ospitato la jam band JPS feat. Sandro Bencich, Mr.Lucky, Francesco Piu e Tomislav Goluban, artista di spicco della scena blues croata.

*

Il 9/3, la scintillante blues band di Jimmy Joe in concerto al Caffè Galeria di Pirano-Slovenia. Alcune date in programma anche per Anthony Basso, con la band e in duo acustico con Frank Get; dopo la data del 13/4 al Teatro Garzoni di Tricesimo, in giugno la sua Love Caravan (50th Woodstock Anniversary) farà tappa a Palmanova e Fagagna.

Formazione: Anthony voce&chitarra/Ian Zavan-batteria, Nicholas Zampa- Hammond&tastiere / Riccardo Casanova-basso&backing vocals/ Carolina Barbiera ed Elisabetta Cecchinel, backing vocals/Angelo Chiocca, sax/Andrea Bortolato, trombone/ Giorgio Ruzzier, tromba.

*

Il 16/3 Note Nuove 12 JazzWeekend al Teatro Garzoni di Tricesimo con MP Jazz Legacy 4ET + Claudio Cojaniz/Franco Feruglio Duo (Piano&Double bass). Claudio è uno dei precursori del blues regionale, fin dal lontano 1965…

*

Il 22/3 The GodFather of British Blues John Mayall al Teatro Nuovo Giovanni da Udine.

*

In attesa dei consolidati festival regionali estivi come Pordenone Blues, Blues in Villa, Blue Notte Gorizia, dal 30/5 al 2/6 Rory Gallagher International Festival 2019 a Ballyshannon-Ireland.

*

Dopo il successo della prima edizione nel 2018, il 28/5 ritorna al Fabrique Milano lo spettacolo Rockin’ The Blues con Walter Trout, Jonny Lang e Kris Barras. Unica data italiana del Survivor Blues Tour 2019 per Trout, un gigante della chitarra rock-blues finora ignorato dai bluesfestival nazionali. C’è da sperare che qualche manager illuminato li faccia suonare anche dalle nostre parti, prima o poi: per vedere i Gov’t Mule (con Ana Popovic!) ci è toccato andare al Festival di Lasko Pivo in Cvetje

*

Dopo le date primaverili in Belgio, Germania e Olanda (il 21/4 con Crivellaro al Blues Rock Festival Oppe Ruiver), il 10/7 Jimi Barbiani feat. P.Taucher & Alex Mansutti aprirà per Robben Ford al Parco delle Rose di Grado.

*

Eliana affronterà in novembre il secondo tour inglese con la E.C.Band, Brexit permettendo. Molte date europee attendono le sue band collaterali De Blue Ruin e Strange Kind Of Women-Deep Purple Tribute Band.

*

Gli irriducibili divano-dipendenti potranno invece svagarsi con i video di Youtube: ogni anno che passa ne vengono caricati un altro paio di miliardi! Questa mostruosa massa digitale avrà una vita molto effimera, se paragonata ai graffiti della Val Camonica o alle pitture di Lascaux, e durerà molto meno delle Bibbie di Gutenberg: quale sia la morale della storia, ognuno può trovarla da sé… ci rivediamo a settembre, hombres.


 

Commenti  

 
+1 #1 eli 2019-03-13 12:33
grandissimo BluesClub fonte inesauribile di notizie...mitico fra'
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti alla newsletter


Direttore responsabile: Piero Cargnelutti - Caporedattore: Piero Cargnelutti - Registrazione del Tribunale di Tolmezzo n. 141 dell'8/4/2003
Webmaster Lorenzo Tempesti | Grafica Francesca Luzzi
La redazione declina ogni responsabilità riguardo a errori o imprecisioni nelle informazioni riportate.
(C) 2000-2012 Associazione Musicologi c.f. e p.iva 02177400302 - Inviate le vostre segnalazioni a info@musicologi.com